Libro Reportages Joe Sacco

Reportages

Nel corso dell’ultimo decennio, Joe Sacco si è sempre
più orientato verso una forma breve di giornalismo
a fumetti per riferire sulle aree di conflitto nel
mondo. Per la prima volta in questo libro sono raccolti
i reportage (ora divertenti, ora sinistri, sempre illuminanti)
che fanno di Sacco uno tra i più straordinari
corrispondenti internazionali di oggi. Reportages conduce
i lettori dalle gallerie di Gaza utilizzate per traffici
di ogni tipo, ai processi per crimini di guerra alla
Corte dell’Aia, dalle vite degli “intoccabili” dell’India
alle drammatiche vicende dei profughi subsahariani
approdati sulle coste della non sempre ospitale Malta.
In un pezzo magistrale, Sacco si misura con la tragica
assurdità della guerra in Iraq, soffermandosi anche
su quella che costituisce una delle pagine più oscure
della storia americana recente: la tortura dei detenuti.
Reportages non è solo l’opera più matura e affascinante
di Sacco, ma dimostra soprattutto la straordinaria
abilità di questo grandissimo disegnatore nel raccontare
l’esperienza vissuta con una potenza di cui raramente
gli altri media sono capaci.

Joe Sacco

Joe Sacco (Malta, 1960) ha vissuto in Australia prima di stabilirsi a Los Angeles nel 1972. Si è laureato in giornalismo all'Università dell'Oregon nel 1981. Da allora ha viaggiato parecchio. È stato in Medio Oriente per la prima volta nel 1991 e quando è tornato da Israele e dai Territori occupati aveva con sé il materiale con cui avrebbe creato il suo originalissimo reportage a fumetti Palestina, che gli ha fatto vincere l'American Book Award del 1996. Nel 1995, appena prima della fine della guerra in Bosnia, è stato a Sarajevo e nelle zone circostanti. In seguito ha pubblicato Gorazde Area protetta, durissima condanna dell'impotenza politica occidentale e delle assai maldestre operazioni militari dell'Onu durante il conflitto bosniaco. Le opere di Joe Sacco sono state esposte in gallerie d'arte e università di prestigio. Nel 2004 con le sue strisce di satira politica è diventato collaboratore fisso del «Washington Monthly». Nel dicembre dello stesso anno ha seguito in Iraq un battaglione dell'esercito americano e il suo reportage è stato pubblicato da «The Guardian» in Inghilterra, da «Libération» in Francia e da «Internazionale» in Italia. Nel 2006 ha fatto una breve incursione nel mondo del punk, con il volume But I Like It, per poi tornare a occuparsi di Medio Oriente: nel dicembre del 2009 ha visto la luce Footnotes in Gaza, in cui Joe Sacco indaga e riflette sulla crisi di Suez del 1956.


Altri libri dello stesso autore

Libri dello stesso genere

"Lacrime di sale" vince il premio Premio Brancati Zafferana

Lacrime di Sale, di Pietro Bartolo e Lidia Tilotta è il libro vincitore della sezione Saggistica del "Premio Letterario Brancati Zafferana 2017".  Nella…

"Big Little Lies" vince 8 Emmy

Miglior Miniserie a "Big Little Lies", tratto dal romanzo di Liane Moriarty Nella notte degli Emmy Awards 2017 - gli…

Pordenonelegge 2017

Gli autori Mondadori a Pordenone È Carlos Ruiz Zafòn, lo scrittore spagnolo più amato e letto che inaugura la 18°…

"La tua vita in un libro": il concorso letterario di Donna Moderna

Donna Moderna offre alle sue lettrici la possibilità di diventare scrittrici e vedere pubblicato il proprio libro dalla casa editrice Mondadori.…

Cresce il successo all'estero di Sandrone Dazieri

Ancora prima di uscire in Italia, il terzo volume della trilogia di Sandrone Dazieri, iniziata con Uccidi il padre, e dal titolo…

Reportages

Joe Sacco

Reportages

Genere: Graphic Novel e Fumetti
ISBN: 9788804622963
208 pagine
Prezzo: € 19,50
Formato: 19,0 x 26,5 - Brossura con alette
In vendita da: 20 novembre 2012

Disponibile su: