Per sole donne

Per sole donne

“Era stata una scopata noiosissima. Adelaide si era addormentata a metà, mentre Andrea gliela leccava.” È il fulminante inizio di Per sole donne, il primo romanzo di Veronica dopo due esilaranti bestseller autobiografici.

Adelaide fa l’antiquaria, ha un marito più giovane di lei con cui è in crisi, una madre complice e saggia nonostante un principio di arteriosclerosi, e quattro amiche vere, che come lei stanno attraversando la crisi dei cinquant’anni.

Crisi? In realtà si direbbe che non si siano mai divertite tanto. Nei loro incontri (quasi sempre in un ristorante cinese) si scambiano le più inconfessabili confidenze sessuali, e al lettore è concesso di origliare e apprendere così, nei più imbarazzanti dettagli, le avventure e le sventure erotiche di Adelaide, Benedetta, Tonia, Rosaria e Martina.

Cinque donne diversissime tra loro ma accomunate da due cose: una visione ormai disincantata della vita e, al tempo stesso, una gran voglia di viverla a pieno. Anche a dispetto dell’età che avanza, come sperimenta dolorosamente Adelaide durante un amplesso con l’atletico amante Lorenzo detto “Trivella”.

Si ride molto, alle loro spalle e a quelle dei loro partner, talmente goffi da suscitare tenerezza.

Ma tra un sorriso e una risata capita anche di riflettere sull’eterna conflittualità dei rapporti tra i sessi e sull’inossidabile valore dell’amicizia.

Un’avvertenza: astenersi puritani e persone sensibili. Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Veronica Pivetti

Veronica Pivetti, classe 1965, è attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva e radiofonica. È conosciuta dal grande pubblico per il film di Verdone Viaggi di nozze, la conduzione insieme a Raimondo Vianello ed Eva Herzigova del Festival di Sanremo e molte fiction di successo, fra cui "Commesse", "Il maresciallo Rocca", "Provaci ancora Prof!" e "La ladra". Da Mondadori ha pubblicato Ho smesso di piangere (2012).


Leggi l'approfondimento e le interviste

Perché un romanzo Per sole donne? Ce lo racconta Veronica Pivetti

Perché ha sentito il bisogno di scrivere questa storia?

“Il mio primo libro, Ho smesso di piangere, affrontava il tema della depressione che avevo vissuto. Il secondo Mai all’altezza, era un diario sul sentirsi perennemente inadeguate. Stavolta mi concentro su un’altra questione. Quando una donna tocca il traguardo dei 50 anni, viene in mente solo la menopausa, il crollo del desiderio, e toccare l’argomento del sesso è un tabù. Invece no: cambia il desiderio, ma non muore. Cerco di sfatare tanti luoghi comuni attraverso l’incontro, lo scontro, le confidenze tra Adelaide, 52enne, e le sue amiche coetanee”.

(Veronica Pivetti intervistata da Emilia Costantini sul Corriere della Sera)

Colpisce, sa?
“So di essere stata esplicita, ma io sono così, sono anche così e sono proprio così. È chiaro che un certo ruolo definisce un certo linguaggio, nelle fiction non posso mica parlare in questo modo. Quando faccio in televisione Amore criminale faccio altro, soprattutto con quella trasmissione si cerca di dire alle donne che non sono sole. Con questo libro, invece, sono consapevole di giocarmi molto se non tutto…».

(Veronica Pivetti intervistata da Azzurra Della Penna su Chi)

L’amicizia tra donne è speciale?
“È importante, ci supporta. La famiglia non è sempre quella di appartenenza ma quella che ci costruiamo. Quando tutto viene a mancare e hai un problema, un’amica c’è sempre.”

(Veronica Pivetti intervistata da Daniela Lanni su La Stampa)

l sesso è una componente fondamentale nella quotidianità delle protagoniste. È così anche per le donne vere?
“Certo. Altrimenti, bisogna rimediare! Nel libro descrivo quello che noto guardandomi intorno. Per secoli ci hanno detto che la menopausa avrebbe ucciso il desiderio, ma oggi non è più così. A quest’età il sesso cambia, ma non muore, è solo diverso e spesso diventa più intenso e divertente. Di fronte all’uomo giusto possiamo essere più pimpanti di una 20enne perché abbiamo vissuto e sperimentato molto di più. Inoltre siamo consapevoli e decise, non vogliamo perdere tempo con le persone sbagliate e andiamo dritte al punto.”

(Veronica Pivetti intervistata da Flora Casalinuovo su Starbene)

Un libro per sole donne, come recita il titolo?
“Sì, mi rivolgo alle donne perché mi fa piacere fare quadrato “con loro. In fondo è quello che accade nel romanzo, dove c’è un gruppo di donne che si racconta e si ritrova a raccontarsi le proprie vicende legate al sesso.”

(Veronica Pivetti intervistata da Jeanne Perego su Il Tirreno)

Quindi che cosa pensano le donne a cinquant’anni? E che cosa dicono?
“Tra noi non ci censuriamo. Ma ci hanno insegnato a essere trattenute, a non parlare chiaramente. Ci vuole coraggio per essere esplicite. Ne ho avuto la prova quando, al ristorante, una tavolata di donne mi ha riconosciuto. Ci siamo salutate, mi hanno chiesto del libro. Sono andate a guardarsi l’inizio e mi hanno gridato: “Lo ordiniamo subito! Quante ne abbiamo fatte, di scopate noiosissime!”. Le donne hanno bisogno di libertà. Ancora”.

(Veronica Pivetti intervistata da Rosalina Salemi su F)

“Ho messo un po’ di me (romanzandolo) in ognuna delle protagoniste, e tutto quello che racconto è successo davvero a qualcuno che conosco. Per esempio, sono un po’ Adelaide, moglie infelice, traditrice e tradita (il suo aspetto fisico è il mio), ma sono ancor di più Benedetta, la tagliatrice di teste, perché caratterialmente mi somiglia molto: di teste ne ho tagliate anch’io, e con l’età sono diventata ancora più intransigente, sopporto sempre meno. A volte, non tollero nemmeno me stessa: mi sono affezionata, ma mi assordo in un dialogo continuo tra me e me. Per quanto riguarda gli altri, fatico a frequentare persone non spiritose, mi rompo subito. Invece faccio enormi sconti a chi lo è, perché l’ironia è il mio ossigeno. Per me, chi si prende troppo sul serio è già morto.”

(Veronica Pivetti su Confidenze)

Perché ha sentito il bisogno di raccontare questa storia?
“Sono sfacciatamente a favore delle donne, ho voluto che si disinibissero. La libertà non è mai troppa, è ossigeno. Senza, è finita. La donna deve continuare a lottare, se ci fermiamo le onde del Mar Rosso si richiuderanno sopra di noi. Ricordatevi: per noi non lotterà mai nessuno”.

(Veronica Pivetti intervistata da Rosanna Scardi su Corriere della Sera)

Chi sono le donne over 50 di oggi?
“Siamo donne forti, consapevoli, disincantate, ma anche capaci di buttarci a capofitto nell’amore, se si presenta. Volevo metterlo nero su bianco. I maschi sono un po’ spaesati di fronte alle mie ‘ragazze’ e non c’è da stupirsene. A 50 anni la società ci da per perse, sembra che possiamo permetterci ben pochi svaghi. Ho scritto questo libro per dire che non è affatto così. Né io né le mie amiche ci siamo arrese di fronte al tempo che passa. Anzi. E poi, sarà una mia idea, ma io mi vedo più attraente adesso di vent’anni fa.”

(Veronica Pivetti intervistata da Roberta Valentini su Nuovo Tv)

Altri libri dello stesso autore

Parigi-Hammamet: Giancarlo Lehner racconta il romanzo inedito di Bettino Craxi

Bettino Craxi affida alla narrativa di genere il racconto della sua esperienza politica e umana Nel ventesimo anniversario della scomparsa…

Donald Trump. Un libro per capire una presidenza come nessun'altra

Un libro che racconta senza filtri la presidenza di Donald Trump La più atipica che gli Stati Uniti abbiano mai…

La Piccola Farmacia Letteraria: Elena Molini racconta il suo nuovo romanzo

La Piccola farmacia letteraria: un luogo in cui curarsi con i libri, una storia di sogni e di coraggio Inizialmente…

Il Fantastico di Libri Mondadori nel 2020: ne leggeremo delle belle

Amanti delle narrazioni fantastiche a raccolta: il 2020 sarà un anno perfetto di grandi arrivi in libreria per voi. Il…

Tre donne di Lisa Taddeo: una potente narrazione sul desiderio femminile

L'acclamato Tre donne di Lisa Taddeo in Italia a febbraio 2020 per Mondadori e presto anche serie TV Il desiderio…

ActionAid e le case editrici del Gruppo Mondadori insieme per garantire il diritto all’istruzione

ActionAid e le case editrici del Gruppo Mondadori insieme per garantire il diritto all’istruzione a 1.800 bambine e bambini in…

Voce all'autore: la scrittura di Nora Venturini tra gialli, teatro e televisione

Gialli, sceneggiature, Roma e una tassista detective: entra nel mondo di Nora Venturini La scrittura di Nora Venturini si muove…

Voce all'autore: gli anni di piombo nel nuovo giallo di Piero Colaprico

Uno psichiatra ucciso, la Milano da bere, gli anni di piombo. Piero Colaprico ha scritto un nuovo giallo. Si intitola Anello di…

Oroscopo 2020: leggere le stelle con Branko e Simon & the Stars

Oroscopo 2020: leggi il nuovo anno tra le stelle Come sarà il 2020?  Si avvicina quel momento dell'anno in cui…

Voce all'autore: Dario Crapanzano racconta Il furto della Divina Commedia

Chi ha rubato la Divina Commedia? Tutto ruota attorno a un libro, nel nuovo romanzo giallo di Dario Crapanzano, ultimo…

Il ritorno all'Antica Roma di Valerio Massimo Manfredi

Avanzava nella steppa numidica una carovana scortata da venti soldati a cavallo in tenuta leggera e altrettanti legionari che avevano…

Voce all'autore: Giancarlo De Cataldo racconta Quasi per caso

Giancarlo De Cataldo e l'amore per il giallo storico Giancarlo De Cataldo è tornato con un nuovo giallo: Quasi per…

Per sole donne

Veronica Pivetti

Per sole donne

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788804707240
252 pagine
Prezzo: € 19,00
Formato: Cartaceo
In vendita da: 12 novembre 2019

Disponibile su: