Farinacci

Farinacci

Roberto Farinacci, uno dei più noti e influenti gerarchi del regime fascista, è stato spesso presentato come un personaggio alquanto colorito e folcloristico, una via di mezzo fra il gradasso di paese e l’estremista ignorante e sfegatato. Leggendarie sono diventate le sue acrobazie per conseguire la laurea in legge, le scappatoie per sottrarsi al fronte durante la prima guerra mondiale, le fanfaronate da segretario generale del partito, la mutilazione riportata in Africa Orientale nel corso non di un’azione bellica, ma di un più prosaico tentativo di pesca con le bombe a mano, la petulanza con cui subissava il Duce di lettere «da suocera».
Senza smentire del tutto tale stereotipo, il ritratto che emerge dal documentatissimo libro di Romano Canosa è quello di una persona assai più complessa, variegata e controversa di quanto si sia finora creduto. Scontroso e aggressivo, così «superfascista» da risultare inviso persino a diversi gerarchi, il ras di Cremona divenne il simbolo dello squadrismo estremo e brutale incarnato dalle camicie nere e non perse occasione per dar prova della sua cieca adesione alla causa mussoliniana, sia nella strenua difesa degli assassini di Matteotti sia nel propugnare il più acceso e rozzo antisemitismo. Da deputato, membro del Gran Consiglio e poi ministro di Stato, la sua vera missione fu quella di divulgare le proprie idee, sempre improntate a una bellicosa irruenza, attraverso le numerose testate di cui fu collaboratore e direttore, dalla «Squilla» a «Cremona nuova» al «Regime fascista». È proprio rivisitando la sua instancabile attività giornalistica che Canosa può tracciare un profilo di Farinacci per tanti aspetti inedito, servendosi delle sue parole per illustrarne gli scontri con gli avversari e con i camerati, per motivarne le radicali scelte politiche e per analizzarne i dissidi e il tempestoso rapporto con Mussolini, il capo amato e odiato che avrebbe forse ambito a sostituire e nei confronti del quale, quando fu arrestato il 25 luglio 1943, tenne un comportamento più che ambiguo.
Grazie a un imponente lavoro di ricerca e a un rigoroso approccio alle fonti, l’autore realizza un’opera ambiziosa e convincente, ma soprattutto evita l’errore più comune commesso da chi ha studiato la figura di Farinacci, quello di ridurre il preteso «uomo forte» del fascismo a una sorta di caricatura, finendo così per minimizzare il suo personale contributo all’instaurazione e al consolidamento del regime, e la diretta responsabilità in alcune delle scelte più odiose da esso adottate, prime fra tutte le leggi razziali.

Romano Canosa

Romano Canosa (Ortona, 1935), storico, vive e lavora a Milano. Autore di numerosi volumi di divulgazione storica dedicati soprattutto all'Inquisizione ai lati oscuri del Ventennio. Ha pubblicato da Mondadori: Milano nel Seicento (1993) e I servizi segreti del Duce (2000), La voce del Duce (2002), Graziani (2004), A caccia di ebrei(2006) e Mussolini e Franco (2008).


Altri libri dello stesso autore

Libri dello stesso genere

Dal libro al film: The Secret di Rhonda Byrne arriva al cinema

Che cosa vogliamo realmente nella vita? Diventare milionari, avere una casa più bella, vivere una grande storia d'amore, essere sempre…

1+1= Mondadori BIS. Due grandi titoli del nostro catalogo a € 9,90

Due bestseller sono meglio di uno: scopri la promo Mondadori BIS Un'operazione speciale pensata per chi cerca le grandi storie:…

Bobo Rondelli a Sanremo. Un libro per entrare nel suo mondo

Bobo Rondelli tra musica, parole e vita Cos'hai da guardare, sembra chiederci Bobo Rondelli con l'aria fiera del sé bambino…

Parigi-Hammamet: Giancarlo Lehner racconta il romanzo inedito di Bettino Craxi

Bettino Craxi affida alla narrativa di genere il racconto della sua esperienza politica e umana Nel ventesimo anniversario della scomparsa…

Donald Trump. Un libro per capire una presidenza come nessun'altra

Un libro che racconta senza filtri la presidenza di Donald Trump La più atipica che gli Stati Uniti abbiano mai…

La Piccola Farmacia Letteraria: Elena Molini racconta il suo nuovo romanzo

La Piccola farmacia letteraria: un luogo in cui curarsi con i libri, una storia di sogni e di coraggio Inizialmente…

Hunger Games e il Fantastico di Libri Mondadori nel 2020

Amanti delle narrazioni fantastiche a raccolta: il 2020 sarà un anno perfetto di grandi arrivi in libreria per voi. Il…

Tre donne di Lisa Taddeo: una potente narrazione sul desiderio femminile

L'acclamato Tre donne di Lisa Taddeo in libreria per Mondadori e presto anche serie TV Il desiderio è una materia…

ActionAid e le case editrici del Gruppo Mondadori insieme per garantire il diritto all’istruzione

ActionAid e le case editrici del Gruppo Mondadori insieme per garantire il diritto all’istruzione a 1.800 bambine e bambini in…

Voce all'autore: la scrittura di Nora Venturini tra gialli, teatro e televisione

Gialli, sceneggiature, Roma e una tassista detective: entra nel mondo di Nora Venturini La scrittura di Nora Venturini si muove…

Voce all'autore: gli anni di piombo nel nuovo giallo di Piero Colaprico

Uno psichiatra ucciso, la Milano da bere, gli anni di piombo. Piero Colaprico ha scritto un nuovo giallo. Si intitola Anello di…

Oroscopo 2020: leggere le stelle con Branko e Simon & the Stars

Oroscopo 2020: leggi il nuovo anno tra le stelle Come sarà il 2020?  Si avvicina quel momento dell'anno in cui…

Farinacci

Romano Canosa

Farinacci

Genere: Biografie e Memoir
ISBN: 9788804601906
384 pagine
Prezzo: € 20,00
Formato: 14,0 x 21,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 1 giugno 2010

Disponibile su: