• Stalin
  • Per un quarto di secolo (1929-1953) Iosif Stalin è stato il padrone assoluto dell'Unione Sovietica. Il dittatore gestiva con pugno di ferro ogni aspetto della vita sociale, sulla base di un'interpretazione estremistica e ultrasemplificata del marxismo. Ossessionato dall'idea di «nemici interni» pronti a tradirlo, Stalin instaurò un regime di terrore che non permise mai a nessuno dei suoi sudditi di sentirsi al sicuro e che colpì circa 60 milioni di persone incolpevoli. Eppure, oggi in Russia sembra rifiorire il mito di Stalin quale figura storicamente «necessaria», che ha avuto quantomeno il merito di trasformare un paese arretrato in...

  • Continua +
109 78311

Autore

  • Oleg V. Chlevnjuk
  • Oleg V. Chlevnjuk

  • Oleg V. Chlevnjuk (Vinnycja, Ucraina, 1959) è direttore di ricerca presso l'Archivio di Stato della Federazione Russa. Collabora anche con la Royal Historical Society. Studioso di storia sovietica e curatore di varie raccolte di corrispondenza staliniana, è autore di numerosi libri, tra i quali Stalin e la società sovietica negli anni del terrore (1997) e Storia del Gulag. Dalla collettivizzazione al Grande terrore (2006).

Commenti

Altre edizioni
Dello stesso genere