Fare i conti con i classici

Fare i conti con i classici

Lo spettro della fine degli studi classici si aggira fra noi da molto tempo. Ovunque, in Occidente, ci si dispera per il declino della fortuna del greco e del latino nelle scuole, per la chiusura delle facoltà di lettere antiche. Si vorrebbe addirittura che l’Unesco dichiarasse le lingue classiche «patrimonio dell’umanità», quasi fossero delle rovine preziose o una specie in via di estinzione. In questa decadenza, però, vi è qualcosa di paradossale: infatti, se da un lato i classici sono in declino «per definizione» (lo sono, cioè, da sempre), dall’altro sul loro destino il dibattito fra gli specialisti sembra non conoscere requie. E, soprattutto, sembra non lasciare alcuna speranza. Questo probabilmente perché continuiamo a guardare al mondo antico con rimpianto e nostalgia, o perché non riusciamo a liberarci dal timore di non poter preservare ciò che amiamo. Forse è la paura di veder svanire il fondamento della cultura occidentale. La nostra identità.

Fare i conti con i classici ci invita a guardare alla cultura e alla storia greca e latina con occhi diversi. E a sottrarci al luogo comune secondo cui il dialogo con gli autori antichi sia un «dialogo con i morti». Innanzitutto perché studiare i classici significa confrontarsi non soltanto con la letteratura, la poesia, la filosofia, il teatro del mondo greco-romano, ma anche con tutti coloro che nel corso dei secoli li hanno affrontati, citati o ricreati. E poi perché in questo dialogo i veri interlocutori siamo noi. Noi che come ventriloqui diamo voce a ciò che gli antichi hanno ancora da dire, proiettiamo su di loro angosce e desideri, non smettiamo di interrogarli sui grandi temi-concetti-parole che da oltre duemila anni definiscono il nostro orizzonte culturale. E misuriamo senza posa la distanza che ci separa dal loro universo. Al quale, nonostante tutto, rimaniamo inevitabilmente legati. Perché la tradizione greca e latina non è qualcosa da imparare a memoria e declamare, ma è qualcosa con cui interagire e battagliare. Qualcosa che invita al confronto, all’avventura e alla sfida, nel tentativo di ritrovare quella connessione creativa capace di liberare tutta l’energia e la tensione di cui i classici sono ancora intrisi.

Mary Beard

Much Wenlock, Shropshire, 1955. Insegna al Newnham College di Cambridge ed è curatrice per l'antichità classica del «Times Literary Supplement». Accademica di fama internazionale, è fellow della British Academy e membro dell'American Academy of Arts and Sciences. Tra i suoi numerosi libri, molti dei quali tradotti in italiano, ricordiamo Il Partenone (2006), Il Colosseo (2008), Pompei (2011), SPQR (2016), Fare i conti con i classici (2017).


Altri libri dello stesso autore

Libri dello stesso genere

I nostri autori a Pordenonelegge 2018

Dal 19 al 23 settembre 2018 Pordenonelegge è la Festa del Libro con gli autori del Nord Est d’Italia e vanta…

Premio Campiello: "Le vite potenziali" di Targhetta

Premio Campiello Sabato 15 settembre alle 20,45 in diretta televisiva su Rai 5 da Venezia, si terrà la 56° edizione del…

La storia di Palma Bucarelli diventa un docufilm

Il docufilm in onda il 16 settembre su Rai 3 Amata e odiata, adulata e criticata, conosciuta per la sua…

I nostri autori a "Il Tempo delle Donne"

Dal 7 al 9 settembre a Milano Da un'idea di La 27esima Ora e in collaborazione con Io Donna, Valore…

I nostri autori al Festivaletteratura di Mantova

Dal 5 al 9 settembre Ogni anno dal 1997, Mantova è la sede del Festivaletteratura, uno degli appuntamenti culturali italiani…

I nostri autori al Festival della Comunicazione di Camogli

Festival della Comunicazione 2018 Da giovedì 6 a domenica 9 settembre si tiene nella bellissima cornice di Camogli, in Liguria,…

Crazy & Rich: una commedia sfavillante

Dal libro al film Photo by © Sanja BuckoDal bestseller internazionale Asiatici ricchi da pazzi di Kevin Kwan arriva al cinema il 15 agosto la…

Buon compleanno De Crescenzo!

"Sono stato fortunato" «Il lettore mi perdonerà se, a quasi novant'anni, sono ancora qui, ma chi intende prendersi la briga…

Shark - il primo squalo: un libro e un film

Con l'uscita del film, torna il bestseller che ha terrorizzato un'intera generazione Il più terribile predatore di tutti i tempi…

"Il Gioco" di D'Amicis nella finale del Premio Strega

Premio Strega 2018 La sera del 5 luglio a Roma presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia sarà trasmessa in diretta televisiva…

I nostri autori al Festival Collisioni 2018

Dal 29 giugno al 1 luglio a Barolo Saranno Elio e le Storie Tese -  venerdì 29 giugno - a inaugurare la…

Liane Moriarty e un barbecue colpevole

«Questa storia inizia con un barbecue» Il nuovo romanzo di Liane Moriarty comincia con un barbecue, una normale serata tra amici.…

Fare i conti con i classici

Mary Beard

Fare i conti con i classici

Genere: Storia, Tecnologia e Scienze
ISBN: 9788804681892
392 pagine
Prezzo: € 25,00
Formato: 14,0 x 21,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 17 ottobre 2017

Disponibile su:

Genere: Storia, Tecnologia e Scienze
ISBN: 9788852083167
392 pagine
Prezzo: € 12,99
Formato: Ebook
In vendita da: 17 ottobre 2017

Disponibile su: