Esce in Italia il 16 novembre “Collusion” di Luke Harding

il nuovo libro che indaga la scottante vicenda «Trump-Russia»

di Redazione Libri Mondadori

Mondadori pubblica in contemporanea internazionale Collusion, del pluripremiato giornalista del «Guardian» Luke Harding. Il libro rivela, sulla base di esclusivi materiali inediti e su fonti della comunità di intelligence, la reale natura del pluridecennale rapporto di Trump con la Russia.

In Collusion, l’autore accompagna il lettore alla scoperta di tutti i particolari più bizzarri e inquietanti della vicenda «Trump-Russia», un evento di tale portata da coinvolgere spionaggio internazionale, banche off-shore, loschi contratti immobiliari, il concorso di Miss Universo, la criminalità organizzata, il riciclaggio, i dissidenti avvelenati, la pirateria informatica e le elezioni più sconvolgenti di tutta la storia americana. I nomi russi coinvolti, Aras Agalarov, Natalia Veselnitskaya e Sergej Kislyak portano dritti al cuore del Cremlino; quelli americani sono ormai arcinoti e includono lo stratega della campagna elettorale Paul Manafort.

Il risultato è un atto di denuncia esplosivo, con atmosfere da thriller, che porta allo scoperto il più grande scandalo politico dell’era moderna.

 

Luke Harding è un giornalista, scrittore e corrispondente estero per il «Guardian», testata per la quale, fra il 2007 e il 2011, è stato responsabile della redazione di Mosca. Il Cremlino lo ha espulso dal Paese, e il suo è stato il primo caso di espulsione di un giornalista occidentale dalla Russia dai tempi della guerra fredda. Harding è autore di altri cinque libri inchiesta. Da due dei suoi libri sono stati tratti dei film. Il quinto potere, prodotto dalla DreamWorks e basato su WikiLeaks, è uscito nel 2013. Nel 2016 è stata la volta di Snowden, film biografico e adattamento dell’omonimo saggio di Harding per la regia di Oliver Stone. I suoi libri sono tradotti in trenta lingue.

Collusion

Luke Harding

Mosca, luglio 1987: il magnate Donald Trump visita per la prima volta la Russia su invito del governo sovietico.

Londra, dicembre 2016: Luke Harding incontra in segreto in un pub di Londra Christopher Steele, ex agente del MI6 (i servizi di intelligence britannici) per parlare dei legami con la Russia del neopresidente Trump. Harding segue due tracce: i soldi e il sesso.

Washington, gennaio 2017:...

Scopri di più