Beneduce

Beneduce

Durante il fascismo lo Stato acquisì un ruolo attivo
nell’economia, che divenne a pieno titolo un
sistema di economia mista, finalizzato primariamente
al sostegno dello sviluppo industriale e alla
salvaguardia della stabilità finanziaria. Il modello
che allora prese forma è rimasto sostanzialmente
intatto fino agli anni ’90, divenendo un fattore
cruciale nello sviluppo del nostro Paese.
Artefice e protagonista assoluto di questo sistema
è Alberto Beneduce.
Agli albori del secolo Beneduce condivide con
Francesco Saverio Nitti, di cui è intimo collaboratore,
l’ambizione di modernizzare l’Italia.
Nell’immediato dopoguerra è deputato socialriformista
e nel 1921-22 ministro del Lavoro
nel penultimo governo dell’Italia liberale. Nel
frattempo presiede il Consorzio di credito per
le opere pubbliche, primo gradino di una carriera
folgorante.
Quando le camicie nere marciano su Roma, Beneduce
assiste attonito al crollo del suo mondo:
la massoneria, di cui è uno dei maggiori esponenti,
è disciolta, le opposizioni sono disperse
e perseguitate. Pur restando antifascista, decide
di abbandonare la politica per dedicarsi
a tempo pieno alle istituzioni finanziarie, sostenuto
dall’amicizia dell’influente capo della
Banca d’Italia, Bonaldo Stringher.
Mussolini, lungi dal penalizzare l’ex avversario
politico, ne valorizza le straordinarie qualità
e stringe con lui un patto fiduciario che
non verrà mai meno. La scalata di Beneduce
non conosce soste: è alla guida dei più importanti
istituti economico-finanziari, dall’Istituto
di credito per le opere di pubblica utilità
alla Bastogi, ed è negoziatore internazionale
nella battaglia per “quota 90” su diretto mandato
del duce.
Nel 1933, al culmine della grande crisi che scuote
l’Europa, Beneduce è chiamato da Mussolini
alla presidenza di un nuovo ente pubblico, l’iri ,
che acquisisce il patrimonio industriale fino ad
allora controllato dalle grandi banche appena
liquidate. Alla testa di numerosi enti pubblici
retti da regole privatistiche ma controllati dallo
Stato, cumula un potere oggi inimmaginabile.
Il duce protegge il suo dittatore economico
e non esige retroattive abiure politiche.
Fra il 1939 e il 1940 Beneduce, in precarie condizioni
di salute, abbandona gradualmente le
sue cariche. Muore poco prima della liberazione
di Roma, ma il sistema di economia mista
da lui creato, metà privato e metà pubblico,
sopravviverà al fascismo e fornirà un impulso
determinante al decollo economico del secondo
dopoguerra, sino alla liquidazione dell’iri
e al processo di privatizzazione attuato negli
anni ’90.
La violentissima crisi che ha colpito i mercati
mondiali nel 2008 ha tuttavia aperto la strada
a una riconsiderazione dell’azione dello Stato
nell’economia, riaccendendo i riflettori sul “sistema
Beneduce”.

Mimmo Franzinelli

Mimmo Franzinelli, storico del fascismo e dell'Italia repubblicana, componente del comitato scientifico dell'Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione «Ferruccio Pari», è autore di numerosi saggi, fra cui, da Mondadori: Le stragi nascoste, Squadristi, Guerra di spie, Il piano Solo, Il prigioniero di Salò, Il duce e le donne, Bombardate Roma!, Disertori, Il Tribunale del duce. È inoltre coautore dei libri fotografici Il duce proibito, RSI e Fiume.

Marco Magnani

Marco Magnani è autore di importanti monografie di economia industriale e di storia economica, fra cui L'industria fra capitale e lavoro (con Fabrizio Barca, il Mulino 1989), Alla ricerca di regole nelle relazioni industriali (in Storia del capitalismo italiano, Donzelli 1997), Culture economiche e sviluppo (in Storia economica d'Italia, Laterza 2003). Dal 1982 economista alla Banca d'Italia, attualmente dirige il Servizio statistiche economiche e finanziarie nell'ambito dell'Area ricerca economica e relazioni internazionali.


Libri dello stesso genere

Osho racconta il bambino e i suoi misteri

La saggezza di Osho per crescere figli felici «Essere innocente significa possedere sia coraggio che chiarezza. L’innocenza non è qualcosa…

YOU: la serie tv che tutti stanno guardando

Tutto inizia in una libreria... Se amate il mistero, il romanticismo e i libri allora questa è la storia giusta…

Killing Eve: il romanzo che ha ispirato la serie tv

La serie tv da non perdere Considerata la serie tv da non perdere assolutamente della stagione autunno-inverno 2018-2019, Killing Eve…

Ricevi l'esclusivo albero genealogico della famiglia Targaryen

#aspettandofuocoesangue Dal 20 novembre in libreria il nuovo libro di George R.R. Martin che racconta la storia della dinastia Targaryen,…

Macchine mortali: dal romanzo al film evento

Articolo tratto da Mondadori Store Magazine di Novembre 2018. Scarica qui il pdf del Magazine

De Angelis: "Il vizio della speranza"

Dal 22 novembre al cinema Dopo aver vinto nel 2017 numerosi premi con il film Indivisibili, Edoardo De Angelis torna al…

Mondadori Store lancia "C'è vita in un libro. La tua"

La nuova campagna per la promozione del libro e della lettura “C’è vita, in un libro. La tua”Questo il claim…

I nostri autori a Bookcity Milano 2018

Dal 15 al 18 novembre Bookcity Milano è una manifestazione di tre giorni (più uno dedicato alle scuole), durante i quali…

La Divina Commedia: un libro per tutti

La Divina Commedia come non l'avete mai vista Chi non ha mai pensato che il capolavoro di Dante, la Divina Commedia,…

Tutti gli eventi Mondadori a Lucca Comics & Games 2018

Lucca Comics & Games 2018 Da mercoledì 31 ottobre a domenica 4 novembre si svolgerà nella città toscana il Lucca…

Michele Bravi: il tour del libro "Nella vita degli altri"

Il primo romanzo di Michele Bravi   Quanto c’è di noi nella vita di chi ci sta attorno? Quanto c’è…

I Medici: Lorenzo il Magnifico, il romanzo della serie tv

I Medici: la seconda stagione su Rai 1 Parte su Rai 1 il 23 ottobre la seconda stagione della serie tv…

Beneduce

Mimmo Franzinelli, Marco Magnani

Beneduce

Genere: Biografie e Memoir
ISBN: 9788804585930
336 pagine
Prezzo: € 20,00
Formato: 14,0 x 21,5 - Cartonato con sovraccoperta
In vendita da: 20 gennaio 2009

Disponibile su: