• In piedi sui pedali
  • La Numero uno - bicicletta da bambino, telaio laccato bianco, parafanghi e carter in plastica arancione -, la Furia - bicicletta da cross, telaio nero, parafanghi e carter cromati -, e poi ancora la Corsara, la Zaira e tante altre fino alla Bionda - mountain bike da cross country hardtail, ruota da 26'', telaio in alluminio, due portaborracce, contachilometri: tutte le biciclette di una vita, quelle che hanno seguito di poco i primi passi, quelle che per la prima volta ci hanno fatto respirare il vento della libertà, quelle che hanno portato sulla canna il primo amore... Enrico Brizzi si racconta, e insieme traccia la linea di un'esperienza ...

  • Continua +
266 122 1611

Autore

  • Enrico Brizzi
  • Enrico Brizzi

  • Enrico Brizzi (Bologna 1974) ha esordito a vent'anni con il romanzo Jack Frusciante è uscito dal gruppo, al quale hanno fatto seguito Bastogne (1996), Tre ragazzi immaginari (1998) ed Elogio di Oscar Firmian e del suo impeccabile stile (1999); Nessuno lo saprà (2005), Il pellegrino dalle braccia d'inchiostro (2007) e Gli Psicoatleti (2011) sono frutto della sua passione per i viaggi a piedi mentre L'inattesa piega degli eventi (2008), La nostra guerra (2009) e Lorenzo Pellegrini e le donne (2012) compongono la trilogia dell'"Epopea fantastorica italiana". Tra i suoi ultimi titoli L'arte di stare al mondo (2013), In piedi sui pedali (2014), Di furore e lealtà (con Vincenzo Nibali, 2014) e Il matrimonio di mio fratello (2015).

Commenti

#SalTo14 Enrico Brizzi racconta "In piedi sui pedali" in 30 secondi

Dello stesso autore
Altre edizioni
Dello stesso genere