Émile Zola

Émile Zola

Émile Zola (1840-1902), caposcuola del naturalismo francese,
fu al centro di numerose polemiche artistiche (ad esempio,
si schierò a favore degli impressionisti) e, nel famoso affaire, col
suo J’accuse difese Dreyfus denunciando il complotto militarista
reazionario e antisemita. Il ciclo dei Rougon-Macquart – avviato
nel 1871 e concluso, dopo venti romanzi, nel 1893 – prende in
esame tutti gli strati della società attraverso le vicende di personaggi
appartenenti allo stesso ceppo familiare, ineluttabilmente
condizionati da malattie e vizi ereditari, nonché, spesso, da condizioni
sociali degradanti. L’assunto un po’ schematico, che assomma
determinismo e teorie dell’ereditarietà, è superato dalla
capacità dello scrittore di condensare in personaggi e immagini
memorabili le contraddizioni della modernità.

Émile Zola