• La voce degli uomini freddi
  • Una terra in cui nevica sempre, anche d'estate. Un popolo di uomini dalla carnagione pallidissima, la pelle fredda, il carattere chiuso. Le parole come congelate in bocca. Almeno in apparenza... Una fiaba piena di poesia che nasconde la tragedia del Vajont e della sua gente. Una ferita mai chiusa che Mauro Corona riesce a trasformare in un racconto di speranza.

47279 122 1852

Autore

  • Mauro Corona
  • Mauro Corona

  • Mauro Corona è nato a Erto (Pordenone) nel 1950.
    È autore di Il volo della martora, Le voci del bosco, Finché il cuculo canta, Gocce di resina, La montagna, Nel legno e nella pietra, Aspro e dolce, L'ombra del bastone, Vajont: quelli del dopo, I fantasmi di pietra, Cani, camosci, cuculi (e un corvo), Storia di Neve, Il canto delle manére, La fine del mondo storto (premio Bancarella 2011), La ballata della donna ertana, Come sasso nella corrente, Venti racconti allegri e uno triste, Guida poco che devi bere: manuale a uso dei giovani per imparare a bere, delle raccolte di fiabe Storie del bosco antico e Torneranno le quattro stagioni, tutti editi da Mondadori, e di La casa dei sette ponti (Feltrinelli 2012) e Confessioni ultime (Chiarelettere 2013).

Commenti

Mauro Corona, "La voce degli uomini freddi"

Dello stesso autore
Altre edizioni
Dello stesso genere