Stefano Bartezzaghi

Stefano Bartezzaghi

Stefano Bartezzaghi (Milano, 1962), saggista
ed enigmista, collabora con “la Repubblica”
e “L’Espresso”, con rubriche di giochi con le
parole e di divagazioni linguistiche (“Lessico
e Nuvole”, “Lapsus”, “Come dire”). Insegna
“Teorie della creatività” all’università Iulm
di Milano. Suoi libri recenti: Non ne ho la più
squallida idea
(Mondadori, 2006); L’orizzonte
verticale
(Einaudi, 2007); Il libro dei giochi per le
vacanze
(Mondadori, 2009); Scrittori giocatori
(Einaudi, 2010); Non se ne può più (Mondadori,
2010); Come dire (Mondadori, 2011); Dando
buca a Godot
(Einaudi, 2012); Il falò delle novità
(Utet, 2013). Ha curato una nuova edizione degli
Esercizi di stile di Raymond Queneau (nella
traduzione di Umberto Eco; Einaudi 2001) e la
seconda edizione in traduzione italiana della
saga di Harry Potter (Salani, 2010).

Stefano Bartezzaghi