Il XXI secolo appartiene alla Cina?

Il XXI secolo appartiene alla Cina?

L’impetuosa, straordinaria crescita economica della Cina e gli evidenti segni di declino dell’Occidente, investito da una crisi – non solo finanziaria – che sembra irreversibile, sono senz’altro i due fatti più rilevanti dell’inizio del Terzo millennio. Ma questo significa, automaticamente, che sarà la Cina la potenza dominante del XXI secolo? E, in caso di risposta affermativa, a quali equilibri porterà il nuovo scenario internazionale? Quali conseguenze avrà sulle nostre vite? Su queste domande cruciali si sono confrontate e scontrate, in occasione del settimo Munk Debate tenutosi a Toronto il 17 giugno 2011, alcune delle menti più brillanti e competenti dell’odierno panorama culturale, dando vita a una vivace discussione in cui si sono delineati due schieramenti contrapposti.
Da una parte, Henry Kissinger, Nobel per la pace e segretario di Stato americano sotto la presidenza Nixon, e Fareed Zakaria, opinionista e conduttore di un popolare e influente programma di politica internazionale sulla CNN, ritengono che la Cina sarà troppo impegnata a tenere a bada le tensioni interne e quelle con i Paesi limitrofi per poter diventare la potenza egemone a livello planetario. Un ruolo che la Cina non potrebbe ricoprire, secondo loro, anche perché priva dell’influenza culturale e del soft power necessari a esercitare una convincente supremazia. Dall’altra, invece, Niall Ferguson, storico e scrittore di successo, e David Daokui Li, economista e docente in varie università cinesi e statunitensi, sono convinti che la Cina possieda già i numeri e gli strumenti adeguati per porsi al centro di un nuovo assetto mondiale, senza che ciò comporti necessariamente l’ambizione di voler subentrare agli Stati Uniti nelle vesti di potenza “imperiale”. Anzi, la rinnovata ascesa economica del grande Paese asiatico, proprio per l'”alterità ” politica e culturale che lo caratterizza, potrebbe costituire una speranza di riscatto per le popolazioni più povere, e rappresentare la concreta possibilità di un ordine internazionale basato su valori e gerarchie diversi da quelli attuali.

Henry A. Kissinger

Fürth, Baviera, 1923. Politico statunitense di origine tedesca, è stato Segretario di Stato degli Stati Uniti durante le presidenze Nixon e Ford (1973-77). Per il suo ruolo nella composizione del conflitto del Vietnam ricevette nel 1973 il premio Nobel per la pace.

Niall Ferguson

Niall Ferguson insegna Storia alla Harvard University, è senior research fellow al Jesus College della Oxford University e senior fellow all'Hoover Institution della Stanford University. Commentatore politico ed economico, scrive su numerosi quotidiani americani e inglesi, e in Italia collabora con il «Corriere della Sera». Da Mondadori ha pubblicato: Colossus (2006), Impero (2007), XX secolo, l'età della violenza (2008), Ascesa e declino del denaro (2009), Occidente (2012), Il grande declino (2013) e Il grido dei morti (2014).

David Daokui Li

David Daokui Li è direttore del Center for China in the World Economy presso la Scuola di economia e amministrazione dell'Università di Tsinghua a Pechino. Delegato del Congresso del popolo, è membro della Conferenza politica consultiva del popolo cinese.

Fareed Zakaria

Fareed Zakaria è il conduttore del più importante programma di politica internazionale della CNN, "Fareed Zakaria GPS". Collaboratore della rivista "Time" e saggista, è autore di best seller internazionali, come: Democrazia senza libertà (2003) e L'era post-americana (2008).


Vasco Rossi: 'Non Stop - le mie emozioni dal Modena Park a qui'

Un racconto in presa diretta del tour di Vasco Rossi più emozionante di sempreMaggio 2019. Nella pioggia battente Vasco Rossi sta…

'I ragazzi della Nickel': il nuovo atteso romanzo di Colson Whitehead

A settembre in libreria il nuovo romanzo di Colson Whitehead, il "narratore d'America" Dopo La ferrovia sotterranea, il romanzo che…

'Me' di Elton John: in arrivo la prima autobiografia ufficiale

Me di Elton John: il 15 ottobre in contemporanea mondiale e in Italia per Mondadori A pochi mesi dall'uscita di…

Un viaggio anti Brexit: Follett, Moyes, Child e Mosse per il Friendship Tour

Friendship Tour: l'Europa della Brexit è ancora unita dalle radici e dalla cultura Dire no alla Brexit, dimostrarsi vicini, figli…

GrishaVerse di Leigh Bardugo in Italia da settembre 2019

Lo attendevamo da tempo e finalmente sta per arrivare: da settembre il GrishaVerse di Leigh Bardugo sarà disponibile anche per i fan italiani!Mondadori ha…

Aspettando il Premio Strega: Benedetta Cibrario incontra i lettori

Il rumore del mondo di Benedetta Cibrario è un bellissimo romanzo storico ambientato nel Risorgimento ed è uno dei 5 libri…

Gli autori Mondadori al Wired Next Fest 2019

Dal 24 al 26 maggio a Milano si parla di futuro: arriva il Wired Next Fest, il più importante festival italiano dedicato alla…

Thomas Harris è tornato

A tredici anni di distanza dal suo ultimo libro torna sugli scaffali Thomas Harris! Sì, proprio lui: l'autore che ci ha…

Gli autori Mondadori al Salone Internazionale del Libro di Torino

Dal 9 al 13 maggio va in scena la 32° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Prepariamoci a un…

The Perfect Date: dal libro al film Netflix

The Perfect Date non è solo un film originale Netflix in onda dal 12 aprile, ma anche un libro. Prodotta da Awesomeness…

Nuovi Argomenti cambia forma

Nuovi Argomenti si rinnova. Dal 14 maggio troveremo la rivista letteraria italiana fondata nel 1953 da Alberto Moravia e Alberto Carocci con un…

Gli autori Mondadori a Napoli città del libro 2019

Dal 2017 Napoli si trasforma nella Città del libro grazie al Salone del Libro e dell'Editoria: un luogo dedicato ai lettori, ai libri…

Il XXI secolo appartiene alla Cina?

Henry A. Kissinger, Niall Ferguson, David Daokui Li, Fareed Zakaria

Il XXI secolo appartiene alla Cina?

ISBN: 9788804622437
112 pagine
Prezzo: € 12,00
Formato: 13,0 x 20,0 - Brossura con alette
In vendita da: 28 agosto 2012

Disponibile su: