Libertà

Libertà

«Da quando ho iniziato a scrivere questo libro ho cercato un’immagine che potesse rappresentare, almeno per me, un’idea “fisica” di libertà. Così una sera, improvvisamente, mi è tornata alla memoria una sensazione lontana, ma ancora vivissima: quella che accompagnava i miei passi di bambino dal bagnasciuga verso il mare nelle estati trascorse a Milano Marittima con la mia famiglia. Una strana percezione di “transizione” che avvertivo quando la sabbia sotto i miei piedi cominciava a perdere consistenza e sostegno, mentre io non ero ancora in grado di galleggiare sull’acqua.» È in questa immagine della soglia da attraversare, con uno stato d’animo in cui convivono timore e coraggio, paura di abbandonare la realtà conosciuta e attrazione irresistibile verso l’ignoto, che Paolo Crepet condensa la sua personale idea della libertà. Ed è da qui che parte il suo viaggio attorno a un concetto che non rimanda a qualcosa che si può toccare o vedere, bensì a un impulso – a volte appena percettibile, a volte prorompente – presente in ognuno di noi e capace di aprire porte e dischiudere casseforti, sollevare tappeti impolverati, agitare venti imprevisti, sfidare rassicuranti quotidianità.

In quanto intima consapevolezza di poter fare, bramosia, miraggio, anelito, visione, la libertà può trovarsi ovunque, anche nei luoghi più impensati: in un carcere, in un convento di clausura, in una stanza d’ospedale, in una sala da concerto, in un laboratorio scientifico, in un centro di accoglienza per migranti. Lo testimoniano le biografie delle persone scelte da Crepet come compagni e guide in questo itinerario esplorativo, poiché ognuna ha saputo conquistare, nel duro confronto con le leggi e le regole della tradizione e del presente, un proprio spazio di libertà in cui coltivare un’idea di futuro e speranza.

«Questo libro nasce dalla necessità di avviare una ricerca personale che mi riportasse indietro negli anni, per poter riflettere sul tempo che sto vivendo. Scriverlo è stata una provvidenziale provocazione contro ogni seduzione di autarchico appagamento.»

Recensioni

“Nel libro, scritto con uno stile semplice e chiaro, Crepet ci guida in un appassionante "viaggio alla scoperta della libertà" inteivistando persone che, a questo riguardo, hanno esperienze importanti da raccontare. E, con il loro aiuto, ci fa scoprire indimenticabili storie di libertà nei luoghi più impensati: in una stanza di ospedale, in una sala da concerto, in un centro di accoglienza per migranti, in un laboratorio scientifico, in un convento di clausura.”

Di Più,

Paolo Crepet

Paolo Crepet è psichiatra e sociologo. Tra i suoi numerosi libri ricordiamo: Le dimensioni del vuoto. I giovani e il suicidio (1993), Cuori violenti. Viaggio nella criminalità giovanile (1995), Solitudini. Memorie d'assenza (1997), I giorni dell'ira. Storie di matricidi (con Giancarlo De Cataldo; 1998), Naufragi. Storie di confine (1999; 2002), Non siamo capaci di ascoltarli (2001), La ragione dei sentimenti (2002; 2004), Voi, noi (2003), Dannati e leggeri (2004; 2006), I figli non crescono più (2005), Sull'amore (2006; 2010), Dove abitano le emozioni (con Mario Botta e Giuseppe Zois; 2007), A una donna tradita (2008), Sfamiglia (2009; 2011), Un'anima divisa (2010), L'autorità perduta (2011; 2013), Elogio dell'amicizia (2012), Impara a essere felice (2013), Il caso della donna che smise di mangiare (2015), Baciami senza rete (2016), Il coraggio (2017) e Passione (2018).


Leggi le interviste

Perché ha scelto di diventare psichiatra?
“Per aiutare le persone a essere felici e libere. Ho cominciato a lavorare in manicomio per aprire le porte e tirare giù le grate. Quando provi l’orrore e lo sdegno, trovi la forza di fare: questo me l’ha insegnato Franco Basaglia e anche molti matti”.

Paolo Crepet è un uomo libero?
“Anche io sono un po’ come gli psicotici, senza pelle. Ma ho imparato a essere me stesso con il tempo. Non puoi essere te stesso a 18 anni. Alla mia età sì. E dunque sì, finalmente sono libero”.

(Paolo Crepet intervistato da Federica Furino su Elle)

Perché proprio oggi scrivere di libertà?
Perché non c’è. O meglio, oggi pensiamo un po’ troppo di essere liberi ma invece non lo siamo.Basta vedere come la tecnologia controlla ogni nostro passo: abbiamo telecamere che vedono dove andiamo e con chi, e applicazioni che sanno dove e come spendiamo i nostri soldi, per poi inviarci consigli per gli acquisti. Certamente siamo liberi di essere consumatori. Viviamo in un mondo dove esiste la professione del “thinker”, colui che pensa. E se un giovane crede che esista un mestiere chiamato così, significa che tutti gli altri non pensano!

(Paolo Crepet intervistato da Anna Tagliacarne su F)

Altri libri dello stesso autore

Dal libro al film: The Secret di Rhonda Byrne arriva al cinema

Che cosa vogliamo realmente nella vita? Diventare milionari, avere una casa più bella, vivere una grande storia d'amore, essere sempre…

1+1= Mondadori BIS. Due grandi titoli del nostro catalogo a € 9,90

Due bestseller sono meglio di uno: scopri la promo Mondadori BIS Un'operazione speciale pensata per chi cerca le grandi storie:…

Bobo Rondelli a Sanremo. Un libro per entrare nel suo mondo

Bobo Rondelli tra musica, parole e vita Cos'hai da guardare, sembra chiederci Bobo Rondelli con l'aria fiera del sé bambino…

Parigi-Hammamet: Giancarlo Lehner racconta il romanzo inedito di Bettino Craxi

Bettino Craxi affida alla narrativa di genere il racconto della sua esperienza politica e umana Nel ventesimo anniversario della scomparsa…

Donald Trump. Un libro per capire una presidenza come nessun'altra

Un libro che racconta senza filtri la presidenza di Donald Trump La più atipica che gli Stati Uniti abbiano mai…

La Piccola Farmacia Letteraria: Elena Molini racconta il suo nuovo romanzo

La Piccola farmacia letteraria: un luogo in cui curarsi con i libri, una storia di sogni e di coraggio Inizialmente…

Hunger Games e il Fantastico di Libri Mondadori nel 2020

Amanti delle narrazioni fantastiche a raccolta: il 2020 sarà un anno perfetto di grandi arrivi in libreria per voi. Il…

Tre donne di Lisa Taddeo: una potente narrazione sul desiderio femminile

L'acclamato Tre donne di Lisa Taddeo in libreria per Mondadori e presto anche serie TV Il desiderio è una materia…

ActionAid e le case editrici del Gruppo Mondadori insieme per garantire il diritto all’istruzione

ActionAid e le case editrici del Gruppo Mondadori insieme per garantire il diritto all’istruzione a 1.800 bambine e bambini in…

Voce all'autore: la scrittura di Nora Venturini tra gialli, teatro e televisione

Gialli, sceneggiature, Roma e una tassista detective: entra nel mondo di Nora Venturini La scrittura di Nora Venturini si muove…

Voce all'autore: gli anni di piombo nel nuovo giallo di Piero Colaprico

Uno psichiatra ucciso, la Milano da bere, gli anni di piombo. Piero Colaprico ha scritto un nuovo giallo. Si intitola Anello di…

Oroscopo 2020: leggere le stelle con Branko e Simon & the Stars

Oroscopo 2020: leggi il nuovo anno tra le stelle Come sarà il 2020?  Si avvicina quel momento dell'anno in cui…

Libertà

Paolo Crepet

Libertà

ISBN: 9788804718727
288 pagine
Prezzo: € 19,00
Formato: Cartaceo
In vendita da: 29 ottobre 2019

Disponibile su:

ISBN: 9788852098178
288 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 29 ottobre 2019

Disponibile su: