‘Un letto per due’ di Beth O’Leary: parola ai blogger

I giudizi della rete

di Redazione Libri Mondadori

Un libro brillante ideale per l'estate


Prendi Londra ai giorni nostri, unisci una junior editor dal cuore spezzato e un infermiere stremato dai turni di notte. Poi condisci con un tono fresco e scanzonato e il gioco è fatto: ecco Un letto per due, nuovo romanzo di Beth O'Leary. È una commedia romantica tenera e divertente capace di rappresentare bene già dalle prime pagine la vita di molti giovani che si dividono tra gli impegni quotidiani, lo stress da lavoro e la ricerca di un'indipendenza e di una stabilità che hanno luogo in primis nel cuore.

Tutto parte dalla ricerca di un appartamento in affitto: Tiffy Moore, dopo la fine di una storia d'amore, ha bisogno di trovare un luogo da chiamare di nuovo "casa". Impresa non facile con i prezzi di Londra. Per questo decide di rispondere a un annuncio molto particolare e accetta di condividere la stanza (e il letto!) con un inquilino sconosciuto, Leon Twomey.

Regole del gioco: Tiffy vive la stanza di sera, finito il lavoro, Leon di giorno, quando rientra dai turni di notte. Una convivenza ideale e senza tanti punti contatto, si direbbe, ma piano piano attraverso lo scambio di messaggi sul frigo i due protagonisti iniziano a condividere qualcosa in più delle tipiche informazioni logistiche da conviventi. Ecco che i bigliettini di Un letto per due diventano i messaggeri di una conoscenza che prima diventa un'amicizia e poi chissà...

Un letto per due

Beth O'Leary

Dopo il naufragio della sua storia d'amore, Tiffy Moore ha assolutamente bisogno di trovare una nuova sistemazione. E alla svelta. Peccato che il suo stipendio da junior editor sia poco compatibile con gli affitti stellari di Londra. Ma Tiffy non si dà per vinta e, spulciando le inserzioni, decide di rispondere a un annuncio singolare: dividere appartamento, camera, e soprattutto l'unico letto...

Scopri di più

Un letto per due: due personaggi di cui innamorarsi

Bigliettino dopo bigliettino, si finisce per familiarizzare con la strana casa dei nostri protagonisti e per essere conquistati dall'energia di Tiffy, giovane donna che recupera la fiducia in se stessa, e dalla sensibilità schiva di Leon che impara a dare voce alle proprie emozioni.

Mentre strappo i foglietti attaccati a sportelli, tavoli, pareti e (in un caso) al coperchio della spazzatura, mi trovo a sorridere. È stato un modo bizzarro di fare amicizia con Leon, scrivere tutti questi messaggi negli ultimi mesi, e in qualche modo è successo senza che me ne accorgessi: un minuto prima stavo scrivendo un veloce appunto sugli avanzi, un minuto dopo ero immersa in una corrispondenza a trecentosessanta gradi.

Review party

Una selezione di recensioni pubblicate in rete da appassionati di libri per conoscere meglio questa commedia romantica.


Un letto per due Review Party

"Il ritmo della storia è perfetto, si ride nei momenti divertenti, durante i dialoghi spiritosi e ci si commuove per i problemi seri. " The Reading's Love

"Che dire poi dei nostri protagonisti? Tiffy è come un arcobaleno che spunta dopo e durante un acquazzone. È eccentrica, frizzante, ma anche profondamente dolce e gentile. La stessa gentilezza che ha Leon, ma più tranquilla, come un fiume che scorre in un bosco.
E quando i due scenari si incontrano, non possono che creare uno spettacolo mozzafiato. " Il confine dei libri

"Lo stile di Beth O'Leary è assolutamente divertente e coinvolgente, ma anche adatto ad affrontare tematiche più complesse. Un letto per due è uno di quei romanzi che ti rapiscono subito e che non puoi non voler divorare. Il percorso emotivo intrapreso dalla protagonista tocca tematiche molto importanti in maniera molto delicata e corretta." I libri: il mio passato, presente e futuro

"Iniziando col dividere il cuscino, il pouf, la cena, Leon e Tiffy finiscono col condividere i pensieri, i gesti quotidiani, le preoccupazioni, interferiscono l'uno nella vita dell'altra. E infrangono le regole: si incontrano." Lady Eiry

"Ogni singolo dettaglio è curato nei minimi particolari, la comicità è presente nella giusta dose, senza mai eccedere. Anche la tenerezza e i sentimenti finiscono per essere parte integrante della comicità che non smette mai di rivelarsi." La lettrice ribelle

"È una commedia romantica che fa divertire e riflettere, soprattutto nella seconda parte del romanzo, che non deluderà nessuno, soprattutto le amanti del genere e coloro che vanno matte per le protagoniste bizzarre della Kinsella, per lo stile di scrittura di Jojo Moyes e di Cecelia Ahern, e per la varietà di tematiche di Colleen Hoover." Hope and paper