Festival

Festival

È il 29 gennaio 1951 quando alla radio viene trasmessa la prima edizione del Festival della canzone italiana di Sanremo. Presenta Nunzio Filogamo, appena venti le canzoni in gara, il costo del biglietto è di 500 lire. Mentre i cantanti si esibiscono, rumorosi camerieri che servono ai tavoli si aggirano nel salone delle feste del Casinò municipale: oltre al suono della musica, insomma, sembra che si diffonda nell’aria anche il tintinnare di posate e bicchieri. Siamo nell’Italia del centrismo di De Gasperi, del Piano Marshall e della riforma agraria eppure, a dispetto delle poche righe che il “Corriere della Sera”, unico tra i quotidiani dell’epoca, dedicò alla nuova manifestazione, quella che doveva essere una semplice competizione canora si trasformò anno dopo anno in un grande spettacolo popolare destinato all’immensa platea televisiva.
Ma non solo. Nel corso dei decenni – mentre l’Italia e gli italiani cambiavano volto – su Sanremo si sono interrogate le penne di scrittori e polemisti, sociologi e opinion maker: autentica e fedele colonna sonora del paese o cartolina illustrata, sempre più sbiadita, di un provincialismo culturale duro a morire?
Snobbato dai pochi (pochissimi) cantautori che non vi hanno mai partecipato, stigmatizzato dagli intellettuali superciliosi – ma per l’Arbasino degli impegnati anni Sessanta poteva essere un argomento assai più vivo che non le “noiose discussioni” sui destini del realismo in letteratura – il Festival si è rivelato nel tempo un termometro piuttosto affidabile delle evoluzioni del costume e della società. Dalla Nilla Pizzi di Grazie dei fiori al Domenico Modugno di Nel blu dipinto di blu, dal Celentano di Ventiquattromila baci all’Iva Zanicchi di Zingara, fino alle star della musica pop come Vasco Rossi, Zucchero, Eros Ramazzotti e Laura Pausini – Sanremo ha rappresentato non soltanto un appuntamento obbligato per l’industria discografica, in bilico tra spinte innovative e nostalgia del sentimentalismo più zuccheroso, ma anche una chiave di interpretazione efficace della nostra storia recente.
Districandosi con abilità in mezzo a una mole imponente di dati, aneddoti e retroscena, ma senza perdere di vista il contesto politico ed economico dell’ultimo mezzo secolo, Carlo Maria Lomartire tratteggia con scrupolo e attenzione l’affresco musicale di un’intera nazione e, insieme, un suggestivo album di ricordi nel quale ognuno di noi si può ritrovare.

Carlo Maria Lomartire

Carlo Maria Lomartire, milanese, è giornalista e autore di biografie e saggi storico-politici. Per Mondadori ha scritto: Mattei (2004), Insurrezione (2006), Il bandito Giuliano (2007), Il qualunquista (2008); con Gabriele Albertini Nella stanza del sindaco (2006) e con Paolo Brichetto Arnaboldi Memorie di un partigiano aristocratico (2007).


Altri libri dello stesso autore

Libri dello stesso genere

Dal libro al film: The Secret di Rhonda Byrne arriva al cinema

Che cosa vogliamo realmente nella vita? Diventare milionari, avere una casa più bella, vivere una grande storia d'amore, essere sempre…

1+1= Mondadori BIS. Due grandi titoli del nostro catalogo a € 9,90

Due bestseller sono meglio di uno: scopri la promo Mondadori BIS Un'operazione speciale pensata per chi cerca le grandi storie:…

Bobo Rondelli a Sanremo. Un libro per entrare nel suo mondo

Bobo Rondelli tra musica, parole e vita Cos'hai da guardare, sembra chiederci Bobo Rondelli con l'aria fiera del sé bambino…

Parigi-Hammamet: Giancarlo Lehner racconta il romanzo inedito di Bettino Craxi

Bettino Craxi affida alla narrativa di genere il racconto della sua esperienza politica e umana Nel ventesimo anniversario della scomparsa…

Donald Trump. Un libro per capire una presidenza come nessun'altra

Un libro che racconta senza filtri la presidenza di Donald Trump La più atipica che gli Stati Uniti abbiano mai…

La Piccola Farmacia Letteraria: Elena Molini racconta il suo nuovo romanzo

La Piccola farmacia letteraria: un luogo in cui curarsi con i libri, una storia di sogni e di coraggio Inizialmente…

Hunger Games e il Fantastico di Libri Mondadori nel 2020

Amanti delle narrazioni fantastiche a raccolta: il 2020 sarà un anno perfetto di grandi arrivi in libreria per voi. Il…

Tre donne di Lisa Taddeo: una potente narrazione sul desiderio femminile

L'acclamato Tre donne di Lisa Taddeo in libreria per Mondadori e presto anche serie TV Il desiderio è una materia…

ActionAid e le case editrici del Gruppo Mondadori insieme per garantire il diritto all’istruzione

ActionAid e le case editrici del Gruppo Mondadori insieme per garantire il diritto all’istruzione a 1.800 bambine e bambini in…

Voce all'autore: la scrittura di Nora Venturini tra gialli, teatro e televisione

Gialli, sceneggiature, Roma e una tassista detective: entra nel mondo di Nora Venturini La scrittura di Nora Venturini si muove…

Voce all'autore: gli anni di piombo nel nuovo giallo di Piero Colaprico

Uno psichiatra ucciso, la Milano da bere, gli anni di piombo. Piero Colaprico ha scritto un nuovo giallo. Si intitola Anello di…

Oroscopo 2020: leggere le stelle con Branko e Simon & the Stars

Oroscopo 2020: leggi il nuovo anno tra le stelle Come sarà il 2020?  Si avvicina quel momento dell'anno in cui…

Festival

Carlo Maria Lomartire

Festival

Genere: Politica e Attualità
ISBN: 9788804615897
296 pagine
Prezzo: € 18,50
Formato: 14,0 x 21,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 14 febbraio 2012

Disponibile su: