• Itaca per sempre
  • Tornato a Itaca sotto mentite spoglie, Ulisse si rivela a Eumeo e a Telemaco, organizza la vendetta, la esegue. Ma come è possibile che Penelope non riconosca mai, neppure nel bagliore di un sospetto, lo sposo? A questa domanda risponde la Penelope di Luigi Malerba, che, pur avendo riconosciuto subito l'eroe, tace. E nel silenzio si macera, chiedendosi: perché Ulisse si svela a tutti e non a me? non ha più fiducia in me? non l'ha mai avuta? Il risentimento di Penelope, in Omero appena abbozzato nell'interrogatorio sul mistero del letto coniugale, innesca così un dramma intimo che attira nel suo vortice anche Ulisse, il quale giungerà a ...

  • Continua +
122 2589

Autore

  • Luigi Malerba
  • Luigi Malerba

  • Pseudonimo di Luigi Bonardi, Berceto, Parma, 1927 - Roma 2008. Esponente della neoavanguardia, esordì con La scoperta dell'alfabeto (1963); è autore di romanzi e raccolte di racconti tra i quali Il serpente (1968), Salto mortale (1968), Il pataffio (1968), Testa d'argento (1988),Il fuoco greco (1990), Le pietre volanti (1992), Fantasmi romani (2006).

Commenti

Dello stesso autore
Altre edizioni
Dello stesso genere