Giovanni Comisso

Giovanni Comisso

Giovanni Comisso (1895-1969), trevigiano, è una figura eccentrica nel panorama della letteratura italiana del Novecento. Dopo la partecipazione alla Prima guerra mondiale, si iscrive alla facoltà di legge e si dedica al giornalismo. Nelle corrispondenze giornalistiche e nei libri di ricordi mostra la sua formazione estetica di chiara ascendenza dannunziana e una sensibilità sensuale ed edonistica. L’esordio è del 1925 con Il porto dell’amore. Seguono Gente di mare (1928), Giorni di guerra (1930). Tra i libri di viaggio Amori d’Oriente (1949); tra i romanzi Storia di un patrimonio (1933), Un inganno d’amore (1942) e l’autobiografia Le mie stagioni (1951).

Altri libri dello stesso autore

Giovanni Comisso