La metà del cielo

La metà del cielo

Dentro la piccola comunità di un borgo dell’Italia centrale, dentro l’incombente senso di vuoto che segue la stagione felice dell’amore e dell’impegno politico, dentro le piccole cose della vita famigliare entra la grandezza devastante della morte. Patrizia, la moglie di Angelo, muore a soli 42 anni. Lui, ossessionato dai fallimenti, economici e morali, si muove incerto nel nuovo presente. Son passati dieci anni ma la memoria torna alla malattia, a come si è manifestata, a come ha dettato il suo protocollo. La narrazione mescola, per piani sfalsati, l’esperienza del dolore e quella della ricostruzione, l’apparire di una nuova figura femminile e l’asfissia provinciale, le fughe, i ritorni e la smemorante esperienza alcolica.

Angelo Ferracuti insegue con pazienza i fatti, la cruda cadenza dei fatti, torna alle forme del desiderio, dell’intesa, dei silenzi, e di una nuova ritrovata complicità. Siamo ospitati con garbo, senza patetismi, dentro una storia che diventa quasi nostra e che dice, fra strazio e calore, quanta vita c’è oltre lo strappo del vuoto.

Recensioni

“Realtà e finzione si mescolano, si intrecciano, si scambiano, si completano e compongono' L’altra metà del cielo'.”

Simone Govoni, La Nuova Ferrara,

“Il libro di Ferracuti è tutto questo: è l'attraversamento di un dolore e un tentativo di ricostruzione dal momento in cui, in un pomeriggio prenatalizio, mentre passeggia per la piazza principale di una città cupa e deserta della provincia marchigiana, attraversata da pochi fantasmi chiusi nei loro paltò, squilla il cellulare e la voce della figlia «perentoria, senza nessuna particolare inclinazione, meccanica» dice: «Babbo, mamma è morta, ha smesso di respirare poco fa, torna a casa». Come Joan Didion, Ferracuti si trova a mettere in atto strategie di sopravvivenza, ad affrontare un presente imprevisto nonostante la morte fosse prevista. ”

Cristina Taglietti, La Lettura Corriere della Sera,

“La metà del cielo è, di fatto, un reportage sulla propria vita. È unico per questa ragione. Ferracuti conduce un'inchiesta vera e propria, si mette alla ricerca dei documenti, delle testimonianze di chi c'era e per questo può aiutarlo a riportare ciò che è vero sul foglio. Patrizia, prima di tutti ma anche se stesso, sono i luoghi da cui torna per raccontare: «Provo tenerezza, per quell'uomo, ma sono contento di non essere più lui». Chi si mette in viaggio per raccontare sa di correre un rischio, perché non tutto dipende da lui: la realtà è un animale vorace, si prende chi vuole, non fa concessione se non a ciò che è essenziale. ”

Andrea Bajani, Il Manifesto,

“Con La metà del cielo libro fatto con il dolore e con la luce, Angelo Ferracuti, che è uno dei migliori autori italiani e che giustamente come tale è da tempo reputato, consegna ai lettori un’opera che è al tempo stesso la sua maggiore e a occhio e croce una delle più cospicue tra quelle pubblicate dalle nostre parti nell’ultimo lustro.”

Simone Gambacorta, La Città,

“Si tratta di una sorta di anamnesi su se stesso, che mette in fila l’illusione dell’immortalità dorata della gioventù e le debolezze dell’età più matura, le speranze e le canzoni amate e i viaggi e gli incontri, i tristi tramonti degli ideali e la trasgressione nabokoviana per la Lolita, il fantasma del fallimento nella storia del nonno Angelo e il timore di ritrovarsi anch’egli sconfitto nelle ambizioni di scrittura che faticano a vedersi premiate.”

Generoso Picone, Il Mattino,

“Un passo nel passato, uno nel presente e uno nel domani, Ferracuti, tra malinconia, dolore e ricostruzione, scrive un libro che non è solo elaborazione del lutto, ma un rappacificarsi con la memoria affollata di una vita che non c'è più.”

Isabella Spagnoli, La Gazzetta di Parma,

“Ferracuti è reporter per vocazione prima che per scelta, e le sue doti narrative guadagnano il passo migliore se poggiano sull'esperienza diretta delle cose, dei paesaggi, degli esseri. In tempi di evasioni virtuali, profili online e astratte elucubrazioni, lo scrittore marchigiano continua a rimanere dalla parte del realismo - l'intramontabile realismo, non un capitolo di letteratura ma la sua necessaria radice umana, la sua sostanza legata stretta all'esperienza percettiva, qualsiasi mondo voglia aprirci. ”

Vincenzo Maria Oreggia, Il Cittadino di Lodi,

“Ha scritto davvero un romanzo importante, Angelo Ferracuti, che dice qualcosa sul nostro modo di stare al mondo, di essere donne e uomini occidentali, di muoverci nelle contraddizioni e nei compromessi a cui la vita adulta ci costringe. E lo fa attraverso due luoghi fondamentali della letteratura: la morte e l'amore. L'amore è quello per l'altra metà del cielo, una moglie, la donna che si è scelto di amare; la morte è dunque a lei che arriva e da lei che parte, e che si mette a servizio della trama e diventa l'espediente narrativo da cui bisogna ricominciare ad andare, come fu per Orfeo: lasciare Euridice e tornare al mondo. Bellissimo.”

Valeria Parrella, Grazia,

Angelo Ferracuti

Angelo Ferracuti è nato nel 1960. Ha pubblicato Attenti al cane (Guanda, 2000), Le risorse umane (Feltrinelli, 2006, Premio "Sandro Onofri"), Viaggi da Fermo (2009), Il costo della vita (Einaudi, 2013, Premio "Lo Straniero"), Andare, camminare, lavorare (Feltrinelli, 2015), Addio (Chiarelettere, 2016). Scrive su "il manifesto", "La Lettura" del "Corriere della Sera", "Il Venerdì" di Repubblica, e collabora con Radio Tre.


Intervista all'autore

La cosa più consolatoria del libro?
“Ricordare i momenti di grazia, quando tutto era oro. Innamorarsi, andare a vivere insieme, mettere al mondo due figlie, viaggiare. Quelli delle vite di tutti”.

(Angelo Ferracuti intervistato da Eleonora Molisani su TU Style)

La storia di Pierdante Piccioni: dai libri alla fiction "Doc - Nelle tue mani" con Luca Argentero

Dalla realtà ai libri e alla fiction su Rai 1 e RaiPlay "Doc - Nelle tue mani":la storia di Pierdante…

#IoEscoConLaFantasia: la campagna di comunicazione del Gruppo Mondadori

#IoEscoConLaFantasia: è ora di voltare pagina Il set potrebbe essere la casa di ognuno di noi in questi giorni inusuali e tutti…

Dantedì: "E quindi uscimmo a riveder le stelle"

Dantedì: il 25 marzo sarà la giornata nazionale dedicata a Dante AlighieriIl Sommo Poeta Dante Alighieri da quest'anno ha la…

Voce all'autore: il Giallo di montagna di Enrico Camanni

Torna Nanni Settembrini, la guida alpina protagonista dei romanzi di Enrico Camanni "Scalo e scrivo da molti anni": così si…

Leigh Bardugo torna in Italia: dopo il Grishaverse arriva La Nona Casa

La nuova saga adult fantasy di Leigh Bardugo arriva in Italia con Mondadori   Leigh Bardugo sta finalmente tornando in…

L'invito a vedersi "bellissime così": Mirko Sbarra racconta le donne

Mirko Sbarra: la scrittura come dedica alle donne Mirko Sbarra ama scrivere per le donne. Non solo perché attraverso i…

Marco Van Basten si racconta in un libro senza risparmiare nessuno, nemmeno se stesso

Fragile: l'autobiografia di Van Basten, la sua storia di sport e di vita Su Marco Van Basten si è scritto…

Dal libro al film: The Secret di Rhonda Byrne arriva al cinema

Che cosa vogliamo realmente nella vita? Diventare milionari, avere una casa più bella, vivere una grande storia d'amore, essere sempre…

1+1= Mondadori BIS. Due grandi titoli del nostro catalogo a € 9,90

Due bestseller sono meglio di uno: scopri la promo Mondadori BIS Un'operazione speciale pensata per chi cerca le grandi storie:…

Bobo Rondelli a Sanremo. Un libro per entrare nel suo mondo

Bobo Rondelli tra musica, parole e vita Cos'hai da guardare, sembra chiederci Bobo Rondelli con l'aria fiera del sé bambino…

Parigi-Hammamet: Giancarlo Lehner racconta il romanzo inedito di Bettino Craxi

Bettino Craxi affida alla narrativa di genere il racconto della sua esperienza politica e umana Nel ventesimo anniversario della scomparsa…

Donald Trump. Un libro per capire una presidenza come nessun'altra

Un libro che racconta senza filtri la presidenza di Donald Trump La più atipica che gli Stati Uniti abbiano mai…

La metà del cielo

Angelo Ferracuti

La metà del cielo

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788804716907
216 pagine
Prezzo: € 18,00
Formato: Cartaceo
In vendita da: 8 ottobre 2019

Disponibile su:

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788852097522
216 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 8 ottobre 2019

Disponibile su: