La sottovita

La sottovita

In una domenica piovosa di agosto tra le montagne dell’Alto Adige, un uomo viene travolto da una vacca delle Highlands. Disteso a terra in attesa di soccorsi, ricorda un giorno di ottobre di qualche anno prima, trascorso tra il desiderio di iniziare a scrivere un saggio sull’opera di uno scrittore norvegese e la ricerca di un equilibrio necessario a sopravvivere fra i ritmi del lavoro quotidiano e il mestiere di padre. Cosa l’aveva spinto a trasferirsi dalla provincia a Milano, quindici anni prima, come un Luciano Bianciardi fuori tempo massimo? Dove lo porterà questa specie di luminosa sottovita?

Venditore di elettrodomestici, libraio, incerto ma assiduo lavoratore, il protagonista di questa storia si muove fra occupazioni quotidiane (la piccola e smagliante vita da padre), immaginazioni letterarie, concretezze incuneate fra la morbidezza della provincia e lo scatto nevrotico della città.

La sottovita è un romanzo dei giorni nostri, una registrazione di eventi “letterale” che accende ironia e grovigli filosofici. Dove bisogna “stare” per “essere”, o per essere un po’ di meno e non farsi male?

Recensioni

“Finalmente un raccontare in cui apparentemente non succede niente, e invece succede tutto, che è l'opposto dell'invasione di insulsaggini pretenziose, libri nei quali pare che succeda chissà che cosa e alla fine li chiudi, li riponi e te ne dimentichi perché non è successo nulla. Tanto vale buttarli. Questo invece rimane.”

Paolo Bianchi, "Libero" 12 febbraio 2019,

“Savio ha il grande merito di avere scartato la facile strada della lamentela e l'ancora più facile ironia dozzinale sul contrasto fra ambizioni e domesticità per fornirci, con un sorriso dolce e mesto, una disanima dell'equilibrismo fra i contrastanti amori per la famiglia e per la letteratura.”

Matteo Matzuzzi, "Il Foglio" 13 febbraio 2019,

“Tra lavoro e famiglia, autobiografia e invenzione, Savio scrive - con forti spunti innovativi e una scanzonata, amarognola ironia -, una sorta di "diario" di vita quotidiana, in cui la scrittura ha un ruolo primario.”

Francesco Mannoni, "Giornale di Brescia" 22 febbraio 2019,

Francesco Savio

Francesco Savio è nato a Brescia nel 1974. Il suo primo romanzo, Mio padre era bellissimo (Italic pe-Quod, 2009), è stato tradotto in Francia (Monpère était très beau, Le dilettante, 2012). In seguito ha pubblicato: Anticipi, posticipi (Italic pe-Quod, 2011), Il silenzio della felicità (Fernandel, 2013) e Il fuorigioco sta antipatico ai bambini (Ediciclo, 2014).


Parigi-Hammamet: Giancarlo Lehner racconta il romanzo inedito di Bettino Craxi

Bettino Craxi affida alla narrativa di genere il racconto della sua esperienza politica e umana Nel ventesimo anniversario della scomparsa…

Donald Trump. Un libro per capire una presidenza come nessun'altra

Un libro che racconta senza filtri la presidenza di Donald Trump La più atipica che gli Stati Uniti abbiano mai…

La Piccola Farmacia Letteraria: Elena Molini racconta il suo nuovo romanzo

La Piccola farmacia letteraria: un luogo in cui curarsi con i libri, una storia di sogni e di coraggio Inizialmente…

Il Fantastico di Libri Mondadori nel 2020: ne leggeremo delle belle

Amanti delle narrazioni fantastiche a raccolta: il 2020 sarà un anno perfetto di grandi arrivi in libreria per voi. Il…

Tre donne di Lisa Taddeo: una potente narrazione sul desiderio femminile

L'acclamato Tre donne di Lisa Taddeo in Italia a febbraio 2020 per Mondadori e presto anche serie TV Il desiderio…

ActionAid e le case editrici del Gruppo Mondadori insieme per garantire il diritto all’istruzione

ActionAid e le case editrici del Gruppo Mondadori insieme per garantire il diritto all’istruzione a 1.800 bambine e bambini in…

Voce all'autore: la scrittura di Nora Venturini tra gialli, teatro e televisione

Gialli, sceneggiature, Roma e una tassista detective: entra nel mondo di Nora Venturini La scrittura di Nora Venturini si muove…

Voce all'autore: gli anni di piombo nel nuovo giallo di Piero Colaprico

Uno psichiatra ucciso, la Milano da bere, gli anni di piombo. Piero Colaprico ha scritto un nuovo giallo. Si intitola Anello di…

Oroscopo 2020: leggere le stelle con Branko e Simon & the Stars

Oroscopo 2020: leggi il nuovo anno tra le stelle Come sarà il 2020?  Si avvicina quel momento dell'anno in cui…

Voce all'autore: Dario Crapanzano racconta Il furto della Divina Commedia

Chi ha rubato la Divina Commedia? Tutto ruota attorno a un libro, nel nuovo romanzo giallo di Dario Crapanzano, ultimo…

Il ritorno all'Antica Roma di Valerio Massimo Manfredi

Avanzava nella steppa numidica una carovana scortata da venti soldati a cavallo in tenuta leggera e altrettanti legionari che avevano…

Voce all'autore: Giancarlo De Cataldo racconta Quasi per caso

Giancarlo De Cataldo e l'amore per il giallo storico Giancarlo De Cataldo è tornato con un nuovo giallo: Quasi per…

La sottovita

Francesco Savio

La sottovita

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788804708087
108 pagine
Prezzo: € 16,00
Formato: Cartaceo
In vendita da: 5 febbraio 2019

Disponibile su:

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788852092398
108 pagine
Prezzo: € 8,99
Formato: Ebook
In vendita da: 5 febbraio 2019

Disponibile su: