Nanni Balestrini

Nanni Balestrini

Nanni Balestrini (Milano 1935) agli inizi degli
anni Sessanta partecipa alle avanguardie
dei «Novissimi» e del «Gruppo 63». Nel 1963
compone la prima poesia con un computer.
Tra le sue opere ricordiamo il ciclo di versi
della ¿signorina Richmond¿ e i romanzi ispirati
alle lotte del ¿68 e agli anni della rivolta come
Vogliamo tutto e Gli invisibili. Attivo in ogni
ambito della cultura, ha partecipato alla nascita
delle riviste «il verri», «Quindici», «Alfabeta»
e «Zoooom» e ha esposto suoi quadri in numerose
gallerie sia in Italia che all¿estero, compresa,
nel 1993, la Biennale di Venezia e nel
2012 Documenta di Kassel.

Nanni Balestrini