Il nono giorno della creazione

Il nono giorno della creazione

«I segreti della vita sono ormai tutti noti. Restano da chiarire molti dettagli, non certo facili, ma in fondo dettagli. Non mi sembra che questo possa veramente interessarla.» La considerazione di Jacques Monod, rivolta a un giovane Piattelli Palmarini ancora indeciso sulla direzione da dare ai suoi studi, è rivelatrice della visione che gli scienziati avevano della biologia e della genetica all’inizio degli anni Sessanta del Novecento. Serpeggiava, infatti, tra i giganti della scienza di quel periodo «una soddisfatta sensazione di fait accompli»: tutto ciò che doveva essere scoperto era stato scoperto, gli obiettivi da raggiungere, raggiunti. L’«ottavo giorno della creazione», secondo la felice formula coniata da Horace Freeland Judson, volgeva al termine. Sarebbe però sbagliato credere che coloro che sono venuti dopo le straordinarie scoperte descritte nel classico libro dello storico della scienza americano – prima fra tutte la decifrazione del codice genetico – siano solo nani sulle spalle dei giganti. Lo dimostra ora Massimo Piattelli Palmarini con Il nono giorno della creazione, un titolo che è al contempo un omaggio e una dichiarazione d’intenti quanto mai esplicita. Iscrivendosi nel solco tracciato dal suo predecessore, e muovendosi con l’abilità del divulgatore tra approfondimento specialistico e narrazione esplicativa, l’autore illustra i nuovi quadri concettuali che dominano il «nono giorno» – l’evo-devo, l’epigenetica, lo studio del microbioma, per citarne solo alcuni – e le innovative tecnologie che li hanno resi possibili inaugurando l’era della medicina personalizzata. Nel dare conto del contesto in cui sono avvenute alcune rivoluzionarie scoperte del più recente passato, nonché degli esperimenti attualmente in corso, Il nono giorno della creazione si presta a essere letto non solo dagli addetti ai lavori come il resoconto più aggiornato sulle ultime frontiere della ricerca scientifica, ma anche da chi è semplicemente curioso di verificare l’adagio secondo cui il progresso della scienza è da sempre il risultato di un’alchimia misteriosa tra genio e fortuna. Dimostrando alla fine di non essere arrivato poi così tardi, il ricercatore italiano, che un tempo era stato invitato a desistere dai propri esperimenti, è riuscito a spiegare perché molte delle conquiste di cui siamo oggi testimoni «fossero allora impensabili, perfino per uno scienziato del calibro di Monod».

Massimo Piattelli Palmarini

Massimo Piattelli Palmarini(Roma 1942), laureato in fisica, si è dedicato soprattutto allo studio delle Scienze cognitive; fondatore del Dipartimento di Scienze cognitive dell¿Istituto San Raffaele di Milano che ha diretto fino al 1999, ha insegnato, tra le altre università, al MIT, ad Harvard, al Collège de France di Parigi e a Bologna. Collaboratore di importanti testate tra cui «The Times Literary Supplement» e «Corriere della Sera», è autore di numerose pubblicazioni scientifiche e di alcuni saggi divulgativi tra i quali: S come cultura (1987), La voglia di studiare (1991), L¿illusione di sapere (1993), Ritrattino di Kant a uso di mio figlio (1994), L¿arte di persuadere (1995), I linguaggi della scienza (2003), Gli errori di Darwin (con Jerry Fodor, 2010), Chi crediamo di essere (2011). È professore ordinario di Scienze cognitive alla University of Arizona.


Altri libri dello stesso autore

Libri dello stesso genere

I nostri autori al Festival Collisioni 2018

Dal 29 giugno al 1 luglio a Barolo Saranno Elio e le Storie Tese -  venerdì 29 giugno - a inaugurare la…

Liane Moriarty e un barbecue colpevole

«Questa storia inizia con un barbecue» Il nuovo romanzo di Liane Moriarty comincia con un barbecue, una normale serata tra amici.…

Valentina Cortese: un docufilm sulla sua vita da "diva"

DIVA! Dopo aver partecipato alla 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella Selezione Ufficiale Fuori Concorso con plauso di…

I nostri autori al Salone del Libro di Torino

10-14 maggio 2018 La 31° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino si terrà da giovedì 10 a lunedì 14…

Atlas Obscura: oltre 600 meraviglie nascoste nel mondo

Guida alle meraviglie nascoste del mondo Se non avete ancora deciso dove andare in vacanza, o state cercando una meta…

Casanova: il romanzo di Strukul e il museo interattivo

Giacomo Casanova: seduttore, gentiluomo e spia Presunto ritratto di Giacomo Casanova, attribuito a F. Narici, e in passato ad A.R. Mengs o al…

"Charley Thompson": un film di Andrew Haigh

Dal 5 aprile al cinema il film tratto dal libro di Willy Vlautin Dopo lo straordinario successo di Weekend e…

15-18 marzo: i nostri autori a Libri Come

Libri Come 2018 Ogni marzo, da nove anni, Roma diventa protagonista dei libri e della lettura, una festa culturale che…

Dawkins: i racconti di un uomo che ha perso la libertà

“Questo ero io”, una scoperta inaspettata Curtis Dawkins è un uomo che sta scontando l’ergastolo per omicidio in una prigione…

L’autrice Premio Pulitzer Jennifer Egan in Italia

Tre giorni con Jennifer Egan Dal 18 al 20 marzo 2018 Jennifer Egan, Premio Pulitzer 2011 per Il tempo è un…

8-12 marzo: i nostri autori a "Tempo di Libri"

Dall'8 al 12 marzo va in scena  Tempo di Libri, la Fiera Internazionale dell'Editoria che quest'anno si terrà presso FieraMilanoCity. (Clicca qui…

The Infiltrator: la vera storia di Robert Mazur

Un uomo solo contro i signori della droga La storia di The Infiltrator è la storia di Robert Mazur, agente…

Il nono giorno della creazione

Massimo Piattelli Palmarini

Il nono giorno della creazione

Genere: Storia, Tecnologia e Scienze
ISBN: 9788804650799
216 pagine
Prezzo: € 19,00
Formato: 14,0 x 21,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 7 aprile 2015

Disponibile su:

Genere: Storia, Tecnologia e Scienze
ISBN: 9788852063497
216 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 7 aprile 2015

Disponibile su: