• Poesie
  • Capace di scorgere sempre l'universale nel quotidiano, Emily Dickinson descrive il volgere delle stagioni, considera la vita alla presenza dell'infinito, si interroga sui paradossi della fede dei padri e annuncia la propria indipendenza da ogni condizionamento. La scelta di testi qui presentata, una sorta di intensissimo diario, ci mostra la Dickinson anche nei meno noti ruoli di umorista, testimone e critica dell'America del tempo, sfatando la leggenda che la vuole una mistica corrucciata e nevrotica arroccata nella sua stanza. Scopriamo così un'autrice che, nel sentire tutto con inaudita intensità, inventò una forma poetica irripetibile...

  • Continua +
123 1992

Autore

  • Emily Dickinson
  • Emily Dickinson

  • Amherst, Massachusetts, 1830-1886. Dopo un'esistenza solitaria e appartata in una cittadina della Nuova Inghilterra, ottenne una fama postuma pressoché ineguagliata negli annali della poesia, non solo femminile.

Commenti

Altre edizioni
Dello stesso genere