• Sotto il culo della rana
  • Le vicissitudini di un gruppo di amici, perseguitati da un'implacabile sfortuna, nell'Ungheria degli anni '50. Un romanzo lieve e spontaneo, definito da Salman Rushdie un "delicato capolavoro tragicomico", opera di Tibor Fischer, figlio di genitori ungheresi emigrati in Gran Bretagna, considerato uno dei più promettenti giovani romanzieri inglesi.

1212 122 2091

Autore

  • Simone Salvini
  • Simone Salvini

  • Tibor Fischer è nato a Stockport (Inghilterra) nel 1959 da genitori ungheresi. Ha studiato a Cambridge ed ha lavorato come giornalista. Nel 1993 è stato nominato dalla rivista letteraria "Granta" come uno dei Migliori Giovani Romanzieri Britannici. Il suo primo romanzo, Sotto il culo della rana (Oscar Mondadori 2000) dopo essere stato rifiutato da quasi un centinaio di case editrici inglesi, lo ha imposto all'attenzione del grande pubblico a gli ha fruttato diversi importanti riconoscimenti letterari. Ha poi pubblicato La gang del pensiero (Garzanti 1998), Il collezionista (Oscar Mondadori 1999), una raccolta di racconti, Adoro esser uccisa (Fazi 2003) e Viaggio al termine di una stanza (Mondadori 2006).

Commenti

Dello stesso genere