L’estate di Garlasco

L’estate di Garlasco

Il 13 agosto 2007, all’ora di pranzo, la quiete di Garlasco, un piccolo paese in provincia di Pavia, viene improvvisamente sconvolta: nella villetta in cui viveva con la sua famiglia i carabinieri trovano il corpo senza vita di Chiara Poggi, immerso in una pozza di sangue. Ad avvertirli, recandosi in caserma dopo una strana telefonata al 118, è il fidanzato della ragazza, Alberto Stasi: un giovane biondo, dagli occhi di ghiaccio e dall’aria insopportabilmente perfetta. Inizia così un giallo destinato a catalizzare per anni l’attenzione, a volte morbosa, di quotidiani, talk show e trasmissioni televisive: chi ha ucciso Chiara? Come? A che ora? E perché?

Nei panni di Francesco Attolico, funzionario della cancelleria di Milano, l’autore segue passo passo il lungo e complesso lavoro degli investigatori: i rilievi sulla scena del crimine, la raccolta degli indizi e delle testimonianze, l’euforia per la scoperta di una prova inoppugnabile, la delusione e la rabbia per gli errori commessi, le tante ipotesi avanzate e poi scartate. Fino a individuare l’unica soluzione veramente credibile, che sia Alberto l’autore del delitto.

Per gli inquirenti sono i numeri a contare: quanti minuti, quanti colpi, quante pedalate, quante impronte, quanti passi, quanti silenzi, quante gocce di sangue. Caringella, invece, accosta alla nitida ricostruzione dei fatti, basata su verbali di interrogatori e perizie ufficiali, quello che gli sta più a cuore, l’indagine dei sentimenti dei protagonisti di questa drammatica storia. Alberto, lo studente modello che progettava un futuro insieme a Chiara e che ora, sotto i riflettori dei media, si è trasformato in un «mostro» il cui sguardo enigmatico alimenta la polemica fra innocentisti e colpevolisti; le famiglie dei due ragazzi, straziate l’una dall’irreparabile perdita della figlia e l’altra dalla convinzione che il figlio sia ingiustamente accusato. Inoltre, da magistrato qual è, Caringella non rinuncia a immedesimarsi anche negli avvocati delle due parti e nei giudici, intuendone lo stato d’animo e le vibrazioni interiori nel corso dello svolgersi di una vicenda infinita, che rende il confine tra verità e menzogna sempre più impalpabile e il rovello del dubbio sempre più insopportabile.

È così che, in un susseguirsi di pagine dense di emozioni, L’estate di Garlasco racconta il tortuoso ma instancabile cammino alla ricerca di risposte e di giustizia. E cerca di fare luce su un omicidio tanto efferato quanto inspiegabile, che ha strappato per sempre una ragazza «semplice e dagli occhi puliti» al suo futuro.

Francesco Caringella

Francesco Caringella, già commissario di polizia e magistrato penale a Milano durante «Mani pulite», attualmente è presidente di Sezione del Consiglio di Stato. Inoltre, è presidente della Commissione di garanzia presso l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e giudice del Collegio di garanzia per lo sport presso il Coni. Autore di numerose opere giuridiche, ha pubblicato anche tre libri di narrativa: Il colore del vetro (2012), Non sono un assassino (2014; vincitore del Premio Roma per la narrativa) e Dieci minuti per uccidere (2014). Da Mondadori ha pubblicato i saggi Dieci lezioni sulla giustizia (2017), La corruzione spuzza (2017), scritto a quattro mani con Raffaele Cantone, e l'affilato legal thriller procedurale Oltre ogni ragionevole dubbio (2019).


Leggi le interviste

Perché ha scelto il caso di Garlasco?
“Perché è una storia tragicamente vera, ma con tutti gli ingredienti del “legal thriller” di fantasia. C’è in primo luogo il crimine assoluto: un omicidio terribile consumato in una villetta isolata di Garlasco nella sonnolenta mattinata del 13 agosto 2007. Una ragazza colpita da una raffica di martellate alla testa e gettata come un oggetto senza valore sulle scale della cantina. È poi incredibile il percorso processuale: cinque gradi, otto anni, ribaltamenti continui, l’unico caso noto della nostra storia giudiziaria in cui è arrivata una condanna dopo due assoluzioni consecutive. Lascia poi sbigottita la tranquillità rassicurante dei luoghi e dei protagonisti al cospetto dell’abnormità di quei colpi metallici che ancora scuotono via Pascoli. Infine colpiscono la lotta dignitosa e fiera delle due famiglie distrutte dal crimine e la passione di avvocati e giudici coinvolti da un crimine che matura in un contesto troppo normale per non interrogare ognuno di noi sulla fragilità preziosa delle nostre vite”.

(Francesco Caringella intervistato su La Gazzetta Del Mezzogiorno)

Il suo romanzo ha una parte “oggettiva” ampia e molto, molto dettagliata. Come si è preparato?
“Ho cercato di ottenere il massimo della completezza documentale, ho acquisito tutte le cinque sentenze, molti documenti processuali, e ho sentito buona parte degli avvocati che sono stati coinvolti. Ho utilizzato anche quasi tutto il materiale giornalistico, compresi ovviamente i tanti articoli della Provincia Pavese, ho visionato molti dei programmi giornalistici televisivi. Ecco, credo che la mia ricostruzione della vicenda sia stata molto completa.”

(Francesco Caringella intervistato da Filiberto Mayda su La Provincia Pavese)

Libri dello stesso genere

Donald Trump. Un libro per capire una presidenza come nessun'altra

Un libro che racconta senza filtri la presidenza di Donald Trump La più atipica che gli Stati Uniti abbiano mai…

La Piccola Farmacia Letteraria: Elena Molini racconta il suo nuovo romanzo

La Piccola farmacia letteraria: un luogo in cui curarsi con i libri, una storia di sogni e di coraggio Inizialmente…

Il Fantastico di Libri Mondadori nel 2020: ne leggeremo delle belle

Amanti delle narrazioni fantastiche a raccolta: il 2020 sarà un anno perfetto di grandi arrivi in libreria per voi. Il…

Tre donne di Lisa Taddeo: una potente narrazione sul desiderio femminile

L'acclamato Tre donne di Lisa Taddeo in Italia a febbraio 2020 per Mondadori e presto anche serie TV Il desiderio…

ActionAid e le case editrici del Gruppo Mondadori insieme per garantire il diritto all’istruzione

ActionAid e le case editrici del Gruppo Mondadori insieme per garantire il diritto all’istruzione a 1.800 bambine e bambini in…

Voce all'autore: la scrittura di Nora Venturini tra gialli, teatro e televisione

Gialli, sceneggiature, Roma e una tassista detective: entra nel mondo di Nora Venturini La scrittura di Nora Venturini si muove…

Voce all'autore: gli anni di piombo nel nuovo giallo di Piero Colaprico

Uno psichiatra ucciso, la Milano da bere, gli anni di piombo. Piero Colaprico ha scritto un nuovo giallo. Si intitola Anello di…

Oroscopo 2020: leggere le stelle con Branko e Simon & the Stars

Oroscopo 2020: leggi il nuovo anno tra le stelle Come sarà il 2020?  Si avvicina quel momento dell'anno in cui…

Voce all'autore: Dario Crapanzano racconta Il furto della Divina Commedia

Chi ha rubato la Divina Commedia? Tutto ruota attorno a un libro, nel nuovo romanzo giallo di Dario Crapanzano, ultimo…

Il ritorno all'Antica Roma di Valerio Massimo Manfredi

Avanzava nella steppa numidica una carovana scortata da venti soldati a cavallo in tenuta leggera e altrettanti legionari che avevano…

Voce all'autore: Giancarlo De Cataldo racconta Quasi per caso

Giancarlo De Cataldo e l'amore per il giallo storico Giancarlo De Cataldo è tornato con un nuovo giallo: Quasi per…

Perché un romanzo Per sole donne? Ce lo racconta Veronica Pivetti

Astenersi puritani e persone sensibili. Tenere lontano dalla portata dei bambini. Ah, astenersi anche perditempo, of course! Quello di Veronica…

L’estate di Garlasco

Francesco Caringella

L’estate di Garlasco

Genere: Biografie e Memoir
ISBN: 9788804720270
228 pagine
Prezzo: € 18,00
Formato: Cartaceo
In vendita da: 5 novembre 2019

Disponibile su:

Genere: Biografie e Memoir
ISBN: 9788852098215
228 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 5 novembre 2019

Disponibile su: