Festa della donna: ogni donna è tante donne

di Redazione Libri Mondadori

Festa della donna: molto più di una ricorrenza



L'8 marzo si festeggia la Festa della Donna, o Giornata internazionale per i diritti della donna. Si tratta ogni anno dell'occasione per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto nel mondo.


Il simbolo di questa celebrazione è un fiore, la mimosa, che fiorisce proprio nei primi giorni di marzo. Fu a partire dall'8 marzo 1946, per iniziativa delle partigiane e politiche Teresa Noce, Rita Montagnana e Teresa Mattei, che il fiore venne associato alla celebrazione.
La Seconda guerra mondiale era da poco finita e la giovane Italia repubblicana si accingeva a ricordare quanto erano state importanti e coraggiose le donne durante quella guerra lunga e violenta.


Per celebrare la Festa della Donna, Mondadori consiglia libri che parlano dei mille volti delle donne.
Un percorso dedicato alle nostre lettrici, sfaccettate, diverse, policrome come solo le donne sanno essere.



La Storia è donna dentro molti romanzi. Personaggi femminili indimenticabili diventano la cartina di tornasole per cogliere le prospettive del mondo: Benedetta Cibrario racconta il Risorgimento italiano attraverso la sua Anna, una donna dal "coraggio quieto, non passivo" che intraprende un viaggio da Londra a Torino; Ann Petry ne La strada ci porta negli anni della Seconda guerra mondiale con Lutie Johnson, una giovane donna nera che vive a Harlem con il figlio. La sua vicenda cruda e vibrante racconta l'altra faccia del sogno americano; le Ladies Football Club di Stefano Massini sono le prime che nel 1917 presero a calci un pallone. Undici operaie e donne fenomenali che ebbero il coraggio di giocare la loro partita. 

Donne tra le mille pieghe della Storia

Dentro ogni donna c'è una Morgana, una rivoluzionaria capace di lottare per non farsi limitare dal mondo. Michela Murgia e Chiara Tagliaferri ci hanno raccontato le loro donne controcorrente, strane, pericolose, esagerate in un libro tratto dal podcast di successo Morgana.
Un po' Morgane sono anche le protagoniste di Dietland di Sarai Walker, guerriere che spargono terrore a piene mani in un mondo che maltratta le donne.


E poi ci sono le donne che attraversano i continenti alla ricerca di un posto migliore e che combattono quotidianamente per sentirsi a casa in luoghi culturalmente e geograficamente lontani dai loro. Vite al centro di Il peggio è passato dell'etiope Djamila Ibrahim.

 

La forza delle donne per cambiare il mondo

Le donne si raccontano nei libri: libere, audaci, sincere.
Lisa Taddeo firma una narrazione potente sul desiderio femminile, Veronica Pivetti un libro "per sole donne" (meglio se non puritane).
Nadia Toffa ha affrontato faccia a faccia la sua malattia in un libro generoso, potente e commovente, raccontandosi come una donna che ha avuto il coraggio di fiorire d'inverno. 


 

Donne che si raccontano, senza filtri

La letteratura aiuta tutti a capirsi e definirsi, a dare forma a moti dell'animo che spesso sembrano inafferrabili e che invece, messi su carta, acquistano un senso tutto nuovo.

La scrittrice Ilaria Bernardini, dopo Faremo foresta, mette l'una di fronte all'altra due donne forti e fragili insieme, le fa specchiare nelle rispettive coscienze, consegnandoci una storia profonda, un ritratto in cui molte potranno rivedersi.
Azra Kohen, con la sua trilogia PHI - CHI - PI, racconta le battaglie interiori che le donne (e non solo) combattono per trovare la propria strada. Più di un ciclo di romanzi, un vero e proprio percorso di consapevolezza.
Joyce Carol Oates con I paesaggi perduti decide di abbandonare la finzione per parlare di sé: le pieghe dell’infanzia e dell’adolescenza, la famiglia, i misteri, l'origine di quell’immenso serbatoio di storie che è la sua mente di scrittrice.

 

 

Dentro l'anima femminile

Le donne di ieri continuano a ispirare e a guidare le battaglie di oggi.
Sono guerriere come Giovanna D'Arco, regine e principesse come Maria Antonietta ed Elisabetta II, artiste di talento come Mina, Artemisia e Lina Wertmüller.


 

Vite di donne straordinarie

Si raccontano anche in versi, le donne: con la forza dirompente di Alda Merini, la caparbia di Ada Negri o la libertà di Sylvia Plath.
Pagine piene di rivendicazione dell'io, di urgenza e di anima. 


 

Donne, tra classici e poesia

Nella biblioteca ideale degli amanti dei classici non possono mancare i Meridiani delle grande autrici.
Toni Morrison, Virginia Woolf, Emilie Dickinson, Alice Munro ed Elsa Morante sono solo alcune delle grandi della letteratura che si possono riscoprire interamente leggendo i volumi delle loro opere complete. 


 

I Meridiani delle grandi scrittrici