Il consiglio dell’editor: ‘La revisione’ di Federico Leva e Christian Pastore

Un libro imperdibile raccontato da chi ha deciso di pubblicarlo

di Redazione Libri Mondadori

Originale, avvincente, spiazzante: La revisione di Federico Leva e Christian Pastore

Ogni mese in Italia vengono pubblicati migliaia di libri: romanzi, saggi, biografie... Sono così numerosi, che non sempre trovano uno spazio adeguato nelle vetrine delle librerie, o sulle pagine dei giornali. Finiscono per non essere notati come dovrebbero e sfuggono all'attenzione dei lettori.

Per questo abbiamo chiesto a Giovanni Francesio, responsabile della narrativa italiana Mondadori, di raccontarci una delle piccole grandi storie appena pubblicate che secondo lui merita particolare attenzione.
Ci ha parlato de La revisione, un romanzo molto originale scritto a quattro mani da Federico Leva e Christian Pastore.

La revisione: non il "solito" libro


All’inizio del romanzo, c’è l’Epilogo, e già questo suggerisce chiaramente che La revisione non è il “solito” libro. E con il passare delle pagine ci si rende rapidamente conto di essere di fronte a un romanzo che, senza essere pretenzioso, e senza alcun compiacimento, è davvero originale, avvincente e spiazzante, nel quale si racconta di una particolarissima indagine, che in realtà funge da cornice al vero cuore della storia, che si trova in un serrato carteggio telematico.

La revisione: la trama


Quando Tito Sperla riceve la prima mail Orazio Cinabro, grande romanziere scomparso dalla scena letteraria da moltissimi anni, non crede ai suoi occhi. E ancor meno crede a quello che legge,
quando Cinabro gli rivela di aver ricevuto da un amico editore “La purezza”, il romanzo che Sperla da anni tenta faticosamente, e senza successo di far pubblicare, e di averlo trovato bellissimo.
Non solo: Cinabro ha individuato nel libro di Sperla alcuni margini di miglioramento, si offre di fargli da editor, e di aiutarlo a perfezionare il romanzo, in vista della pubblicazione.
Sperla accetta con entusiasmo, e inizia così un serrato carteggio tra i due, che però a un certo punto comincia a prendere una strana piega. Cinabro diventa via più scontroso, irritato e irritante, a volte offensivo, nei confronti del giovane discepolo.

Qualcosa, nel rapporto tra i due, sta cambiando.

Sperla non se ne accorge, o forse non vuole accorgersene. Ma il lettore comincia a capire che dietro i cambiamenti di tono di Cinabro c’è qualcosa di più degli umori ballerini di un vecchio bilioso.

La revisione: perché leggerlo


Scritto a quattro mani, da due autori particolari, esattamente come il loro romanzo, La revisione è un’opera davvero sorprendente, che nello stesso tempo riesce a essere un intrigante giallo letterario, un romanzo raffinato e sapientemente costruito, oltre che scritto benissimo, e una satira abrasiva della società culturale italiana, dei suoi pregiudizi, dei suoi tic, dei suoi luoghi comuni.

La revisione

Federico Leva, Christian Pastore

Quando Tito Sperla riceve la prima email di Orazio Cinabro, un leggendario scrittore scomparso dalla scena letteraria molti anni prima, non crede ai suoi occhi. E ancor meno crede a quello che legge, quando Cinabro gli rivela di aver ricevuto da un amico La purezza, il romanzo che Sperla sta tentando faticosamente di far pubblicare, e di averlo trovato bellissimo.

Dopo aver individuato nel libro...

Scopri di più