• La forza del cuore
  • Un memoir coinvolgente, femminile, intenso. La storia di una donna resa un'attrice, quand'era bambina, dall'imprinting di Giorgio Strehler che la volle nel ruolo di Anja nel Giardino dei ciliegi. La Guerritore si racconta con gran ritmo narrativo: gli aneddoti divertenti alternati alle rifl essioni intime. E racconta di intelligenze diverse, quella femminile e quella maschile, la sofferta delusione d'amore per Giancarlo Giannini e la meditata vendetta. L'incontro di lavoro e di passione con Gabriele Lavia che la rende madre, compagna, quasi alter ego, e la separazione dolorosa come cammino faticoso della riscoperta di sé.
    Monica Guerritore...

  • Continua +
1193 109 2264

Autore

  • Monica Guerritore
  • Monica Guerritore

  • Monica Guerritore, romana, è interprete di teatro, di cinema e di TV. Ha esordito a soli sedici anni nel Giardino dei ciliegi di Giorgio Strehler.
    Si lega poi sentimentalmente e artisticamente a Gabriele Lavia, che la dirige nei Masnadieri di Schiller, e in ruoli femminili molto forti come Giocasta, Lady Macbeth, Ofelia. Quando la coppia si separa, nel 2001, continua a recitare con Giancarlo Sepe negli spettacoli Madame Bovary, Carmen e La Signora delle Camelie. Lavia l'ha diretta in numerosi film, tra cui Scandalosa Gilda (1985), Sensi (1986) e La Lupa (1996). Recentemente ha partecipato ai film Un giorno perfetto di Ferzan Ozpetek, Il seme della discordia di Pappi Corsicato e ha interpretato la madre di uno dei ragazzi uccisi nel film documentario sulla tragedia della ThyssenKrupp di Mimmo Calopresti. Ma è ancora nel teatro che Monica Guerritore trova la sua via, anche come regista e autore, negli spettacoli Giovanna d'Arco e Dall'Inferno all'Infinito, con cui ha conquistato i teatri di tutta Italia. Ora torna in teatro con Gabriele Lavia, debuttando l'8 aprile al teatro Argentina di Roma e poi in tournée in tutta Italia, in Danza di morte di Strindberg.
    Questo è il suo primo libro.

Commenti

Altre edizioni
Dello stesso genere