Libro Inventare Twitter Nick Bilton

Inventare Twitter

Fondata da un’estrosa squadra di fanatici della
tecnologia, nel 2005 Odeo era una start up
di San Francisco con tante belle speranze e
poco futuro. Sotto le sue ceneri, però, covava
un bizzarro e ambizioso progetto, destinato
a trasformarsi ben presto – contro ogni
ragionevole pronostico – in un’autentica rivoluzione
nel modo di comunicare di milioni di
persone in tutto il mondo.

Nick Bilton, giornalista del «New York
Times», ricostruisce in queste pagine per la
prima volta l’intera storia di Twitter, spiegandoci
le ragioni del suo clamoroso quanto
inaspettato successo. Attraverso una minuziosa
indagine, compiuta esaminando carte
ed e-mail riservate, e intervistando decine
di persone che hanno assistito alla gestazione
e alla nascita del social network a 140
caratteri, Bilton ci offre un vivido ritratto
dei suoi quattro inventori: Evan Williams, il
tranquillo ragazzo di campagna che aveva
già cambiato il volto di Internet diffondendo,
e rendendo molto remunerativo, l’uso dei
«blog»; Jack Dorsey, che dopo essersi tagliato
i dreadlocks azzurri contribuì a elaborare
l¿idea originale ed è ora acclamato come il
successore di Steve Jobs; Christopher Stone,
burlone e diplomatico nonché coscienza morale
del team, l’unico a restare in buoni rapporti
con gli altri tre quando fra loro scoppiò
una profonda e insanabile rivalità; Noah
Glass, il timido ma visionario nerd che, nonostante
avesse profuso ogni energia creativa
nel nuovo progetto, ne fu brutalmente
estromesso, e il suo nome cancellato dalla
storia ufficiale della società.
Già, perché il cammino di Twitter è costellato
di piccoli e grandi drammi, amicizie tradite
e feroci lotte di potere; del resto, la posta in
gioco era altissima: il controllo di un servizio
che, in appena sei anni, era andato ben oltre
le intenzioni originarie di fornire ai giovani
uno strumento per scambiare in tempo reale
opinioni con gli amici, diventando un mezzo
di comunicazione universale di straordinaria
efficacia, usato sia dalle aziende per commercializzare
i loro prodotti sia dai cittadini
per combattere l’oppressione politica, come
ha dimostrato lesplosione della Primavera
araba.

Un servizio web che oggi vale 11,5 miliardi
di dollari e conta quasi 300 milioni di utenti,
fra cui alcuni dei personaggi più influenti
del pianeta, come Barack Obama e papa
Francesco, che hanno scelto i «cinguettii» per
far sentire a tutti la loro voce.

Nick Bilton

Nick Bilton è commentatore e reporter del «New York Times» di cui gestisce il popolare Bits Blog, dove discute dei rapporti presenti e futuri fra tecnologia informatica, web e società. È autore di Io vivo nel futuro (2011).


Mr. Ove, dal 31 ottobre al cinema

Ove è un burbero cinquantanovenne che molti anni prima ricopriva il ruolo di Presidente dell'Associazione dei condomini. A lui però…

"Lacrime di sale" vince il premio Premio Brancati Zafferana

Lacrime di Sale, di Pietro Bartolo e Lidia Tilotta è il libro vincitore della sezione Saggistica del "Premio Letterario Brancati Zafferana 2017".  Nella…

"Big Little Lies" vince 8 Emmy

Miglior Miniserie a "Big Little Lies", tratto dal romanzo di Liane Moriarty Nella notte degli Emmy Awards 2017 - gli…

Pordenonelegge 2017

Gli autori Mondadori a Pordenone È Carlos Ruiz Zafòn, lo scrittore spagnolo più amato e letto che inaugura la 18°…

"La tua vita in un libro": il concorso letterario di Donna Moderna

Donna Moderna offre alle sue lettrici la possibilità di diventare scrittrici e vedere pubblicato il proprio libro dalla casa editrice Mondadori.…

Cresce il successo all'estero di Sandrone Dazieri

Ancora prima di uscire in Italia, il terzo volume della trilogia di Sandrone Dazieri, iniziata con Uccidi il padre, e dal titolo…

Inventare Twitter

Nick Bilton

Inventare Twitter

ISBN: 9788804638315
336 pagine
Prezzo: € 18,00
Formato: 14,0 x 21,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 11 febbraio 2014

Disponibile su:

ISBN: 9788852047107
336 pagine
Prezzo: € 8,99
Formato: Ebook
In vendita da: 11 febbraio 2014

Disponibile su: