Non è per snob

Non è per snob

Molte persone, leggendo in copertina la parola «bon ton», si domanderanno che senso abbia nel nostro mondo moderno, tecnologico e globalizzato parlare ancora di etichetta. Ne ha eccome, non solo perché la buona educazione non passa mai di moda, ma anche perché le maniere, lungi dall’essere un vuoto insieme di regole fine a se stesse, sono uno strumento potente per «insegnare alle persone come comportarsi bene con il prossimo, istruendole nella gentilezza e nell’altruismo, con l’idea di poter così edificare un mondo migliore».

Basta indagare un po’ nella storia per capire che le buone maniere non sono mai state un rituale superficiale per aristocratici d’antan o, come dicono alcuni, «roba da snob». Al contrario, il vero snob non ha buone maniere, perché esse impongono prima di tutto di accogliere il prossimo e metterlo a suo agio. Ogni società in ogni epoca ha dovuto insegnare ai suoi cittadini il modo in cui comportarsi correttamente; da che mondo è mondo, il bon ton è sempre stato uno strumento prezioso per rapportarsi agli altri e vincere la nostra ansia sociale. Inoltre, come dice la guru dell’etichetta Emily Post, le maniere fanno parte della nostra personalità e dunque contribuiscono a definirla. Essere beneducati ci rende più eleganti, più altruisti e, di conseguenza, più graditi agli altri.

Con queste premesse Leopoldina Pallotta della Torre ci introduce nel magico e sofisticato mondo del bon ton, soffermandosi su aneddoti e fatti storici, dall’antichità fino ai nostri giorni, e regalandoci trucchi preziosi per saperci comportare in ogni occasione. Dai saluti alla tavola, dal dress code all’ospitalità, seguendo i precetti di paladine delle maniere come Irene Brin e l’attualissima Sara Jane Ho, ci insegna l’arte dell’eleganza e della gentilezza. Non solo, in una società sempre più globale e aperta allo scambio tra culture diverse, è importante conoscere anche gli usi e costumi di paesi lontani, che a volte possono essere persino opposti ai nostri. Immancabile poi, per nativi e immigrati digitali, la parte conclusiva sulla netiquette, per essere cortesi anche mentre si naviga sul web.

Recensioni

“Questi sono i fondamentali per addentrarci in una ricca lettura, alla scoperta della storia del bon ton (dal medioevo a oggi) più autentico, quello che prelude alla sostanza degli intenti e della buona educazione. C'è una mappa dettagliata dell'applicazione del bon ton nel mondo, oltre ad un aggiornamento delle buone maniere, anche in senso pratico, e soprattutto finalizzate a rendere il pianeta più gentile.”

Bruna Magi, Libero,

Leopoldina Pallotta della Torre

Leopoldina Pallotta della Torre ha collaborato fin da giovane con «la Repubblica», «La Stampa», «Panorama» e «Amica», specializzandosi in giornalismo culturale e di costume. Negli anni Novanta si è trasferita in Germania dove ha lavorato prima come drammaturga al Berliner Ensemble, lo storico teatro di Bertolt Brecht, poi come assistente personale del regista tedesco Peter Zadek. Nel 1989 ha pubblicato La passione sospesa, un libro di dialoghi con Marguerite Duras, poi tradotto in tredici lingue, da cui è stata tratta una pièce con Fanny Ardant. Ha pubblicato inoltre un romanzo, Non essere triste (2000). Oggi vive in Lucchesia con il marito tedesco e le tre figlie. Quanto alla maniere, le frequenta da sempre.


Libri dello stesso genere

#IoEscoConLaFantasia: la campagna di comunicazione del Gruppo Mondadori

#IoEscoConLaFantasia: è ora di voltare pagina Il set potrebbe essere la casa di ognuno di noi in questi giorni inusuali e tutti…

Dantedì: "E quindi uscimmo a riveder le stelle"

Dantedì: il 25 marzo sarà la giornata nazionale dedicata a Dante AlighieriIl Sommo Poeta Dante Alighieri da quest'anno ha la…

Voce all'autore: il Giallo di montagna di Enrico Camanni

Torna Nanni Settembrini, la guida alpina protagonista dei romanzi di Enrico Camanni "Scalo e scrivo da molti anni": così si…

Leigh Bardugo torna in Italia: dopo il Grishaverse arriva La Nona Casa

La nuova saga adult fantasy di Leigh Bardugo arriva in Italia con Mondadori   Leigh Bardugo sta finalmente tornando in…

L'invito a vedersi "bellissime così": Mirko Sbarra racconta le donne

Mirko Sbarra: la scrittura come dedica alle donne Mirko Sbarra ama scrivere per le donne. Non solo perché attraverso i…

Marco Van Basten si racconta in un libro senza risparmiare nessuno, nemmeno se stesso

Fragile: l'autobiografia di Van Basten, la sua storia di sport e di vita Su Marco Van Basten si è scritto…

Dal libro al film: The Secret di Rhonda Byrne arriva al cinema

Che cosa vogliamo realmente nella vita? Diventare milionari, avere una casa più bella, vivere una grande storia d'amore, essere sempre…

1+1= Mondadori BIS. Due grandi titoli del nostro catalogo a € 9,90

Due bestseller sono meglio di uno: scopri la promo Mondadori BIS Un'operazione speciale pensata per chi cerca le grandi storie:…

Bobo Rondelli a Sanremo. Un libro per entrare nel suo mondo

Bobo Rondelli tra musica, parole e vita Cos'hai da guardare, sembra chiederci Bobo Rondelli con l'aria fiera del sé bambino…

Parigi-Hammamet: Giancarlo Lehner racconta il romanzo inedito di Bettino Craxi

Bettino Craxi affida alla narrativa di genere il racconto della sua esperienza politica e umana Nel ventesimo anniversario della scomparsa…

Donald Trump. Un libro per capire una presidenza come nessun'altra

Un libro che racconta senza filtri la presidenza di Donald Trump La più atipica che gli Stati Uniti abbiano mai…

La Piccola Farmacia Letteraria: Elena Molini racconta il suo nuovo romanzo

La Piccola farmacia letteraria: un luogo in cui curarsi con i libri, una storia di sogni e di coraggio Inizialmente…

Non è per snob

Leopoldina Pallotta della Torre

Non è per snob

Genere: Politica e Attualità
ISBN: 9788804722472
372 pagine
Prezzo: € 20,00
Formato: Cartaceo
In vendita da: 4 febbraio 2020

Disponibile su:

Genere: Politica e Attualità
ISBN: 9788852099731
372 pagine
Prezzo: € 10,99
Formato: Ebook
In vendita da: 4 febbraio 2020

Disponibile su: