Gaza 1956

Gaza 1956

Rafah, una cittadina sperduta nella Striscia di Gaza, è
un posto assai squallido. Edifici cadenti e semidistrutti
si affacciano su strade piene di spazzatura e detriti.
I vicoli brulicano di bambini e disoccupati. Al confine
con l’Egitto, Rafah è stata più volte spianata dai
bulldozer ed è considerata da sempre un luogo tristemente
emblematico del più feroce conflitto del mondo
contemporaneo.

Sepolti nel profondo degli archivi, giacciono i ricordi
di un sanguinosissimo incidente che ebbe luogo nel
1956, in occasione del quale soldati israeliani uccisero
111 palestinesi. A prima vista sembrerebbe solo
una nota di scarsa importanza, ormai dimenticata ai
margini della storia, ma quanto accadde quel fatale
giorno a Rafah rivela in tutti i suoi aspetti drammatici
l’impossibilità di pervenire a una verità condivisa su
questo conflitto pluridecennale: si trattò di un massacro
a sangue freddo o di uno spaventoso errore?
Nel tentativo di gettare luce sul lontano episodio, Joe
Sacco si immerge nella vita quotidiana di Rafah e della
vicina cittadina di Khan Younis, alla scoperta del passato
e del presente di Gaza.

Sospeso sopra oltre cinquant’anni di storia, morte, bugie,
miti e violenza, questo reportage-inchiesta ci mostra
il susseguirsi sempre più serrato di guerre, ci fa
ascoltare le voci di profughi, sopravvissuti, scolaretti,
vedove e capi religiosi, giungendo a farci toccare con
mano il cuore pulsante della tragedia di questo paese.
Proprio come in Palestina e in Gorazde, l’originalissimo
tipo di giornalismo disegnato di Joe Sacco è capace
di restituirci un orizzonte conteso in tutti i suoi
dettagli e senza nascondere nulla, e trasforma un conflitto
intricato e pieno di enigmi in un’esperienza immediata
e tangibile.

Joe Sacco

Joe Sacco (Malta, 1960) ha vissuto in Australia prima di stabilirsi a Los Angeles nel 1972. Si è laureato in giornalismo all'Università dell'Oregon nel 1981. Da allora ha viaggiato parecchio. È stato in Medio Oriente per la prima volta nel 1991 e quando è tornato da Israele e dai Territori occupati aveva con sé il materiale con cui avrebbe creato il suo originalissimo reportage a fumetti Palestina, che gli ha fatto vincere l'American Book Award del 1996. Nel 1995, appena prima della fine della guerra in Bosnia, è stato a Sarajevo e nelle zone circostanti. In seguito ha pubblicato Gorazde Area protetta, durissima condanna dell'impotenza politica occidentale e delle assai maldestre operazioni militari dell'Onu durante il conflitto bosniaco. Le opere di Joe Sacco sono state esposte in gallerie d'arte e università di prestigio. Nel 2004 con le sue strisce di satira politica è diventato collaboratore fisso del «Washington Monthly». Nel dicembre dello stesso anno ha seguito in Iraq un battaglione dell'esercito americano e il suo reportage è stato pubblicato da «The Guardian» in Inghilterra, da «Libération» in Francia e da «Internazionale» in Italia. Nel 2006 ha fatto una breve incursione nel mondo del punk, con il volume But I Like It, per poi tornare a occuparsi di Medio Oriente: nel dicembre del 2009 ha visto la luce Footnotes in Gaza, in cui Joe Sacco indaga e riflette sulla crisi di Suez del 1956.


Altri libri dello stesso autore

Libri dello stesso genere

"Il Gioco" di D'Amicis nella finale del Premio Strega

Premio Strega 2018 La sera del 5 luglio a Roma presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia sarà trasmessa in diretta televisiva…

I nostri autori al Festival Collisioni 2018

Dal 29 giugno al 1 luglio a Barolo Saranno Elio e le Storie Tese -  venerdì 29 giugno - a inaugurare la…

Liane Moriarty e un barbecue colpevole

«Questa storia inizia con un barbecue» Il nuovo romanzo di Liane Moriarty comincia con un barbecue, una normale serata tra amici.…

Valentina Cortese: un docufilm sulla sua vita da "diva"

DIVA! Dopo aver partecipato alla 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella Selezione Ufficiale Fuori Concorso con plauso di…

I nostri autori al Salone del Libro di Torino

10-14 maggio 2018 La 31° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino si terrà da giovedì 10 a lunedì 14…

Atlas Obscura: oltre 600 meraviglie nascoste nel mondo

Guida alle meraviglie nascoste del mondo Se non avete ancora deciso dove andare in vacanza, o state cercando una meta…

Casanova: il romanzo di Strukul e il museo interattivo

Giacomo Casanova: seduttore, gentiluomo e spia Presunto ritratto di Giacomo Casanova, attribuito a F. Narici, e in passato ad A.R. Mengs o al…

"Charley Thompson": un film di Andrew Haigh

Dal 5 aprile al cinema il film tratto dal libro di Willy Vlautin Dopo lo straordinario successo di Weekend e…

15-18 marzo: i nostri autori a Libri Come

Libri Come 2018 Ogni marzo, da nove anni, Roma diventa protagonista dei libri e della lettura, una festa culturale che…

Dawkins: i racconti di un uomo che ha perso la libertà

“Questo ero io”, una scoperta inaspettata Curtis Dawkins è un uomo che sta scontando l’ergastolo per omicidio in una prigione…

L’autrice Premio Pulitzer Jennifer Egan in Italia

Tre giorni con Jennifer Egan Dal 18 al 20 marzo 2018 Jennifer Egan, Premio Pulitzer 2011 per Il tempo è un…

8-12 marzo: i nostri autori a "Tempo di Libri"

Dall'8 al 12 marzo va in scena  Tempo di Libri, la Fiera Internazionale dell'Editoria che quest'anno si terrà presso FieraMilanoCity. (Clicca qui…

Gaza 1956

Joe Sacco

Gaza 1956

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788804602316
432 pagine
Prezzo: € 20,00
Formato: 19,0 x 26,5 - Brossura con alette
In vendita da: 7 settembre 2010

Disponibile su: