Il peso della neve

Il peso della neve

«Il buio in cui eravamo immersi diventava sempre più nero. Gli ultimi ad arrendersi sono stati due signori la cui voce ci arrivava dalla sinistra del divano. “Aiuto, cazzoooo!” hanno urlato. Ma invano.

Una trave ha scricchiolato, un altro mucchio di neve è caduto a terra.

“Mamma, perché non vengono a prenderci?” “Non lo so.” “Ma ci avevano trovati…” “Non lo so.” “Dici che non ci hanno sentito?” “Ma sì che ci hanno sentito. Magari adesso sono un po’ stanchi, Gianfi. Chissà quanto avranno scavato… Vedrai che si riposano un attimo, dormono un paio d’ore, poi ci vengono a prendere. Noi tanto stiamo bene, no?” “Veramente io sto morendo di freddo, mamma.” “Be’, è normale… Siamo in montagna.” “Già. E Ludovica?” “Starà certamente bene anche lei, Gianfilippo… Ne sono sicura.” “Già… Mamma?” “Sì?” “Ti va di dire un Padre Nostro insieme a me?”» Adriana e Gianfilippo Parete sono mamma e figlio. E stanno per morire insieme alle altre ventinove persone rimaste intrappolate fra le macerie dell’hotel Rigopiano, il 18 gennaio 2017. Al culmine di un breve sciame sismico, una valanga si è staccata dal monte Siella, nel cuore dell’Abruzzo, e ha travolto il piccolo resort di lusso a fondo valle.

In un secondo, 120.000 tonnellate di pietre, ghiaccio e neve hanno spazzato via tutto, come fosse un castello di carte.

Molti non sono morti sul colpo, ma dopo una lenta agonia. I soccorsi, partiti in ritardo, non sono riusciti a raggiungere tempestivamente il luogo del disastro e così le macerie dell’hotel Rigopiano si sono trasformate in una gigantesca trappola per topi.

Questo libro è la storia in presa diretta di cosa è successo dentro quella trappola nelle drammatiche cinquanta ore che seguirono la valanga. A raccontarla è la famiglia Parete – mamma, papà e due figli – i quattro protagonisti di quello che i giornali hanno chiamato il «miracolo di Rigopiano».

Ma ogni cosa ha un prezzo, anche i miracoli. «Da tutto questo» ricorda oggi Giampiero, il papà, «ho imparato quanto è difficile svegliarsi ogni mattina oppressi dall’obbligo di ringraziare Dio, spaventati dalla prospettiva di incrociare lo sguardo di qualcuno che magari là sotto ci ha lasciato la madre o un figlio, oppure angosciati dall’unica vera domanda che continuo a farmi ogni volta che ripenso a quella montagna: perché noi?»

Recensioni

“Il libro è un resoconto dei fatti, così come stati vissuti da chi ha avuto la fortuna di poterli raccontare. Ma è una fortuna pesante quanto la neve. I miracoli si scontano, soprattutto se per troppe ore hai condiviso ossigeno e paura con persone che non ci sono più.”

Donatella Di Pietrantonio, La Repubblica - Robinson 14/01/2018,

Giampiero Parete

Giampiero Parete e Adriana Vranceanu vivono a Montesilvano (Pescara). Insieme con i loro figli Gianfilippo (8 anni) e Ludovica (6) erano ospiti all'hotel Rigopiano il giorno in cui una valanga da 120.000 tonnellate si staccò dalla montagna e travolse l'edificio uccidendo 29 delle 40 persone presenti. Era il pomeriggio del 18 gennaio 2017. Da quel momento la loro vita non è più la stessa.

Adriana Parete


Libri dello stesso genere

"Il Gioco" di D'Amicis nella finale del Premio Strega

Premio Strega 2018 La sera del 5 luglio a Roma presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia sarà trasmessa in diretta televisiva…

I nostri autori al Festival Collisioni 2018

Dal 29 giugno al 1 luglio a Barolo Saranno Elio e le Storie Tese -  venerdì 29 giugno - a inaugurare la…

Liane Moriarty e un barbecue colpevole

«Questa storia inizia con un barbecue» Il nuovo romanzo di Liane Moriarty comincia con un barbecue, una normale serata tra amici.…

Valentina Cortese: un docufilm sulla sua vita da "diva"

DIVA! Dopo aver partecipato alla 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella Selezione Ufficiale Fuori Concorso con plauso di…

I nostri autori al Salone del Libro di Torino

10-14 maggio 2018 La 31° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino si terrà da giovedì 10 a lunedì 14…

Atlas Obscura: oltre 600 meraviglie nascoste nel mondo

Guida alle meraviglie nascoste del mondo Se non avete ancora deciso dove andare in vacanza, o state cercando una meta…

Casanova: il romanzo di Strukul e il museo interattivo

Giacomo Casanova: seduttore, gentiluomo e spia Presunto ritratto di Giacomo Casanova, attribuito a F. Narici, e in passato ad A.R. Mengs o al…

"Charley Thompson": un film di Andrew Haigh

Dal 5 aprile al cinema il film tratto dal libro di Willy Vlautin Dopo lo straordinario successo di Weekend e…

15-18 marzo: i nostri autori a Libri Come

Libri Come 2018 Ogni marzo, da nove anni, Roma diventa protagonista dei libri e della lettura, una festa culturale che…

Dawkins: i racconti di un uomo che ha perso la libertà

“Questo ero io”, una scoperta inaspettata Curtis Dawkins è un uomo che sta scontando l’ergastolo per omicidio in una prigione…

L’autrice Premio Pulitzer Jennifer Egan in Italia

Tre giorni con Jennifer Egan Dal 18 al 20 marzo 2018 Jennifer Egan, Premio Pulitzer 2011 per Il tempo è un…

8-12 marzo: i nostri autori a "Tempo di Libri"

Dall'8 al 12 marzo va in scena  Tempo di Libri, la Fiera Internazionale dell'Editoria che quest'anno si terrà presso FieraMilanoCity. (Clicca qui…

Il peso della neve

Giampiero Parete, Adriana Parete

Il peso della neve

Genere: Biografie e Memoir
ISBN: 9788804685883
204 pagine
Prezzo: € 18,00
Formato: 15,0 x 21,0 - Brossura con alette
In vendita da: 16 gennaio 2018

Disponibile su:

Genere: Biografie e Memoir
ISBN: 9788852084676
204 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 16 gennaio 2018

Disponibile su: