Giuseppe Pontiggia

Giuseppe Pontiggia

Giuseppe Pontiggia (1934 – 2003) ha esordito nella redazione della rivista «il Verri» che ha pubblicato, nel 1959, il romanzo breve La morte in banca. Consulente editoriale, editorialista, scrittore, dopo il romanzo sperimentale L’arte della fuga (1968), si è affermato con Il giocatore invisibile (1978), cui è seguito Il raggio d’ombra (1983). A raccolte di saggi di brillante scrittura – Il giardino delle Esperidi (1984), Le sabbie immobili (1991), L’isola volante (1996), I contemporanei del futuro (1998), Prima persona (2002) – ha alternato successi nella narrativa: La grande sera (1989, premio Strega), Vite di uomini non illustri (1993, premio SuperFlaiano), Nati due volte (2000, premio SuperCampiello e Pen Club).

Giuseppe Pontiggia