Le linee rosse

Le linee rosse

«Viaggiamo di più. Capiamo di meno. Mentre lo attraversiamo in velocità, il mondo ci disorienta. I leader brancolano nel buio. Fissano delle “linee rosse” che non capiscono. Forse perché non leggono. Quel che il mondo vuole dirci è spiegato nelle carte geografiche, e nella loro storia. Ma quelle studiate a scuola non bastano. Bisogna penetrare il loro significato nascosto, incrociare il paesaggio terrestre con le storie delle civiltà, dei popoli e degli imperi.

«Ogni crisi – dai profughi alla Corea del Nord, dal terrorismo al cambiamento climatico, dagli autoritarismi ai nuovi protezionismi, dalle “missioni impossibili” di papa Francesco all’inquietante utopia dei social media – ci sfida a capire.

«Una traversata coast-to-coast rivela che la supremazia degli Stati Uniti affonda le radici nella peculiarità del suo territorio. Le due Americhe sono separate da linee di frattura geografiche e razziali, religiose e sociali. Le stesse che spaccano l’Europa tra globalisti e sovranisti. La geografia storica dei populismi riconduce all’Italia dei tempi di Mussolini.

«I confini dell’Europa unita hanno un’impronta germanica fin dal Sacro Romano Impero. La Cina costruisce una Nuova Via della Seta, sulla quale inseguo le tracce di un esploratore italiano nel deserto di Gobi. L’espansionismo giapponese aiuta a decifrare la trappola della Corea del Nord. In Russia esploro la continuità tra gli zar e Putin. In India visito l’epicentro di uno scontro di civiltà. Un soggiorno nel Medioevo birmano, in Vietnam e in Laos dimostra che sta vincendo il “duro” benessere senza le libertà.

«Un missionario tra i musulmani ripropone la domanda di Stalin su “quante divisioni ha il papa”. Il peso della Chiesa aiuta a capire il dibattito italiano sui profughi. I tracciati delle migrazioni/invasioni ci riportano alla caduta dell’Impero romano.

«Il potere delle mappe decide la sorte degli imperi: da Cristoforo Colombo a GoogleMaps. Il cambiamento climatico ridisegna gli atlanti a una velocità angosciante, la geografia dell’Artico e delle rotte navali cambia sotto i nostri occhi. E infine l’Italia vista da “tutti gli altri” aiuta a capire chi siamo davvero.» Nella sua ricognizione delle linee di forza che stanno ridefinendo gli assetti geopolitici e geoeconomici globali, Federico Rampini mostra e insegna a leggere la nuova cartografia del mondo, per «guardare dietro le apparenze» della realtà di oggi e per rendere i viaggiatori del Terzo millennio più consapevoli di quelle che saranno domani le possibili mete.

Federico Rampini

Federico Rampini, corrispondente della «Repubblica» da New York, ha esordito come giornalista nel 1979 scrivendo per «Rinascita». Già vicedirettore del «Sole-24 Ore» e capo della redazione milanese della «Repubblica», editorialista, inviato e corrispondente a Parigi, Bruxelles, San Francisco, ha insegnato alle università di Berkeley, Shanghai, e alla Sda-Bocconi. È membro del Council on Foreign Relations, think tank americano di relazioni internazionali. Da Mondadori ha pubblicato: Il secolo cinese (2005), L'impero di Cindia (2007), L'ombra di Mao (2007), La speranza indiana (2008), Occidente estremo (2010), Alla mia Sinistra (2011), Voi avete gli orologi, noi abbiamo il tempo (2012), Banchieri (2013), Vi racconto il nostro futuro (2014), All You Need Is Love (2014), da cui ha tratto uno spettacolo teatrale, L'Età del Caos (2015), Banche: possiamo ancora fidarci? (2016), Il tradimento (2016) e La linea rossa (2017).


Libri dello stesso genere

Carmine Abate in Giappone

Carmine Abate è stato scelto a rappresentare l’Italia all’European Literature Festival 2017, che si terrà a Tokyo dal 23 al 26 novembre.…

Tutti gli eventi di Bookcity 2017

Bookcity Milano è una manifestazione di tre giorni (più uno dedicato alle scuole), durante i quali vengono promossi incontri, presentazioni, dialoghi,…

Fabio Volo: il tour del nuovo romanzo

Scopri il tour di presentazioni che abbraccia tutta l'Italia e incontra l'autore nella tua città.Gli eventi sono in continuo aggiornamento.…

Guinness World Record Day 2017: nuovi record provenienti da tutto il mondo

9 novembre 2017 (Londra UK): Richard Browning, fondatore e collaudatore di Gravity Industries, è volato nel libro dei record grazie…

Nicola Lecca vince il Premio Elsa Morante 2017

Lo scrittore Nicola Lecca, con il suo I colori dopo il bianco, è il vincitore della sezione di Narrativa del…

Esce in Italia il 16 novembre "Collusion" di Luke Harding

Mondadori pubblica in contemporanea internazionale Collusion, del pluripremiato giornalista del «Guardian» Luke Harding. Il libro rivela, sulla base di esclusivi…

Scopri tutti gli eventi Mondadori a Lucca Comics & Games 2017

Da mercoledì 1 a domenica 5 novembre si svolgerà nella città toscana il Lucca Comics & Games 2017. Tantissimi gli autori Mondadori presenti durante la…

Mr. Ove, dal 31 ottobre al cinema

Ove è un burbero cinquantanovenne che molti anni prima ricopriva il ruolo di Presidente dell'Associazione dei condomini. A lui però…

"Lacrime di sale" vince il premio Premio Brancati Zafferana

Lacrime di Sale, di Pietro Bartolo e Lidia Tilotta è il libro vincitore della sezione Saggistica del "Premio Letterario Brancati Zafferana 2017".  Nella…

"Big Little Lies" vince 8 Emmy

Miglior Miniserie a "Big Little Lies", tratto dal romanzo di Liane Moriarty Nella notte degli Emmy Awards 2017 - gli…

Pordenonelegge 2017

Gli autori Mondadori a Pordenone È Carlos Ruiz Zafòn, lo scrittore spagnolo più amato e letto che inaugura la 18°…

"La tua vita in un libro": il concorso letterario di Donna Moderna

Donna Moderna offre alle sue lettrici la possibilità di diventare scrittrici e vedere pubblicato il proprio libro dalla casa editrice Mondadori.…

Le linee rosse

Federico Rampini

Le linee rosse

Genere: Politica e Attualità
ISBN: 9788804683582
468 pagine
Prezzo: € 19,50
Formato: 15,0 x 21,0 - Brossura con alette
In vendita da: 24 ottobre 2017

Disponibile su:

Genere: Politica e Attualità
ISBN: 9788852083525
468 pagine
Prezzo: € 10,99
Formato: Ebook
In vendita da: 24 ottobre 2017

Disponibile su: