• Partigia
  • I «partigia» erano - secondo un modo di dire piemontese - i combattenti della Resistenza spregiudicati nell'uso delle armi: decisi e svelti di mano. A loro Primo Levi ha intitolato una poesia del 1981. Narratore formidabile, Levi ha steso però un velo di silenzio sulle settimane dell'autunno 1943 da lui trascorse come ribelle nella valle d'Aosta, prima della cattura e della deportazione ad Auschwitz. Non ha alluso che di sfuggita a un «segreto brutto». Scavando in questo segreto, e allargando lo sguardo dalla valle d'Aosta all'Italia del Nord-Ovest, Sergio Luzzatto racconta - attraverso una storia della Resistenza - la storia della Resis...

  • Continua +
1193 31433

Autore

  • Sergio Luzzatto
  • Sergio Luzzatto

  • Sergio Luzzatto insegna Storia moderna all'università di Torino. Sulla Rivoluzione francese, ha pubblicato per Einaudi L'autunno della Rivoluzione (1994), Il Terrore ricordato (2000) e Bonbon Robespierre (2009). Sul Novecento italiano, ancora da Einaudi, Il corpo del duce (1998) e Padre Pio (2007). Con Victoria de Grazia, ha curato per Einaudi i due volumi del Dizionario del fascismo (2002-03); con Gabriele Pedullà, i tre volumi dell'Atlante della letteratura italiana (2010-12).
    Ha scritto da Einaudi i pamphlets La crisi dell'antifascismo (2004) e Il crocifisso di Stato (2011). I suoi interventi pubblicistici sono stati raccolti da manifestolibri: Sangue d'Italia (2008), I popoli felici non hanno storia (2009), Presente storico (2012). Suoi libri sono tradotti in inglese, francese, tedesco, giapponese.