Dietland

Dietland

Alicia “Plum” Kettle fa di tutto per non essere notata, perché – quando sei grassa – essere notata significa essere giudicata. Ed essere giudicata male, per dirla tutta. In attesa dell’intervento chirurgico miracoloso che le farà perdere peso una volta per tutte, Plum lavora a un periodico per teenager rispondendo alla posta delle lettrici, che le confidano i loro tormenti di giovani donne: un seno asimmetrico, le molestie di un fratellastro, un’inclinazione all’autolesionismo, ecc. ecc.

Ma quando una ragazza misteriosa con collant sgargianti e anfibi neri comincia a seguirla, Plum finisce in un vortice di strane vicende e incontri bizzarri che la porteranno a conoscere il mondo di Calliope House – una comunità underground di donne che rifiutano le regole della società – e la costringeranno a confrontarsi con i costi reali del “diventare bella”. Contemporaneamente, un gruppo guerrigliero sparge terrore a piene mani in un mondo che maltratta le donne, e Plum si ritrova implicata in una trama sinistra che avrà conseguenze esplosive.

“Una vertiginosa fantasia di vendetta che scuoterà a fondo il vostro modo di pensare e vi conquisterà fino in fondo”: Dietland affronta senza mezze misure la disuguaglianza di genere, l’industria della bellezza e le nostre ossessioni per la perdita di peso, e le prende a calci per bene.

Sarai Walker

Sarai Walker ha scritto per diversi giornali, tra i quali il "New York Times", il "Guardian" e il "Washington Post", e ha insegnato in università statunitensi e inglesi. Dietland è il suo debutto come scrittrice. Attualmente vive a Los Angeles, dove sta lavorando a un secondo romanzo ancora più fuori di testa del primo. Attivista del movimento per l'accettazione del grasso, con i suoi scritti cerca di combattere gli stereotipi rivendicando per la parola "grasso" un valore di pura e semplice descrizione corporea, proprio come succede con "alto" o "basso".


Intervista all'autore

Intanto stiamo vedendo sempre più espressioni pubbliche di rabbia al femminile, le manifestazioni del MeToo, di Time’s Up. Lei l’aveva previsto, questo dire “adesso basta”.
«Ho pubblicato Dietland prima di questi movimenti. Mentre scrivevo, pensando a tutta la misoginia nel mondo, alla violenza e alla brutalità contro le donne, mi infuriavo sempre di più. E sentivo che molte altre provavano una rabbia che erano costrette a reprimere. Ci insegnano che la rabbia non è femminile, che dobbiamo controllarla e tenerla per noi. Io volevo scrivere di cosa succede se una donna invece la scatena. Ho pubblicato il libro nel 2015, e non molto tempo dopo abbiamo assistito a un’esplosione globale. Questa rabbia era rimasta latente a lungo, ed è diventata un catalizzatore per il cambiamento sociale».

A proposito di rabbia e cambiamento. Perché la società si sente minacciata da una donna grassa e felice?
«Quando ho iniziato a scrivere, sono partita da una domanda: perché le donne grasse sono tanto odiate? Dietland è il mio tentativo di trovare una risposta. Una delle ragioni è che la cultura occidentale tiene in grande considerazione la magrezza nelle donne, insegnandoci che dovremmo essere piccole, delicate, infantili. Le donne non sono autorizzate a occupare spazio, né con i loro corpi né con le loro voci. La grassezza è considerata una mancanza di obbedienza alla cultura patriarcale. Molte persone pensano che le donne grasse si meritino di essere infelici, l’infelicità è la punizione per i nostri presunti fallimenti. Quando una donna grassa rifiuta di essere triste e di odiarsi, indigna molte, molte persone – ho parecchie email di insulti che lo provano. La gente pensa sia ingiusto che sfuggiamo al nostro destino di eterna sofferenza».

Perché è importante dire “grassa”, e perché questa parola ci fa tanta paura?
«Non so in italiano, ma in inglese fat , “grassa”, è quasi sempre usato in senso negativo, spesso come un insulto. Invece gli attivisti lo considerano un termine neutro, come bassa, alta, magra, bruna. Usarlo senza sentirsi in colpa è importante per cancellarne lo stigma. Se abbiamo paura di dire “grasso”, non abbiamo nessuna speranza di cambiare i nostri pregiudizi».

In un’intervista ha detto che il femminismo non si è sempre occupato della grassezza in termini positivi. In che senso?
«Le femministe possono avere gli stessi pregiudizi del resto della società, tra cui la grassofobia. Alcuni libri femministi importanti degli anni ’80 e ’90 hanno diffuso idee dannose sulla grassezza, ma credo che si stiano facendo dei passi avanti. Il movimento del fat positivity, che ha radici profonde nel femminismo, continua a trasformare le idee sul corpo in modi importanti. Tuttavia, la paura del grasso è incastonata nel profondo della società, e non penso che le cose cambieranno a breve».

Anche l’accettazione del proprio corpo è un lungo processo. Quali primi passi vorrebbe stimolare nelle sue lettrici?
«Nessuno ha aiutato me: si può iniziare da sole. Si possono leggere libri e articoli, esplorare i social, partecipare a conferenze e letture femministe. Ma è anche importante fare comunità. Per la trasformazione di Plum, è essenziale una rete di donne solidali. Se non ne trovi una, fondala tu. In generale, vorrei dire che odiare il proprio corpo significa odiare se stesse – e tutte meritiamo più di questo. Essere fat o body positive non significa amare il proprio corpo incondizionatamente. È una lotta per tutte, accettarci e amarci in una cultura che ci ripete che dobbiamo essere aggiustate. È un processo continuo, che dura tutta la vita. Dobbiamo praticarlo ogni giorno, come lo yoga o la meditazione».

(Sarai Walker intervistata da Francesca Bussi su Elle)

#IoEscoConLaFantasia: la campagna di comunicazione del Gruppo Mondadori

#IoEscoConLaFantasia: è ora di voltare pagina Il set potrebbe essere la casa di ognuno di noi in questi giorni inusuali e tutti…

Dantedì: "E quindi uscimmo a riveder le stelle"

Dantedì: il 25 marzo sarà la giornata nazionale dedicata a Dante AlighieriIl Sommo Poeta Dante Alighieri da quest'anno ha la…

Voce all'autore: il Giallo di montagna di Enrico Camanni

Torna Nanni Settembrini, la guida alpina protagonista dei romanzi di Enrico Camanni "Scalo e scrivo da molti anni": così si…

Leigh Bardugo torna in Italia: dopo il Grishaverse arriva La Nona Casa

La nuova saga adult fantasy di Leigh Bardugo arriva in Italia con Mondadori   Leigh Bardugo sta finalmente tornando in…

L'invito a vedersi "bellissime così": Mirko Sbarra racconta le donne

Mirko Sbarra: la scrittura come dedica alle donne Mirko Sbarra ama scrivere per le donne. Non solo perché attraverso i…

Marco Van Basten si racconta in un libro senza risparmiare nessuno, nemmeno se stesso

Fragile: l'autobiografia di Van Basten, la sua storia di sport e di vita Su Marco Van Basten si è scritto…

Dal libro al film: The Secret di Rhonda Byrne arriva al cinema

Che cosa vogliamo realmente nella vita? Diventare milionari, avere una casa più bella, vivere una grande storia d'amore, essere sempre…

1+1= Mondadori BIS. Due grandi titoli del nostro catalogo a € 9,90

Due bestseller sono meglio di uno: scopri la promo Mondadori BIS Un'operazione speciale pensata per chi cerca le grandi storie:…

Bobo Rondelli a Sanremo. Un libro per entrare nel suo mondo

Bobo Rondelli tra musica, parole e vita Cos'hai da guardare, sembra chiederci Bobo Rondelli con l'aria fiera del sé bambino…

Parigi-Hammamet: Giancarlo Lehner racconta il romanzo inedito di Bettino Craxi

Bettino Craxi affida alla narrativa di genere il racconto della sua esperienza politica e umana Nel ventesimo anniversario della scomparsa…

Donald Trump. Un libro per capire una presidenza come nessun'altra

Un libro che racconta senza filtri la presidenza di Donald Trump La più atipica che gli Stati Uniti abbiano mai…

La Piccola Farmacia Letteraria: Elena Molini racconta il suo nuovo romanzo

La Piccola farmacia letteraria: un luogo in cui curarsi con i libri, una storia di sogni e di coraggio Inizialmente…

Dietland

Sarai Walker

Dietland

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788804721864
384 pagine
Prezzo: € 19,00
Formato: Cartaceo
In vendita da: 18 febbraio 2020

Disponibile su:

Genere: Narrativa Contemporanea
ISBN: 9788835700043
384 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 18 febbraio 2020

Disponibile su: