Festa della donna: ogni donna è tante donne

di Redazione Libri Mondadori

8 marzo

L'8 marzo si festeggia in tutto il mondo la Festa della Donna e il simbolo di questa celebrazione è un fiore: la mimosa, che fiorisce proprio nei primi giorni di marzo.
La mimosa è comparsa in Italia per la prima volta l’8 marzo 1946. La Seconda guerra mondiale era da poco finita e la giovane Italia repubblicana si accingeva a ricordare quanto erano state importanti e coraggiose le donne durante quella guerra lunga e violenta.

Per celebrare la Festa della Donna, Mondadori consiglia 8 libri scritti da donne, un percorso dedicato alle nostre lettrici, sfaccettate, diverse, policrome come solo le donne sanno essere.


  1. Cinzia Leone, Ti rubo la vita
    Una saga familiare piena di inganni e segreti: ebree per forza, in fuga o a metà, Miriam, Giuditta ed Esther sono donne capaci di difendere la propria identità dalle scabrose insidie degli uomini e della Storia. Strappando i giorni alla ferocia dei tempi, imparano ad amare e a scegliere il proprio destino. Leggi l'approfondimento.

  2. Benedetta Cibrario, Il rumore del mondo
    Una donna dell'Ottocento trasforma le sue debolezze in opportunità; un ritratto femminile fuori dagli schemi del tempo che, anziché struggersi per amore, trova il senso in se stessa.

  3. Caterina Zaccaroni, Vita di C.
    Il racconto di una vita che pare contenerne cento: è la storia di una donna come tante, una donna forte, inquieta, generosa, sensuale e ribelle che per oltre quarant’anni ha inseguito, a volte anche a scapito della propria felicità, due soli fari: libertà e curiosità.

  4. Jennifer Egan, La città di smeraldo
    Eleganti e intensi, questi undici racconti affrontano grandi sentimenti: la solitudine e il bisogno, il rimpianto e il desiderio; i protagonisti di queste storie vogliono trovare qualcosa al di fuori della loro esperienza quotidiana con lo stile inconfondibile di una delle più amate scrittrici contemporanee.

  5. Djamila Ibrahim, Il peggio è passato
    Storie di donne, (ma anche di uomini e di bambini) che hanno attraversato i continenti alla ricerca di un posto migliore. Djamila Ibrahim ci parla con una grazia non comune di nostalgia e di speranza; e della meravigliosa forza di donne che hanno saputo scendere a compromessi pur di sentirsi a casa in luoghi culturalmente e geograficamente lontani dai loro.

  6. Nadia Murad, L'ultima ragazza
    Con la sua coraggiosa testimonianza sul genocidio della minoranza yazida e sulla sorte di migliaia di ragazze e donne contro l'Isis che ha usato sistematicamente lo stupro come arma di guerra, Nadia - Premio Nobel per la Pace - è una voce che lacera l'indifferenza dei nostri tempi. Leggi l'articolo

  7. Sophie Kinsella, La famiglia prima di tutto
    Una commedia romantica piena di humour, ma anche un romanzo di formazione che racconta la rinascita della sua adorabile protagonista finalmente pronta per il futuro che si merita.


  8. Caterina Balivo, Gli uomini sono come lavatrici
    Nelle pagine di questo romanzo d’amore si ride e ci si commuove. E, naturalmente, si sogna. C’è una lei. Ci sono le amiche. E poi diversi lui. Intese fulminee e tanti ostacoli pronti a dividerli. L’amore finisce, gli uomini si cambiano, ma le lavatrici buone no. Le lavatrici buone sono come i diamanti: per sempre. O, se non proprio come i diamanti, sono come i fidanzati: bisogna tenersele finché durano.