Il Borghese

Il Borghese

Chi l’avrebbe mai detto, alla fine degli anni Cinquanta, che quell’adolescente taciturno e magro come un chiodo, abituato a rintanarsi in biblioteca dopo aver sgobbato tutto il giorno per dare una mano alla famiglia, sarebbe diventato firma di punta dei più prestigiosi quotidiani nazionali, arrivando persino a dirigerne alcuni? Probabilmente nessuno, e forse nemmeno lui, che pure non ha mai smesso di inseguire con passione, tenacia e un pizzico d’incoscienza il sogno di entrare nel mondo della carta stampata, un mondo che fin da piccolo, quando riusciva a malapena a compitare qualche parola, lo aveva incuriosito.

Dagli esordi, giovanissimo, all’«Eco di Bergamo», dove si occupava di cinema, sport e cronaca, alla fondazione di «Libero», la creatura che ha fortemente voluto a dispetto dello scetticismo saccente di molti colleghi, Vittorio Feltri ha attraversato oltre cinquant’anni di storia italiana, sempre commentandone gli snodi cruciali dal suo punto di vista di cronista scapigliato, originalissimo e irriverente. Quella che qui racconta è una vita costellata di innumerevoli soddisfazioni professionali ma anche di memorabili incontri con grandi nomi del giornalismo e protagonisti del panorama politico, di ciascuno dei quali ricorda pregi e difetti, schizzandone ritratti ricchi di aneddoti gustosi.

Le incursioni di Oriana Fallaci, «dea e tiranna» capace di mettere a soqquadro la redazione di via Solferino, le bizzarre esibizioni canore di Eugenio Montale («era come un usignolo, se aveva voglia di cantare se ne infischiava di tutto e tutti»), le passioni culinarie di Enzo Biagi («mangiava come un assassino di pasta asciutta») o di Amintore Fanfani («cucinava meglio di uno chef stellato») vengono descritte con il tono familiare di una chiacchierata fra amici. Ma poiché, come sostiene il direttore, chi possiede personalità di solito ce l’ha pessima, non sono mancati i rapporti burrascosi: con Indro Montanelli, per esempio, o con Giorgio Bocca, che al momento della morte salutò, lasciando trapelare un po’ di malinconia, come «il mio miglior nemico».

Senza voler essere una vera e propria autobiografia, Il borghese è un piccolo cammeo, impreziosito da quello stile diretto e implacabile, sempre in bilico tra cinismo e ironia, che ha reso inconfondibile ogni riga uscita dalla penna di Vittorio Feltri.

Recensioni

“È un Vittorio Feltri sconosciuto e sorprendente quello che si racconta nel libro "Il Borghese". Il cronista, come ama definirsi egli stesso, sempre impeccabile nel vestire, dalla prosa cruda e tagliente, dai toni accesi e provocatori, svela sfaccettature intime, pensieri, emozioni, persino debolezze, quelle che appartengono a ognuno di noi.”

Azzurra Noemi Barbuto, "Grazia" 13 settembre 2018,

“Un libro che è un è po' autobiografia, un po' manuale di scrittura, un po' storia del giornalismo italiano.”

Luigi Mascheroni, "Il Giornale" 18 settembre 2018,

“Le pagine appassionate di quest'autobiografia si accompagnano ai ritratti di colleghi, maestri e politici, cui l'autore è particolarmente legato.”

Dino Messina, "Corriere della Sera" 18 settembre 2018,

“"Il Borghese" somiglia a una raccolta di episodi e aneddoti inediti che l'autore racconta con la consueta prosa irriverente, senza risparmiare dettagli spassosi né omettere debolezze e sgambetti del destino. ”

Rossana Linguini, "Gente" 6 ottobre 2018,

“Feltri non solo mette a nudo le sue più intime fragilità ma, per la prima volta, si concede ai ricordi senza privarsi, come spesso fa sul giornale, di quel tasso di umanità che, suo malgrado, scalpita dentro di lui.”

Pierluigi Diaco, "Oggi" 11 ottobre 2018,

“Per un vero libro fatto di tante tessere staccate ci vuole uno scrittore geniale. Ecco perché è bello e intenso, pur nella massima concisione, "Il Borghese" di Vittorio Feltri.”

Paolo Isotta, "Il Fatto Quotidiano" 14 ottobre 2018,

Vittorio Feltri

Vittorio Feltri è direttore del quotidiano «Libero», che ha fondato. In precedenza ha diretto «L'Europeo», «L'Indipendente», «il Giornale» e il «Quotidiano Nazionale» («il Resto del Carlino», «La Nazione» e «Il Giorno»). Da Mondadori ha pubblicato: Non abbiamo abbastanza paura (2015), Chiamiamoli ladri(2017), Una Repubblica senza patria (2013) e Il Quarto Reich (2014), scritti con Gennaro Sangiuliano, e Il vero cafone (2016), scritto con Massimiliano Parente.


Libri dello stesso genere

Ricevi l'esclusivo albero genealogico della famiglia Targaryen

#aspettandofuocoesangue Dal 20 novembre in libreria il nuovo libro di George R.R. Martin che racconta la storia della dinastia Targaryen,…

I Medici: Lorenzo il Magnifico, il romanzo della serie tv

I Medici: la seconda stagione su Rai 1 Parte su Rai 1 il 23 ottobre la seconda stagione della serie tv…

Kekko Silvestre: il tour del libro "Cash"

Il primo romanzo di Kekko dei Modà Kekko Silvestre, frontman e cantante dei Modà, scrive il suo primo romanzo Cash.…

Nadia Murad premio Nobel per la pace 2018

Essere sopravvissuta a un genocidio porta con sé grandi responsabilità... Nadia Murad è una ragazza yazida, sopravvissuta alla persecuzione e alle…

Internazionale a Ferrara: scrittori da tutto il mondo

Torna "Internazionale" a Ferrara Dal 2007 il settimanale Internazionale organizza a Ferrara un festival di giornalismo: il primo weekend di ottobre…

I nostri autori a Pordenonelegge 2018

Dal 19 al 23 settembre 2018 Pordenonelegge è la Festa del Libro con gli autori del Nord Est d’Italia e vanta…

Premio Campiello: "Le vite potenziali" di Targhetta

Premio Campiello Sabato 15 settembre alle 20,45 in diretta televisiva su Rai 5 da Venezia, si terrà la 56° edizione del…

La storia di Palma Bucarelli diventa un docufilm

Il docufilm in onda il 16 settembre su Rai 3 Amata e odiata, adulata e criticata, conosciuta per la sua…

I nostri autori a "Il Tempo delle Donne"

Dal 7 al 9 settembre a Milano Da un'idea di La 27esima Ora e in collaborazione con Io Donna, Valore…

I nostri autori al Festivaletteratura di Mantova

Dal 5 al 9 settembre Ogni anno dal 1997, Mantova è la sede del Festivaletteratura, uno degli appuntamenti culturali italiani…

I nostri autori al Festival della Comunicazione di Camogli

Festival della Comunicazione 2018 Da giovedì 6 a domenica 9 settembre si tiene nella bellissima cornice di Camogli, in Liguria,…

Crazy & Rich: una commedia sfavillante

Dal libro al film Photo by © Sanja BuckoDal bestseller internazionale Asiatici ricchi da pazzi di Kevin Kwan arriva al cinema il 15 agosto la…

Il Borghese

Vittorio Feltri

Il Borghese

Genere: Biografie e Memoir
ISBN: 9788804705321
108 pagine
Prezzo: € 17,00
Formato: 14,0 x 21,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 18 settembre 2018

Disponibile su:

Genere: Biografie e Memoir
ISBN: 9788852089107
108 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 18 settembre 2018

Disponibile su: