• Una repubblica senza patria
  • Gennaro Sangiuliano e Vittorio Feltri ripercorrono le vicende fondamentali del dopoguerra, dalle origini della Repubblica fino alla nostra desolante attualità, per giungere a una conclusione sconfortante: l'Italia è una Repubblica senza patria, che è come dire uno Stato senza nazione, fatto di cittadini che si riconoscono solo nel proprio gruppo, che perseguono solo il proprio tornaconto. Gennaro Sangiuliano ricostruisce storicamente la cronaca del periodo fra il 1943 – la firma dell'Armistizio e la fuga del re – e gli anni Settanta del Novecento. Osservatore privilegiato, e allo stesso tempo voce «fuori dal coro», Vittorio Feltri ra...

  • Continua +
1193 38835-3113

Autore

  • Vittorio Feltri
  • Vittorio Feltri

  • Vittorio Feltri è nato un mese prima della caduta del fascismo: 25 giugno 1943. Nel 1962 ha cominciato a scrivere sui giornali. È stato inviato speciale del «Corriere della Sera», direttore dell'«Europeo», dell'«Indipendente», del «Giornale» (due volte), del «Borghese», del «Quotidiano nazionale», del «Giorno» e di «Libero» (due volte). Ha pubblicato qualche libro, tra cui Non abbiamo abbastanza paura. Ha una laurea in Scienze politiche che gli serve solo per farsi chiamare dottore dalla portinaia.

Autore

  • Gennaro Sangiuliano
  • Gennaro Sangiuliano

  • Gennaro Sangiuliano è vicedirettore del Tg1 della Rai. Laureato in giurisprudenza, PhD in diritto ed economia, collabora al «Sole-24Ore». Ha pubblicato: Giuseppe Prezzolini: l'anarchico conservatore (Mursia, 2008), Scacco allo Zar 1908-1910: Lenin a Capri, genesi della Rivoluzione (Mondadori, 2012). Con Vittorio Feltri è autore di Una Repubblica senza Patria (2013) e Quarto Reich: come la Germania ha sottomesso l'Europa (2014), entrambi editi da Mondadori.

Commenti

Dello stesso autore
Altre edizioni