Fancy Red

Fancy Red

Lindos, Grecia. È una notte d’estate. Un uomo si sveglia in una lussuosa camera da letto che non riconosce. Sdraiata accanto a lui c’è una ragazza che sta piangendo. Distesa a terra, un’altra donna. È sua moglie Ludovica: morta. «Sei stata tu?» chiede alla ragazza. «No, sei stato tu» risponde lei.

Lui è Filippo, fa il gemmologo per Sotheby’s. L’incontro con Ludò risale a cinque anni prima: lei, giovane e ribelle, figlia di un finanziere milanese, vuole vendere tutti i gioielli della madre, appena ereditati. Tranne uno: un Fancy Vivid Red, il rarissimo diamante rosso che porta al naso, montato come un piercing. A Filippo i diamanti piace guardarli, non possederli, è la sua regola da sempre. Ma la infrange quando si innamora di Ludò e del suo Fancy Red. Lì comincia la sua fine. Nel giro di sei mesi lui e Ludò sono sposati. Si amano molto, di un amore geloso e passionale, fatto di tradimenti veri e presunti, in un gioco erotico che li porta ai quattro angoli del mondo, da Lisbona a Cuba, dalle Fiandre all’Argentina, alla ricerca dell’avventura perfetta.

Di quella notte fatale in Grecia, Filippo non ricorda nulla. Sa solo che lui e la ragazza, nel panico, si sono sbarazzati del corpo, buttandolo in mare. Ludò, per tutti, è annegata durante una nuotata.

Ma dieci mesi dopo il diamante ricompare e il caso viene riaperto. Il Fancy Red è tornato, come un fantasma destinato a perseguitare Filippo e a metterlo di fronte alle sue colpe. Può davvero essere stato lui a uccidere la donna che amava? E perché? Per gelosia? Quanto tempo ci vorrà prima che il padre di Ludò e la polizia lo scoprano? Chi è davvero la ragazza con cui lui e sua moglie hanno passato la notte?

Una delle più importanti voci della narrativa italiana scrive un romanzo dal respiro globale, che parte da un epicentro milanese e si espande, procedendo per flashback e rivelazioni, nello spazio e nel tempo, dall’assedio di Sarajevo alla crisi argentina del 2001, dalle bettole dell’Avana ai ristoranti di Anversa.

Fancy Red è un noir hitchcockiano, un thriller psicologico pervaso da una suspense costante, una bellissima storia d’amore il cui protagonista indiscusso è il desiderio, indomabile e capriccioso come Ludò e la sua pietra. Di questo romanzo – costruito come un ottaedro, la struttura cristallina della gemma – i diamanti sono il perimetro e il filo rosso: “condannati a guardare da vicino la miseria estrema e la ricchezza estrema”, nelle mani di Caterina Bonvicini diventano uno strumento perfetto per raccontare l’abisso spaventoso che separa potere e sottomissione, ricchezza e povertà.

Recensioni

“Caterina Bonvicini, con toni e modi da signora inglese del noir nasconde le tracce del diamante rubato sotto le tracce della vita di Ludò, chi legge segue una storia di colpa e inciampa in una storia di vendetta.”

Chiara Valerio, "Robinson" - "La Repubblica" 3 giugno 2018,

“Un libro costruito come un ottaedro, la struttura del diamante, otto facce triangolari per altrettanti capitoli. Col gusto evidente di giocare con i generi narrativi: squadernarli, ricomporli. Metterli alla prova.”

Sabina Minardi, "L'Espresso" 10 giugno 2018,

“Caterina Bonvicini è una scrittrice che ama esplorare i generi. Ci ha raccontato storie esistenziali profondamente femminili, ha virato sul feuilletton, e arriva adesso al noir, mantenendo però la cifra dei suoi precedenti romanzi.”

Valeria Parrella, "Grazia" 21 giugno 2018,

“"Fancy Red" è in costante movimento: il piacere, in libri come questo, non consiste nello scoprire l'assassino, ma nel viaggiare il più a lungo e veloce possibile, dimenticando la nostra noia quotidiana per concentrarci sulle guerre degli altri.”

Gianluigi Simonetti, "Il Sole 24 Ore" 1 luglio 2018,

Caterina Bonvicini

Caterina Bonvicini (1974) è bolognese, ma vive fra Roma e Milano. Ha pubblicato: Penelope per gioco (Einaudi, 2000), Di corsa (Einaudi, 2003), I figli degli altri (Einaudi, 2006), L'equilibrio degli squali (Garzanti, 2008), Il sorriso lento (Garzanti, 2011), Correva l'anno del nostro amore (Garzanti, 2014), Tutte le donne di (Garzanti, 2016). Ha vinto numerosi premi, fra cui il Bottari Lattes Grinzane, il Rapallo Carige e il premio internazionale Grand Prix de l'Héroïne Madame Figaro. I suoi romanzi sono stati pubblicati dai più importanti editori in vari paesi, tra cui Germania, Spagna, Olanda e Francia, dove, per Gallimard, hanno ottenuto un grande successo. Collabora con "L'Espresso" e "Robinson", l'inserto culturale della "Repubblica".


Altri libri dello stesso autore

Libri dello stesso genere

I libri per l'estate: metti un thriller in valigia

Per un'estate da brivido Ancora non avete pensato a quale libro mettere in valigia? I thriller, i gialli, i noir…

Giallo Italiano

Il genere giallo-thriller non è prerogativa solo degli anglosassoni o degli scrittori scandinavi alla Stieg Larsson.  Nel nostro bel paese, ci…

La donna alla finestra: un thriller alla Hitchcock

Chi è A.J. Finn? Prima di scrivere La donna alla finestra, un thriller di grande successo di cui è già…

Fancy Red

Caterina Bonvicini

Fancy Red

Genere: Gialli e Thriller
ISBN: 9788804702016
300 pagine
Prezzo: € 18,00
Formato: 14,0 x 21,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 5 giugno 2018

Disponibile su:

Genere: Gialli e Thriller
ISBN: 9788852087592
300 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 5 giugno 2018

Disponibile su: