• Levante
  • Che cosa hanno in comune lo storico marxista Eric Hobsbawm, il poeta Konstantinos Kavafis, il vice Führer Rudolf Hess e il futurista Filippo Tommaso Marinetti? Nulla, se non il fatto di essere nati ad Alessandria, la città più cosmopolita dell'Egitto. Un mondo a parte, un crogiolo di lingue, etnie e culture, dov'era possibile leggere gli ultimi romanzi pubblicati a Londra e Parigi, organizzare mostre di artisti di fama internazionale o mettere insieme collezioni archeologiche dal valore inestimabile. E, soprattutto, passare da un'identità a un'altra, da una lingua all'altra, liberandosi dai vincoli delle nazionalità e delle confessioni....

  • Continua +
268 71997

Autore

  • Philip Mansel
  • Philip Mansel

  • Philip Mansel, studioso di storia delle corti e delle dinastie reali, ha pubblicato numerosi saggi e articoli su «Financial Times», «The Daily Telegraph», «The Spectator» e «International Herald Tribune». Tra i suoi libri in edizione italiana ricordiamo La corte di Francia (1991) e Costantinopoli (1997).

Commenti

Dello stesso genere