La casa degli sguardi

La casa degli sguardi

Daniele è un giovane poeta oppresso da un affanno sconosciuto, “una malattia invisibile all’altezza del cuore, o del cervello”. Si rifiuta di obbedire automaticamente ai riti cui sembra sottostare l’umanità: trovare un lavoro, farsi una famiglia… la sua vita è attratta piuttosto dal gorgo del vuoto, e da quattro anni è in caduta “precisa come un tuffo da olimpionico”. Non ha più nemmeno la forza di scrivere, e la sua esistenza sembra priva di uno scopo. È per i suoi genitori che Daniele prova a chiedere aiuto, deve riuscire a sopravvivere, lo farà attraverso il lavoro. Il 3 marzo del 1999 firma un contratto con una cooperativa legata all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

In questa “casa” speciale, abitata dai bambini segnati dalla malattia, sono molti gli sguardi che incontra e che via via lo spingeranno a porsi una domanda scomoda: perché, se la sofferenza pare essere l’unica legge che governa il mondo, vale comunque la pena di vivere e provare a costruire qualcosa?

Le risposte arriveranno, al di là di qualsiasi retorica e con deflagrante potenza, dall’esperienza quotidiana di fatica e solidarietà tra compagni di lavoro, in un luogo come il Bambino Gesù, in cui l’essenza della vita si mostra in tutta la sua brutalità e negli squarci di inattesa bellezza. Qui Daniele sentirà dentro di sé un invito sempre più imperioso a non chiudere gli occhi, e lo accoglierà come un dono.

Con la lingua precisa e affilata del poeta, Daniele Mencarelli ci offre con grazia cruda il racconto coraggioso del rifugio cercato nell’alcol, della spirale di solitudine, prostrazione e vergogna di quegli anni bui, e della progressiva liberazione dalla sofferenza fino alla straordinaria rinascita.

Recensioni

“Mencarelli ha una tensione elettrica verso i perduti, i reclusi nella bestemmia, i patetici dannati. Come Pasolini. Solo che "La casa degli sguardi", il suo primo romanzo, non è una catabasi nell'inferno umano, ma il racconto di una resurrezione.”

Davide Brullo, "Il Giornale" 16 febbraio 2018,

“Nella mia mente ho già assegnato il premio al miglior romanzo dell'anno: è "La casa degli sguardi" di Daniele Mencarelli. [...] Un libro indimenticabile, una storia semplice e potentissima, capace di dare una scossa profonda alla nostra percezione dell'esistenza.”

Marco Lodoli, "La Repubblica" 23 marzo 2018,

“È anacronistico oggigiorno imbattersi in una letteratura che parli di "salvezza", che ne testimoni la necessità interiore, la consapevolezza, o tanto più la gratitudine per il dono ricevuto, sempre inaspettato, sempre "immeritato". ”

Elena Buta Rutt, "L'Osservatore Romano", 4 aprile 2018,

“"La casa degli sguardi" è un diario autobiografico spietato che prende il lettore al collo e lo scaraventa in faccia al muro: più ti dimeni, più la morsa si fa violenta.”

Simone Di Biasio, "Huffingtonpost.it", 11 aprile 2018,

“La piccola creatura sfigurata, la suora che si ferma a scherzare, il bacio posato sul volto ridotto a ferita. È in quella carezza tra anima e carne che la vita, e la poesia, possono rinascere.”

Alessandro Zaccuri, "Avvenire" 25 maggio 2018,

“È una storia, quella di Mencarelli, tanto diversa, nell'apparente somiglianza, dalle molte consolatorie che piovono dai media, mosse dal binomio caduta vertiginosa / ascesa miracolosa. Tocca con forza, con poetica attenzione la sua sostanza dura e dolorosa, in una narrazione asciutta e incalzante, senza pretesa di cavarne una morale rugiadosa o una qualche scheggia di sociologica verità sull'abisso della degradazione e sulla luce del riscatto dalla parte delle anime ferite a morte. ”

Renato Minore, "Il Messaggero" 3 giugno 2018,

“"La casa degli sguardi", di Daniele Mencarelli è forse il libro più importante che abbia letto quest'anno. E' una storia autobiografica, io credo, e parla di una rinascita.”

Antonio Manzini, "Tuttolibri" 4 agosto 2018,

“La casa degli sguardi di Daniele Mencarelli riesce a mostrare uno sguardo di bellezza dove il dolore e il non senso sembrano apparire come la tonalità predominante.”

Claudio Zonta, "Civiltà Cattolica",

Daniele Mencarelli

Daniele Mencarelli nasce a Roma, nel 1974. Vive ad Ariccia. Le sue principali raccolte di poesia sono I giorni condivisi, poeti di clanDestino, 2001, Bambino Gesù, Tipografie Vaticane, 2001, Guardia alta, Niebo-La vita felice, 2005. Con Nottetempo ha pubblicato Bambino Gesù, 2010, e Figlio, 2013. Sempre nel 2013 è uscito La Croce è una via, Edizioni della Meridiana, poesie sulla passione di Cristo. Il testo è stato rappresentato da Radio Vaticana per il Venerdì Santo del 2013. Nel 2015, per il festival PordenoneLegge con Lietocolle, è uscita Storia d'amore, la sua ultima raccolta. Si occupa di fiction a Rai Uno.


Intervista all'autore

A me l’ospedale ha restituito la vita, come a tanti bambini salvati quotidianamente: abbiamo questo sangue in comune.

Daniele Mencarelli, “L’Osservatore Romano” 4 aprile 2018

Libri dello stesso genere

Ricevi l'esclusivo albero genealogico della famiglia Targaryen

#aspettandofuocoesangue Dal 20 novembre in libreria il nuovo libro di George R.R. Martin che racconta la storia della dinastia Targaryen,…

Macchine mortali: dal romanzo al film evento

Articolo tratto da Mondadori Store Magazine di Novembre 2018. Scarica qui il pdf del Magazine

De Angelis: "Il vizio della speranza"

Dal 22 novembre al cinema Dopo aver vinto nel 2017 numerosi premi con il film Indivisibili, Edoardo De Angelis torna al…

Mondadori Store lancia "C'è vita in un libro. La tua"

La nuova campagna per la promozione del libro e della lettura “C’è vita, in un libro. La tua”Questo il claim…

I nostri autori a Bookcity Milano 2018

Dal 15 al 18 novembre Bookcity Milano è una manifestazione di tre giorni (più uno dedicato alle scuole), durante i quali…

La Divina Commedia: un libro per tutti

La Divina Commedia come non l'avete mai vista Chi non ha mai pensato che il capolavoro di Dante, la Divina Commedia,…

Tutti gli eventi Mondadori a Lucca Comics & Games 2018

Lucca Comics & Games 2018 Da mercoledì 31 ottobre a domenica 4 novembre si svolgerà nella città toscana il Lucca…

Michele Bravi: il tour del libro "Nella vita degli altri"

Il primo romanzo di Michele Bravi   Quanto c’è di noi nella vita di chi ci sta attorno? Quanto c’è…

I Medici: Lorenzo il Magnifico, il romanzo della serie tv

I Medici: la seconda stagione su Rai 1 Parte su Rai 1 il 23 ottobre la seconda stagione della serie tv…

Kekko Silvestre: il tour del libro "Cash"

Il primo romanzo di Kekko dei Modà Kekko Silvestre, frontman e cantante dei Modà, scrive il suo primo romanzo Cash.…

Un film per Nadia Murad premio Nobel per la pace 2018

Essere sopravvissuta a un genocidio porta con sé grandi responsabilità... Nadia Murad è una ragazza yazida, sopravvissuta alla persecuzione e alle…

Internazionale a Ferrara: scrittori da tutto il mondo

Torna "Internazionale" a Ferrara Dal 2007 il settimanale Internazionale organizza a Ferrara un festival di giornalismo: il primo weekend di ottobre…

La casa degli sguardi

Daniele Mencarelli

La casa degli sguardi

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788804685760
228 pagine
Prezzo: € 19,00
Formato: 14,0 x 21,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 13 febbraio 2018

Disponibile su:

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788852085345
228 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 13 febbraio 2018

Disponibile su: