Troppo napoletano

Troppo napoletano

“Quante volte i miei concittadini sono stati segnati da un fatidico e superficiale commento: ‘Sei troppo napoletano’. Scusate, ma che razza di giudizio è? C’è un’unità di misura per stabilire i livelli di napoletanità? e poi, senza cadere nel vittimismo, perché questo metro di valutazione viene applicato sempre e solo a noi? Io non ho mai sentito dire, nei confronti di altri popoli o nazioni, quello che viene detto a noi. Avete mai sentito qualcuno dire: ‘Sei troppo svedese’? oppure: ‘Guaglió, tu sei troppo hawaiano’? Io ho rispetto per le radici, e mi piace l’idea che ognuno possa coltivare le proprie tradizioni. Col passare del tempo, le tradizioni diventano cultura, perché in fondo, per un essere umano, le radici sono come un boomerang: puoi fare il giro del mondo ma alla fine ritorni sempre al punto da cui sei partito.” Secondo la divertentissima e appassionata analisi di Alessandro Siani, l’artista che più di ogni altro oggi incarna lo spirito e l’orgoglio del capoluogo campano, Napoli non è solo una città ma un concetto. Un concept. Un brand, come direbbero i manager. “‘Nu fatto“, come direbbe sua nonna. “‘Nu fatto gruosso assaje“, come aggiungerebbe suo nonno.

Essere di Napoli Napoli è uno status, è come esibire una originalissima parure di gioielli, un vestito di sartoria come non se ne fanno più. Essere di Napoli Napoli è in buona sostanza un privilegio assoluto. E più sei di Napoli, più sei privilegiato. Nel bene e nel male. Perché chi è di Napoli non è che sta meglio degli altri. Sta diversamente da tutti gli altri. Ha tanti problemi, tantissime gioie e anche tanta pazienza. Anzi, tiene la pacienza, come si dice nelle sue strade.

In questo libro di umorismo e amore per la sua città, Siani racconta quanta soddisfazione e felicità c’è nello scoprirsi ogni giorno troppo napoletano, godendo appieno dei vizi e delle virtù di una città unica al mondo.

Alessandro Siani

Alessandro Siani (Napoli, 1975) è attore comico, sceneggiatore e regista. Ha sbancato i botteghini con Benvenuti al Sud, Benvenuti al Nord, Il principe abusivo e Si accettano miracoli. Per quest'ultimo film si è classificato al primo posto nella Power List 2015 del cinema italiano. Ha collezionato sei Biglietti d'Oro, riconoscimento assegnato ogni anno ai film con maggior numero di spettatori. Riempie i teatri italiani con i suoi show. I suoi libri sono diventati bestseller. Sta per esordire come produttore cinematografico con il film Troppo napoletano, storia di un bambino del quartiere Sanità che si innamora di una bambina "altolocata" di Posillipo. Con Mondadori ha pubblicato Non si direbbe che sei napoletano (2011) e L'Italia abusiva (2013).


Libri dello stesso genere

I nostri autori al Festival Collisioni 2018

Dal 29 giugno al 1 luglio a Barolo Saranno Elio e le Storie Tese -  venerdì 29 giugno - a inaugurare la…

Liane Moriarty e un barbecue colpevole

«Questa storia inizia con un barbecue» Il nuovo romanzo di Liane Moriarty comincia con un barbecue, una normale serata tra amici.…

Valentina Cortese: un docufilm sulla sua vita da "diva"

DIVA! Dopo aver partecipato alla 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella Selezione Ufficiale Fuori Concorso con plauso di…

I nostri autori al Salone del Libro di Torino

10-14 maggio 2018 La 31° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino si terrà da giovedì 10 a lunedì 14…

Atlas Obscura: oltre 600 meraviglie nascoste nel mondo

Guida alle meraviglie nascoste del mondo Se non avete ancora deciso dove andare in vacanza, o state cercando una meta…

Casanova: il romanzo di Strukul e il museo interattivo

Giacomo Casanova: seduttore, gentiluomo e spia Presunto ritratto di Giacomo Casanova, attribuito a F. Narici, e in passato ad A.R. Mengs o al…

"Charley Thompson": un film di Andrew Haigh

Dal 5 aprile al cinema il film tratto dal libro di Willy Vlautin Dopo lo straordinario successo di Weekend e…

15-18 marzo: i nostri autori a Libri Come

Libri Come 2018 Ogni marzo, da nove anni, Roma diventa protagonista dei libri e della lettura, una festa culturale che…

Dawkins: i racconti di un uomo che ha perso la libertà

“Questo ero io”, una scoperta inaspettata Curtis Dawkins è un uomo che sta scontando l’ergastolo per omicidio in una prigione…

L’autrice Premio Pulitzer Jennifer Egan in Italia

Tre giorni con Jennifer Egan Dal 18 al 20 marzo 2018 Jennifer Egan, Premio Pulitzer 2011 per Il tempo è un…

8-12 marzo: i nostri autori a "Tempo di Libri"

Dall'8 al 12 marzo va in scena  Tempo di Libri, la Fiera Internazionale dell'Editoria che quest'anno si terrà presso FieraMilanoCity. (Clicca qui…

The Infiltrator: la vera storia di Robert Mazur

Un uomo solo contro i signori della droga La storia di The Infiltrator è la storia di Robert Mazur, agente…

Troppo napoletano

Alessandro Siani

Troppo napoletano

Genere: Sport e Spettacolo
ISBN: 9788804658573
120 pagine
Prezzo: € 18,00
Formato: 14,0 x 21,5 - Brossura con alette
In vendita da: 3 novembre 2015

Disponibile su:

Genere: Sport e Spettacolo
ISBN: 9788852069321
120 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 3 novembre 2015

Disponibile su: