Carcarlo Pravettoni

Carcarlo Pravettoni

Carcarlo Pravettoni nasce da madre ignota
(ignota a lui ma ben nota a moltissimi altri). Il
padre era un delinquente abituale, conosciuto
e ricercato dalla polizia di mezzo mondo, del
quale non si è mai saputo il vero nome. Sull’età
di Pravettoni possiamo solo fare delle ipotesi,
visto che appena venuto alla luce, per essere
coerente con gli insegnamenti paterni che di lì
a poco avrebbe appreso, falsificò il suo certificato
di nascita e si diede alla clandestinità. Ricco
e affermato uomo d’affari (purché si tratti
di affari sporchi), genio della finanza, capitano
d¿industria, massimo rappresentante della
nuova imprenditorialità, Carcarlo Pravettoni è
più di una volta sceso in campo cimentandosi
nelle competizioni elettorali alla guida della
lista civica «Asfalto che ride», da lui stesso
fondata, avente come simbolo un sole che
ride ingoiato da una betoniera («così gli passa
la voglia di ridere»). Sposato, padre di numerosi
figli, alcuni legittimi, vive tra Milano
e Los Angeles, per l’esattezza in una piccola
isola delle Azzorre, proprio a metà strada tra
le due città.

Carcarlo Pravettoni