News

Dal 21 gennaio la mostra "Le storie dipinte" di Dino Buzzati a Milano

Dal 21 gennaio la mostra "Le storie dipinte" di Dino Buzzati a Milano

A cinquantacinque anni dalla sua prima personale, tornano a Milano Le storie dipinte di Dino Buzzati, dal 21 gennaio al 3 febbraio, presso la Galleria Antonia Jannone in Corso Giuseppe Garibaldi, 125.
L'inaugurazione si terrà il 21 gennaio alle ore 18. Nell’occasione verrà presentato in anteprima il volume omonimo curato da Lorenzo Viganò per le edizioni Mondadori.
Letture di Rosalina Neri.

«Il fatto è questo: io mi trovo vittima di un crudele equivoco. Sono un pittore il quale, per hobby, durante un periodo purtroppo alquanto prolungato, ha fatto anche lo scrittore e il giornalista. Ma dipingere e scrivere per me sono in fondo la stessa cosa. Che dipinga o che scriva, io perseguo il medesimo scopo, che è quello di raccontare delle storie.»

“Storie dipinte”, appunto, com’era il titolo della prima personale tenuta da Buzzati nel 1958 nella milanese Galleria dei Re Magi. Da quell’esposizione prende avvio questo volume, una raccolta inedita che presenta cinquantatre dipinti narrativi, scene accompagnate da brevi didascalie, apologhi figurati (figli della stessa ispirazione dei romanzi, delle cronache e dei racconti).

Racconti da guardare, scritti col pennello invece che con la macchina per scrivere, che aprono un’ulteriore porta sull’universo poetico, talvolta inquietante, del grande artista.

 Dino Buzzati (Belluno 1906 - Milano 1972), tra i più originali autori italiani del Novecento, entrò nel 1928 al «Corriere della Sera», di cui fu cronista, redattore e inviato speciale. Esordì nel 1933 con Bàrnabo delle montagne, cui seguirono numerosi romanzi e racconti di successo tra i quali ricordiamo: Il segreto del Bosco Vecchio, Il deserto dei Tartari, La famosa invasione degli orsi in Sicilia, Paura alla Scala, Sessanta racconti (Premio Strega nel 1958), Un amore e Il colombre, tutti negli Oscar.           

Libri collegati

Commenti