Detto tra noi

Detto tra noi

“Mi sono ritrovato lì, in campo, a combattere contro me stesso allontanando il pensiero che fosse finita, che non avrei più giocato in quello stadio e con quella maglia. Nessuno, me per primo, si era ancora reso conto che quel momento potesse arrivare davvero. I titoli di coda del film del quale ero il protagonista stavano per scorrere e io non avevo idea di come sarebbe stata l’ultima scena. Sapevo soltanto che la partita contro l’Atalanta doveva essere una festa, e una festa è stata.

Questa contraddizione tra i due opposti – l’euforia per il trionfo e la tristezza per l’addio – è stata forse la chiave della straordinarietà di quel finale. In quella partita ho anche fatto gol, volevo farlo. È l’unica cosa che, in qualche modo, ero riuscito a mettere in conto, che avevo programmato. E mi è andata bene.

Da quel momento in poi è successo qualcosa di unico, inedito e irripetibile, come solo ciò che è improvvisato, spontaneo e naturale sa essere. Ho trovato, ripensandoci, delle similitudini forti tra quanto è accaduto quel giorno e il mio modo di giocare nei tanti anni trascorsi correndo dietro a un pallone. Le cose migliori sono sempre arrivate quando la genuinità, l’istinto e la mia libertà hanno preso il sopravvento sulla dimensione razionale, pur sempre presente (a volte anche troppo).

Il modo in cui si è materializzata quella spremuta di cuori, allo Stadium, mi ha davvero ricordato quando, nelle tante battaglie con la maglia della Juve, il senso del gioco che avevo dentro mi guidava oltre ciò che prima potevo soltanto immaginare ma che poi, magicamente, si concretizzava su quel prato verde. Ecco, la gente mi ha restituito questo, con la stessa naturalezza e la stessa empatia, come se la mia dimensione calcistica si fosse quasi trasformata in un sentimento condiviso.

Io mi sforzavo di continuare a pensare al cerimoniale per la celebrazione dello scudetto, alla consegna del trofeo che avevo tanto sognato di sollevare ancora una volta, l’ultima volta. Ma i tifosi no, loro volevano altro. Volevano un momento tutto per noi. Solo loro e io: il resto non doveva contare più nulla.

C’erano soltanto la mia storia e tutti noi che l’abbiamo vissuta insieme.” Il 13 maggio del 2012 il pianeta Calcio si è fermato per celebrare uno dei suoi più grandi campioni: Alessandro Del Piero. Quello struggente, clamoroso e poetico addio si è trasformato in un bellissimo “arrivederci” a tutte le persone capaci di riconoscere nella parabola sportiva e umana dell’ex capitano juventino i tratti del fuoriclasse assoluto, in campo e fuori dal campo.

Ora, dopo le fantastiche esperienze come ambassador in Australia e in India, in questo dialogo social con i suoi fan, Del Piero svela passato, presente e futuro, confermando che la sua passione per il calcio è rimasta come quella di un bambino: perché certi amori non finiscono mai.

Alessandro Del Piero

Alessandro Del Piero (Conegliano Veneto, Treviso, 1974) è una leggenda del calcio e del mondo sportivo. Con la maglia della Juventus e con quella della Nazionale italiana ha vinto tutti i trofei più importanti per un professionista. Con Mondadori ha pubblicato i due bestseller 10+ e Giochiamo ancora.


Libri dello stesso genere

10 ebook in offerta per Natale fino a dopo le feste

Se sei un lettore di ebook, non farti scappare la nostra promozione di Natale! Scopri i titoli in offerta su…

Federico Rampini: “Trump Blues o l’Età del Caos”

Prima nazionale a Milano al Teatro Leonardo A Milano il 20, 21 e 22 dicembre presso il Teatro Leonardo di…

Su Kobo tanti ebook Mondadori in offerta: è #quasinatale!

È #quasinatale! Natale è alle porte e le feste in famiglia e fra amici si avvicinano. Fuori fa freddo e…

Scopri DARKER, il nuovo romanzo di E L James

Il 9 gennaio 2018 torna la storia d'amore che ha affascinato milioni di lettori in tutto il mondo. Darker, il nuovo…

Ebook Mondadori scontati nella settimana del Black Friday

Una selezione di ebook Mondadori a prezzi speciali Nella settimana del Black Friday anche gli ebook Mondadori avranno prezzi scontatissimi.…

Il 25 novembre è il Giallo Zafferano Day

Segui gli eventi del GialloZafferano Day, il 25 novembre in tutta Italia Il 25 Novembre sarà lo GialloZafferano Day e…

Carmine Abate in Giappone

Carmine Abate è stato scelto a rappresentare l’Italia all’European Literature Festival 2017, che si terrà a Tokyo dal 23 al 26 novembre.…

Tutti gli eventi di Bookcity 2017

Bookcity Milano è una manifestazione di tre giorni (più uno dedicato alle scuole), durante i quali vengono promossi incontri, presentazioni, dialoghi,…

Fabio Volo: il tour del nuovo romanzo

Scopri il tour di presentazioni che abbraccia tutta l'Italia e incontra l'autore nella tua città.Gli eventi sono in continuo aggiornamento.…

Guinness World Record Day 2017: nuovi record provenienti da tutto il mondo

9 novembre 2017 (Londra UK): Richard Browning, fondatore e collaudatore di Gravity Industries, è volato nel libro dei record grazie…

Nicola Lecca vince il Premio Elsa Morante 2017

Lo scrittore Nicola Lecca, con il suo I colori dopo il bianco, è il vincitore della sezione di Narrativa del…

Esce in Italia il 16 novembre "Collusion" di Luke Harding

Mondadori pubblica in contemporanea internazionale Collusion, del pluripremiato giornalista del «Guardian» Luke Harding. Il libro rivela, sulla base di esclusivi…

Detto tra noi

Alessandro Del Piero

Detto tra noi

Genere: Biografie e Memoir
ISBN: 9788804679615
152 pagine
Prezzo: € 18,00
Formato: 14,0 x 21,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 28 novembre 2017

Disponibile su:

Genere: Biografie e Memoir
ISBN: 9788852084232
156 pagine
Prezzo: € 9,99
Formato: Ebook
In vendita da: 28 novembre 2017

Disponibile su: