La barca dei folli

La barca dei folli

«Noi eravamo lì per un miracolo, per un’assoluzione laica per le nostre follie e i nostri amori… Noi eravamo lì per non dover più piangere per i nostri cari, per non suicidarci, per riprendere a mangiare…» A scrivere è Stefano Dionisi, che una notte in Estremadura, dove sta girando un film, perde la drammatica battaglia con i fantasmi che da tempo lo cingono d’assedio. L’inevitabile ricovero coatto in una struttura psichiatrica diventa così la prima stazione di un tormentato viaggio nella malattia mentale, sia dentro di sé sia dentro le cliniche pubbliche e private, dove ogni giornata è identica alla precedente, scandita dalle visite del Prof e dei suoi assistenti Tacchi a Spillo e Sbrano, dal cigolio delle ruote del carrello con i pasti sottovuoto e di quello con la «terapia», dai fugaci incontri con i familiari e con gli altri pazienti, e da ore e ore passate sdraiati sul letto o in piedi davanti a una finestra ermeticamente chiusa, nell’ansiosa attesa di «un treno che è sempre in ritardo». Nelle stanze, nei saloni e nei corridoi illuminati giorno e notte dalla fredda luce dei neon si muovono Ciuf Ciuf, il Conte, il Pilota, il Toscano e molti altri uomini e donne fragili, bisognosi, ciascuno con la propria angoscia, ma tutti disperatamente aggrappati a ciò che resta della loro identità e a ogni minimo spazio di libertà. Per continuare a nutrire e a manifestare, in condizioni estreme e contro il regolamento, sentimenti di amicizia, affetto, tenerezza e un insopprimibile desiderio di amore. Mentre fra urla, sussurri e lunghi silenzi si combatte con ogni mezzo (dagli psicofarmaci alla psicoterapia, all’elettroshock) la lotta mortale contro il male interiore. Qualche volta perdendola.

Stefano sa che per guarire deve accettare di vivere in questo «mondo a parte», nascosto agli occhi della cosiddetta «normalità», e lo fa con animo aperto, solidale, a volte vulnerabile, e con lucida determinazione. Il suo sguardo, mai rassegnato o indifferente, coglie con delicatezza ogni barlume e gesto di vera umanità, e trafigge con ironia i piccoli e grandi abusi di potere, le meschinità e gli inganni di medici, infermieri e pazienti. Intanto, fra un ricovero e l’altro, cerca in tutti i modi di recuperare un rapporto con il padre da cui è stato abbandonato troppo presto, per ritrovarlo, faticosamente e dolorosamente, appena prima del distacco definitivo.

Ed è proprio nella rinuncia a un impossibile risarcimento affettivo e nella capacità di provare pietà e persino amore per lui che il percorso di guarigione conosce una svolta, rendendo possibile la conciliazione delle forze discordanti che hanno lacerato la psiche del protagonista di questo straordinario e toccante racconto dall’inferno della follia.

Stefano Dionisi

Stefano Dionisi, attore di riferimento del cinema più impegnato e noto anche al largo pubblico per seguitissime fiction televisive, ha lavorato in Italia e all'estero con alcuni dei più importanti registi, come Francesca Archibugi, Dario Argento, Pupi Avati, Roberto Faenza, Francesco Maselli, Francesco Rosi, Juan José Bigas Luna, Gérard Corbiau, Mike Figgis e Diane Kurys. Nel 1994 ha ricevuto il premio David di Donatello per il suo contributo al giovane cinema italiano ed è stato attore protagonista del film Farinelli, di Gérard Corbiau, vincitore di un Golden Globe e nominato all'Oscar come miglior film straniero.


Libri dello stesso genere

Carmine Abate in Giappone

Carmine Abate è stato scelto a rappresentare l’Italia all’European Literature Festival 2017, che si terrà a Tokyo dal 23 al 26 novembre.…

Tutti gli eventi di Bookcity 2017

Bookcity Milano è una manifestazione di tre giorni (più uno dedicato alle scuole), durante i quali vengono promossi incontri, presentazioni, dialoghi,…

Fabio Volo: il tour del nuovo romanzo

Scopri il tour di presentazioni che abbraccia tutta l'Italia e incontra l'autore nella tua città.Gli eventi sono in continuo aggiornamento.…

Guinness World Record Day 2017: nuovi record provenienti da tutto il mondo

9 novembre 2017 (Londra UK): Richard Browning, fondatore e collaudatore di Gravity Industries, è volato nel libro dei record grazie…

Nicola Lecca vince il Premio Elsa Morante 2017

Lo scrittore Nicola Lecca, con il suo I colori dopo il bianco, è il vincitore della sezione di Narrativa del…

Esce in Italia il 16 novembre "Collusion" di Luke Harding

Mondadori pubblica in contemporanea internazionale Collusion, del pluripremiato giornalista del «Guardian» Luke Harding. Il libro rivela, sulla base di esclusivi…

Scopri tutti gli eventi Mondadori a Lucca Comics & Games 2017

Da mercoledì 1 a domenica 5 novembre si svolgerà nella città toscana il Lucca Comics & Games 2017. Tantissimi gli autori Mondadori presenti durante la…

Mr. Ove, dal 31 ottobre al cinema

Ove è un burbero cinquantanovenne che molti anni prima ricopriva il ruolo di Presidente dell'Associazione dei condomini. A lui però…

"Lacrime di sale" vince il premio Premio Brancati Zafferana

Lacrime di Sale, di Pietro Bartolo e Lidia Tilotta è il libro vincitore della sezione Saggistica del "Premio Letterario Brancati Zafferana 2017".  Nella…

"Big Little Lies" vince 8 Emmy

Miglior Miniserie a "Big Little Lies", tratto dal romanzo di Liane Moriarty Nella notte degli Emmy Awards 2017 - gli…

Pordenonelegge 2017

Gli autori Mondadori a Pordenone È Carlos Ruiz Zafòn, lo scrittore spagnolo più amato e letto che inaugura la 18°…

"La tua vita in un libro": il concorso letterario di Donna Moderna

Donna Moderna offre alle sue lettrici la possibilità di diventare scrittrici e vedere pubblicato il proprio libro dalla casa editrice Mondadori.…

La barca dei folli

Stefano Dionisi

La barca dei folli

Genere: Biografie e Memoir
ISBN: 9788804656470
144 pagine
Prezzo: € 18,00
Formato: 15,0 x 21,0 - Brossura con alette
In vendita da: 8 settembre 2015

Disponibile su:

Genere: Biografie e Memoir
ISBN: 9788852067129
144 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 8 settembre 2015

Disponibile su: