Boezio

Boezio

Anicio Manlio Torquato Severino Boezio (Roma, 476 – Pavia, 525), filosofo romano, fu console e senatore sotto il regno goto – romano e si dedicò agli studi fin dall’età giovanile commentando l’Isagoge di Porfirio e componendo dei trattati sulle arti del Quadrivio, di cui restano il De arithmetica e i primi cinque libri del De musica (il quinto è incompleto), sui quali si strutturò l’insegnamento medievale. Nel 510 venne nominato console e in questi anni tradusse e commentò le Categorie e il De interpretatione, fondamenti dell’insegnamento della logica fino al XII secolo, e altre opere purtroppo perdute: i commenti agli Analitici primi e secondi, ai Topici di Aristotele, ai Topici di Cicerone. Scrisse inoltre opere originali di logica: De syllogismis, De divisione, De hypotheticis syllogismis, De differentiis topicis.

Altri libri dello stesso autore

Boezio