Faremo Foresta

Faremo Foresta

Tutto ha inizio nel giorno del disastro. Anna sta piangendo la fine del suo amore: lei e il papà di Nico, il loro bambino di quattro anni, hanno deciso di lasciarsi. Quel giorno Anna incontra per caso Maria, un’amica di sua sorella che non conosce bene. Mentre parlano, Maria comincia a stare molto male. Anna le tiene la mano, la guarda crollare, chiama i soccorsi. Solo dopo l’ambulanza, il ricovero, le telefonate, si scopre che Maria ha avuto un aneurisma cerebrale.

Trascorre una lunga estate di convalescenza e dolore per entrambe. Come si fa a reimparare a uscire di casa e parlare con le persone dopo aver capito quanto vicina è la fine? Come si fa a dire a un bambino che il papà e la mamma non si amano più? La crisi economica ha intanto reso tutti più poveri, le meduse invadono i mari, si annuncia la fine del mondo e pure le piante sul terrazzo della nuova casa di Anna e Nico sono mezze morte. Attorno alle due donne, solo siccità, incertezza e paura. Finché, insieme, cominciano a occuparsi del terrazzo disastrato e, mentre Maria toglie il secco e il morto, pianta nuovi semi e rinvasa, Anna le prepara da mangiare. Così, stagione dopo stagione, la menta diventa verdissima e forte, il limone e il fico danno i frutti e spuntano i girasole. L’oleandro e il glicine s’infittiscono, arrivano le lucertole, le farfalle, e ogni mattina un merlo comincia a visitare Anna e Nico.

Le due donne imparano a prendersi cura delle piante e l’una dell’altra. E proprio come il terrazzo, anche questa storia si fa sempre più rigogliosa, fino a trasformarsi in una foresta, talmente selvaggia da contenere le vicende di tutta l’eccentrica famiglia di Anna e persino quelle della buffa cartomante a cui lei si rivolge in cerca di aiuto.

A partire da un dolore comune a tanti – la malattia, la fine di un matrimonio, un bambino da proteggere – e armata di un talento luminoso e di una grazia unica, Ilaria Bernardini inventa un alfabeto botanico-sentimentale con cui compone una formula magica dal potere universale. Con Faremo Foresta inauguriamo un movimento gentile, fatto di cura e mani nella terra, di attenzione e di presenza. Questo libro è molto più di una storia, è un inno alla vita, una dolce rivoluzione del pensiero, un mantra per sopravvivere alla siccità e fiorire nel deserto. Per, poi, fare foresta.

Recensioni

“Questo è il romanzo (memoir) — doloroso, struggente, bellissimo — di una scrittrice matura, capace di raccontare il cambiamento. Un mese, un anno, un amore. Cambiamento che non corrisponde a un istante preciso, ma che prevede un andirivieni incessante tra passato e presente. "Faremo foresta" è l’oggetto letterario più vicino alla vita che sia apparso in Italia da anni.”

Teresa Ciabatti, "Corriere della Sera" 30 gennaio 2018,

“Ilaria Bernardini riesce ad abbracciare il disastro con il senso dell'interezza e della comicità, con la capacità di raccontare un dolore più dolce, perché ammorbidito dall'ironia, da un'idea di catastrofe collettiva in cui comunque ci si tiene stretti gli uni con gli altri (a ognuno ha il proprio disastro a cui aggrapparsi), e dal calore di un bambino dolce che dice: mamma ti prego fammi una sorellina.”

Annalena Benini, "Il Foglio" 2 febbraio 2018,

“"Faremo foresta" è un inno alla vita, un quadro che prede forma pagina dopo pagina, una foresta che nasce da un unico girasole sotto un'incessante e delicata pioggia di parole, costante, colorata, buffa, che Ilaria Bernardini ti semina sapientemente sotto gli occhi e sotto le dita fino a farla diventare immensa, piena, verde. Fino a esplodere in un respiro a pieni polmoni. Finalmente. ”

Federica Bosco, "TuttoLibri"- "La Stampa" 3 febbraio 2018,

“In "Faremo foresta" ci ritroviamo subito a casa, e vorremmo tutti avere un'amica come Maria, che c'insegna come far sopravvivere piante e sentimenti aspettando più speranzosi una primavera che inesorabilmente arriverà, come ogni anno.”

Serena Dandini, "Io Donna" - "Corriere della Sera" 3 febbraio 2018,

“"Faremo foresta" di Ilaria Bernardini è una storia di resistenza al femminile. [...] Una storia scritta e intessuta di cura, gentilezza e attenzione.”

"L'eco di Bergamo" 23 aprile 2018,

Ilaria Bernardini

Ilaria Bernardini ha scritto romanzi (Non è niente, I supereroi, Corpo libero, Domenica) e raccolte di racconti (La fine dell'amore, L'inizio di tutte le cose). Scrive anche per giornali, televisione e cinema.


Libri dello stesso genere

Festa della donna: ogni donna è tante donne

L'8 marzo si festeggia in tutto il mondo la Festa della Donna e il simbolo di questa celebrazione è un…

Faremo Foresta

Ilaria Bernardini

Faremo Foresta

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788804685661
192 pagine
Prezzo: € 19,00
Formato: 14,0 x 21,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 30 gennaio 2018

Disponibile su:

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788852084898
192 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 30 gennaio 2018

Disponibile su: