• Tutte le poesie
  • Dopo avere «attraversato D'Annunzio» per approdare a un territorio suo, secondo la felice espressione montaliana, Guido Gozzano trovò la propria vena più autentica in una capacità di narrare in versi di straordinaria forza descrittiva, unita a una tonalità dolcemente ma impietosamente ironica. Nei suoi componimenti – qui raccolti integralmente con un ricchissimo corredo esegetico – Gozzano ripercorre le eterne vicende di Amore e di Morte, intesse colloqui col passato, ma soprattutto, dopo il «povero fanciullo che piange» di Corazzini, il «saltimbanco» di Palazzeschi e il «clown» di Soffici, ci dà il suo personale ritratto de...

  • Continua +
123 2231

Autore

  • Guido Gozzano
  • Guido Gozzano

  • Torino 1883-1916. Esponente del Crepuscolarismo, nel 1912-13 compì un lungo viaggio in India, di cui resta testimonianza nel postumo Verso la cuna del mondo. Malato di tubercolosi, morì precocemente. Tra le sue raccolte poetiche La via del rifugio (1907) e I colloqui (1911).

Commenti

Altre edizioni
Dello stesso genere