• Sospetto e silenzio
  • In Unione Sovietica furono poche le famiglie non toccate dal terrore staliniano. Secondo stime prudenti, tra il 1928, quando Stalin assunse la direzione del partito, e il 1953, quando morì, circa 25 milioni di cittadini subirono la repressione. Quei 25 milioni - giustiziati da plotoni di esecuzione, detenuti del Gulag, confinati in insediamenti speciali, membri di nazionalità deportate - rappresentavano circa un ottavo della popolazione all'inizio degli anni Quaranta: in media ci furono due vittime ogni tre famiglie. Inoltre, la vita di decine di milioni di individui (i figli e i parenti dei perseguitati) ne risultò irrimediabilmente segna...

  • Continua +
1183 114 2084

Autore

  • Orlando Figes
  • Orlando Figes

  • Orlando Figes, professore emerito al Birkbeck College di Londra, è uno dei più importanti studiosi viventi della storia della Russia. Tra le sue opere pubblicate in Italia, ricordiamo: La tragedia di un popolo. La rivoluzione russa 1891-1924 (1997).

Commenti

Dello stesso autore
Dello stesso genere