Le porte del mondo

Le porte del mondo

«Per colonizzare un territorio non è sufficiente disporre di capacità tecniche e risorse economiche, bisogna anche valutare che l’impresa valga la spesa e la fatica», per questo non c’è da stupirsi se imprese come l’arrivo dei vichinghi in Nordamerica poco dopo l’anno Mille o la feroce irruzione mongola in Occidente rimasero episodi circoscritti. Ben diverso, invece, fu lo scenario a partire dalla seconda metà del Duecento. Quando la curiosità per il mondo circostante, la sete di guadagno e la fede spinsero molti a intraprendere viaggi e spedizioni rischiose, e i contatti e le transazioni si fecero sempre più intensi al punto di dar vita a una vera e propria «globalizzazione» ante litteram.

Ma è un errore, per noi occidentali affascinati dalla figura di Marco Polo, mettere l’Europa al centro di questo processo di connessione come se fossimo stati noi a «scoprire» il resto del mondo. Non fu così.

Contrariamente a quanto si pensa, gli europei del Medioevo erano consci di vivere alla periferia di un mondo ricco, colto, civilizzato e multipolare, dove avrebbero dovuto ritagliarsi un ruolo sviluppando il dialogo e i commerci, non certo cercando di imporsi con gli eserciti. Quelli che Paolo Grillo ci descrive nelle pagine de Le porte del mondo sono mercanti, missionari, uomini di cultura e avventurieri, non conquistatori. Soltanto così l’Europa riuscì a inserirsi pacificamente e fruttuosamente in un mondo più vasto e, spesso, più prospero e tecnologicamente avanzato, e ad arricchirsi di nuove risorse e di nuove conoscenze.

Paolo Grillo ci conduce in un viaggio attraverso le infinite pianure mongole, il continente indiano e l’Africa, alla scoperta di quella globalizzazione che permise all’Europa di respirare per decenni un’aria nuova, un’aria destinata a condizionare la cultura e l’economia dell’Occidente latino per i secoli a venire.

Recensioni

“Abituati un po’ come tutti gli occidentali a guardare alle "periferie" del mondo, scopriamo grazie a queste pagine il mondo due-quattrocentesco - e anche di prima - visto, al contrario, dalla periferia europea. Un utilissimo esercizio storico-antropologico. E, magari, anche un esercizio di umiltà.”

Franco Cardini, Avvenire,

Paolo Grillo

Paolo Grillo insegna Storia medievale all'Università degli Studi di Milano. Si occupa della storia delle città italiane tra XII e XIV secolo. Fra i suoi libri più recenti Milano guelfa (1302-1310) (Roma, 2013), Le guerre del Barbarossa. I comuni contro l'imperatore (Roma-Bari, 2014) e L'aquila e il giglio. 1266: la battaglia di Benevento (Roma, 2015).


Intervista all'autore

La storia è dunque sempre maestra di vita?
“Anche per l’oggi non viene mai meno l’idea che si possa comprendere meglio l’attualità guardando se la storia ci possa fornire qualche strumento in più per comprendere il presente. È un punto di vista molto utile. Noi siamo stati abituati per lo più a considerare l’Europa padrona del mondo, la realtà attorno cui gira il mondo come avveniva nell’Ottocento o nella prima metà del Novecento. Adesso non è più così: il libro serve per fare vedere le eccezioni, nei secoli precedenti, in cui l’Europa è invece stata sempre una componente del mondo, in una posizione di equilibrio con gli altri continenti”.

(Paolo Grillo intervistato da Luca di Falco su Il Giorno)

Altri libri dello stesso autore

Libri dello stesso genere

La storia di Pierdante Piccioni: dai libri alla fiction "Doc - Nelle tue mani" con Luca Argentero

Dalla realtà ai libri e alla fiction su Rai 1 e RaiPlay "Doc - Nelle tue mani":la storia di Pierdante…

#IoEscoConLaFantasia: la campagna di comunicazione del Gruppo Mondadori

#IoEscoConLaFantasia: è ora di voltare pagina Il set potrebbe essere la casa di ognuno di noi in questi giorni inusuali e tutti…

Dantedì: "E quindi uscimmo a riveder le stelle"

Dantedì: il 25 marzo sarà la giornata nazionale dedicata a Dante AlighieriIl Sommo Poeta Dante Alighieri da quest'anno ha la…

Voce all'autore: il Giallo di montagna di Enrico Camanni

Torna Nanni Settembrini, la guida alpina protagonista dei romanzi di Enrico Camanni "Scalo e scrivo da molti anni": così si…

Leigh Bardugo torna in Italia: dopo il Grishaverse arriva La Nona Casa

La nuova saga adult fantasy di Leigh Bardugo arriva in Italia con Mondadori   Leigh Bardugo sta finalmente tornando in…

L'invito a vedersi "bellissime così": Mirko Sbarra racconta le donne

Mirko Sbarra: la scrittura come dedica alle donne Mirko Sbarra ama scrivere per le donne. Non solo perché attraverso i…

Marco Van Basten si racconta in un libro senza risparmiare nessuno, nemmeno se stesso

Fragile: l'autobiografia di Van Basten, la sua storia di sport e di vita Su Marco Van Basten si è scritto…

Dal libro al film: The Secret di Rhonda Byrne arriva al cinema

Che cosa vogliamo realmente nella vita? Diventare milionari, avere una casa più bella, vivere una grande storia d'amore, essere sempre…

1+1= Mondadori BIS. Due grandi titoli del nostro catalogo a € 9,90

Due bestseller sono meglio di uno: scopri la promo Mondadori BIS Un'operazione speciale pensata per chi cerca le grandi storie:…

Bobo Rondelli a Sanremo. Un libro per entrare nel suo mondo

Bobo Rondelli tra musica, parole e vita Cos'hai da guardare, sembra chiederci Bobo Rondelli con l'aria fiera del sé bambino…

Parigi-Hammamet: Giancarlo Lehner racconta il romanzo inedito di Bettino Craxi

Bettino Craxi affida alla narrativa di genere il racconto della sua esperienza politica e umana Nel ventesimo anniversario della scomparsa…

Donald Trump. Un libro per capire una presidenza come nessun'altra

Un libro che racconta senza filtri la presidenza di Donald Trump La più atipica che gli Stati Uniti abbiano mai…

Le porte del mondo

Paolo Grillo

Le porte del mondo

Genere: Storia, Tecnologia e Scienze
ISBN: 9788804717430
288 pagine
Prezzo: € 22,00
Formato: Cartaceo
In vendita da: 12 novembre 2019

Disponibile su:

Genere: Storia, Tecnologia e Scienze
ISBN: 9788852098321
288 pagine
Prezzo: € 10,99
Formato: Ebook
In vendita da: 12 novembre 2019

Disponibile su: